Vivere con la propria passione

Fantaconsigli per la 32esima giornata di Serie A

La situazione degli infortunati, i giocatori in dubbio, gli squalificati e quelli consigliati per il prossimo turno che si giocherà tutto il Sabato Santo.

0

La 32esima giornata di Serie A si avvicina e per non farsi trovare impreparati sulle formazioni ecco alcuni consigli. Sono ben 11 i giocatori squalificati: ai 9 appiedati dal giudice sportivo esclusivamente per questo turno Gomez (Atalanta), Pisacane (Cagliari), Cofie (Genoa), Bonucci (Juventus), Pasalic (Milan), Gonzalez (Palermo), Bovo (Pescara), Acquah (Torino), Berardi (Sassuolo) si aggiungono Pinilla (Genoa) che deve ancora scontare 4 giornate per l’espulsione rimediata contro l’Atalanta ed Izzo che ha ricevuto una sanzione di 18 mesi, condannato dal TNF per omessa denuncia di due partite truccate risalente ai tempi di quando il giocatore militava nell’Avellino.

Infortunati e giocatori in dubbio

Sono tanti i giocatori per cui la stagione è già conclusa, come Abate e Bonaventura del Milan, Florenzi della Roma, Perin del Genoa, Pjaca della Juve e Fofana dell’Udinese. A questi si è aggiunto Samir, che per via di un problema al menisco, rimediato nell’ultima partita, sarà costretto a guardare i friulani dalla tribuna in questo finale di stagione. Ancora out Muriel per via del problema rimediato in nazionale due settimane fa, al suo posto confermato Schick come partner di Quagliarella nella Samp. Torna titolare nello scacchiere difensivo del Torino Barreca, visto che Molinaro è nuovamente out.

Nell’Atalanta sia Conti che Caldara sono in dubbio ecco perchè Zukanovic e Hateboer sono in pre-allarme. Verdi (Bologna) e Birsa (Chievo) nonostante i relativi problemi accusati nell’ultimo turno dovrebbero stringere i denti e partire titolari. Il dubbio per Sousa riguarda Vecino (Fiorentina): in caso di forfait pronto Badelj. Juric tornato sulla panchina del Genoa non sa ancora disporre di Taarabt per via di un affaticamento muscolare. Il grande dubbio della settimana riguarda Gagliardini: l’Inter proverà a recuperarlo a tutti i costi per il derby, altrimenti Medel scalerebbe a centrocampo con Murillo in difesa. Nella Roma si scaldano Mario Rui e Paredes nel caso Emerson e De Rossi non dovessero farcela per sabato. Nel Sassuolo pronto Matri per Defrel, mentre Benassi cercherà di recuperare visto che già Obi sarà indisponibile per il Torino.

Ballottaggi e Consigli

La sfida che apre la 32esima giornata è il derby di Milano. Nella stracittadina che si giocherà alle 12:30 ci sono ballottaggi da entrambe le parti. Detto di Gagliardini, c’è anche il dubbio Banega-Joao Mario col primo favorito per i nerazzurri, mentre Montella deve scegliere uno tra Mati Fernandez e Locatelli per sostituire lo squalificato Pasalic e scegliere se riconfermare Zapata o schierare Paletta al fianco di Romagnoli. Per la sfida ci sentiamo di consigliare due dei giocatori più incisivi nella stagione, protagonisti anche all’andata: Perisic per l’Inter e Suso per il Milan.

Cagliari e Chievo non avranno grossi stimoli, ma nemmeno pressioni ecco perchè potrebbe uscire una partita piena di goal. Tra le fila dei sardi dovrebbero spuntarla Rafael su Gabriel e Borriello, recuperato, su Farias, mentre Maran deve scegliere il partner di Pellissier, con Meggiorini favorito su Inglese. Consigliati appunto i due bomber Borriello e Pellissier.

Nel derby toscano tra Fiorentina ed Empoli sono vari i dubbi di formazione per i due allenatori. Sousa, oltre a valutare Vecino, sembra intenzionato ad affidarsi a Milic sulla corsia di sinistra e se proporre Babacar dal primo minuto ai danni di Ilicic e Saponara. Martusciello pensa a Bellusci e Barba come centrali, potrebbe scegliere Buchel e non Dioussè in mezzo al campo e deve scegliere chi affiancare a Thiam, tra Marilungo, Mchelidze e Pucciarelli. Consigliati Babacar che vive un magic moment alla pari di El Kaddouri.

Genoa-Lazio è tutt’altro che una sfida scontata visto il ritorno in panchina di Juric per il Grifone. L’allenatore dovrebbe riproporre Lamanna tra i pali al posto di Rubinho, Hiljemark per Ntcham e Palladino al posto di Pandev al fianco di Simeone. Per Inzaghi dubbio Basta-Patric, Biglia-Murgia e Lulic-Keita viste le non perfette condizioni dei primi. Consigliati Laxalt, sempre tra i migliori nei rossoblù e Milinkovic-Savic vista la sua eccellente stagione tra i biancocelesti.

Ultima chiamata per il Palermo che si affida all’ennesimo allenatore per il miracolo salvezza. Bortoluzzi deve scegliere tra i pali uno tra Posavec e Fulignati, uno tra Cionek e Vitiello per rilevare lo squalificato Gonzalez. Diamanti dovrebbe di nuovo far coppia con Nestoroski. Donadoni dovrebbe preferire Masina a Krafth e Mbaye e a centrocampo Taider per Viviani. Pronto Di Francesco se Verdi non dovesse farcela. Consigliati Rispoli, che vorrà riscattare la pessima gara di San Siro e Dzemaili, sempre pericoloso per gli emiliani.

Partita trappola quella di Pescara per la Juventus. Zeman potrebbe scegliere Coda e non Fornasier per via della squalifica di Coda. In avanti rischia Benali, non al meglio, ed ecco che si scaldano Mitrita e Cerri. I bianconeri, reduci dalle fatiche di Champions, devono evitare l’approccio del Milan avuto in abruzzo due settimane fa. ecco perchè Allegri riproporrà la miglior formazione concedendo un po’ di riposo solo a Dani Alves, Khedira e Mandzukic. Al loro posto pronti Lichtsteiner, Rincon e Lemina. Consigliati Muntari, col dente avvelenato contro la Juve e Higuain, tornato al gol nello scorso turno.

Grande sfida quella tra Roma e Atalanta. Tanti dubbi tra i giallorossi, oltre a quelli già citati in precedenza. Rudiger dovrebbe aver la meglio su Bruno Peres, mentre El Shaarawy è ancora in ballottaggio con Perotti. Gasperini, oltre ai due difensori, deve valutare se scegliere Spinazzola o Konko sull’out di sinistra e chi mettere al fianco di Petagna, per la squalifica di Gomez. Mounier dovrebbe far coppia con l’ex Milan. Consigliati due dei centrocampisti migliori del torneo: Nainggolan e Kessiè.

L’ultima sfida delle 15 vede di fronte il Torino e lo speranzoso Crotone. Poche perplessità per Mihajlovic che dovrebbe scegliere Rossettini ai danni di Carlao in difesa e Benassi a centrocampo vista l’indisponibilità di Acquah. Un solo dubbio per Nicola, che si affiderà agli uomini che gli hanno regalato due vittorie per credere alla salvezza: Barberis sembra leggermente favorito su Capezzi. Consigliati i due attaccanti che hanno voglia di segnare per motivi diversi: Belotti e Falcinelli.

Alle 18 si gioca Sassuolo-Sampdoria, una sfida molto affascinante tra due squadre senza assilli di classifica. Di Francesco deve fare la conta degli assenti e potrebbe scegliere Lirola e non Gazzola, preferire Sensi ad Aquilani per sostituire Magnanelli e comporre il tridente Politano-Matri-Ragusa. Per gli ospiti Dodò dovrebbe spuntarla su Regini, mentre a centrocampo Praet e Barreto dovrebbero affiancare Torreira. Consigliati Pellegrini, fantastica stagione anche dal punto di vista realizzativo e Schick, a secco nell’ultima gara e con tanta voglia di segnare.

Chiuderà il turno la sfida tra Napoli e Udinese. Come sempre pochi dubbi per Sarri che dovrebbe preferire Strinic a Ghoulam, Allan e Jorginho ai danni di Zielinski e Diawara. Davanti il tridente dei piccoletti. Classica formazione anche per Del Neri che deve scegliere solo il centrale con Felipe favorito su Angella e il terzino sinistro visto l’infortunio di Samir, che dovrebbe essere sostituito da Adnan. Visti i loro momenti di forma sono consigliati Insigne e De Paul.

Commenti
Caricamento...