Vivere con la propria passione

Player review: Mario Rui, neo calciatore del Napoli!

Player review: Mario Rui, neo acquisto del Napoli

0

È ufficiale. Mario Rui è un nuovo calciatore del Napoli. Giocherà basso a sinistra, nel 4-3-3 tanto caro a Maurizio Sarri. Andrà a sostituire uno tra Ghoulam e Strinic (più probabile il croato). Era ormai evidente da diverse settimane che l’affare sarebbe andato in porto, con la Roma che alla fine ha ottenuto oltre 3,75 milioni per il prestito e l’obbligo di acquisizione a titolo definitivo, condizionato al verificarsi di determinate situazioni sportive, per 5,5 milioni di euro.

Mario Rui ritrova Sarri, suo vecchio maestro ad Empoli. Con la maglia dei toscani, ha superato quota 100 presenze, mettendo in evidenza prove di pregevole fattura. A Roma non si è integrato al 100% negli schemi di Luciano Spalletti, collezionando solo 5 presenze in Serie A. C’è da evidenziare, però, che l’esperienza in giallorosso è stata fortemente condizionata da un infortunio (rottura del legamento crociato anteriore del ginocchio sinistro) avuto nel corso dell’estate.

Mario Rui: le caratteristiche di gioco

Per quanto riguarda le caratteristiche, Mario Rui non evidenzia un’altezza fisica impressionante (1,68m) ma riesce a coprire la propria zona con grande grinta, ottima velocità e buon tempismo. Il calciatore manifesta una spiccata personalità, che lo porta a rischiare eccessivamente nella propria metà campo. Spesso ne esce alla grande, grazie ad una tecnica sopraffina, ma qualche volta rischia di perdere palloni decisivi.

A Empoli, nelle due stagioni di Serie A, ha collezionato 5 assist. Un numero non eccessivo, ma neanche banale. Soprattutto se consideriamo che a Napoli, Ghoulam permettendo, giocherà in una squadra già collaudata e a vocazione offensiva.

Mario Rui nonostante abbia dei piedi educatissimi, dovrà migliorare la propria percentuale di precisione passaggi (tra 78,6 e 81,7 nelle due stagioni in massima serie con l’Empoli) per avere chances di giocare da titolare con la maglia dei partenopei.

Sul fronte dei dribbling, risulta essere molto imprevedibile, adottando varie soluzioni per superare il proprio avversario diretto. Talvolta esaspera le proprie giocate, andandosi a chiudere in un imbuto. Altre volte, invece, riesce a scaricare bene la palla, servendosi sia dell’interno piede che dell’esterno.

Conosce alla perfezione gli schemi di Sarri sulle rimesse laterali, per cui potrà sfruttare anche questo aspetto a proprio vantaggio, cogliendo di sorpresa gli avversari e mettendo delle palle d’oro in area di rigore per Mertens, Callejon o Hamsik.

È dotato di un buon tiro col mancino, anche se spesso le sue conclusioni finiscono al di fuori dello specchio della porta. Il buon controllo iniziale, riesce spesso a metterlo nella posizione del corpo corretta, per cui ci si potrebbe aspettare un miglioramento delle performance sotto il profilo realizzativo, soprattutto considerando che si tratta anche di un battitore di punizioni (soprattutto per i cross, ma non solo).

Mario Rui: prenderlo o no al fantacalcio?

Il titolare sulla carta continuerà ad essere Fouzi Ghoulam. Ma Mario Rui ha tutto il talento necessario per riuscire a ritagliarsi un buon minutaggio nell’arco della stagione, che vedrà gli azzurri impegnati in Campionato, Coppa Italia e Champions League (preliminari permettendo). Ad oggi, sconsiglio l’acquisto del portoghese come titolare nelle vostre fantarose, mentre potrebbe essere una buona soluzione (ma solo se low cost) come settimo o ottavo difensore della lista.

L’ex Roma prenderà il posto di Ivan Strinic, che molto probabilmente lascerà gli azzurri proprio per conquistare più spazio in vista degli imminenti Mondiali del 2018. L’esterno portoghese nel Napoli potrà risultare particolarmente utile nei momenti in cui ci sarà bisogno di sbloccare il risultato contro difese chiuse. Infatti, Mario Rui rispetto a Ghoulam riesce ad essere più efficace e creativo nel dribbling nello stretto, mentre l’algerino si fa preferire per la progressione negli spazi aperti. Vedremo dunque come Sarri deciderà di impiegare il suo pupillo.

 

5.8
Grande tecnica

GCC Rating di Mario Rui

Esterno basso del Napoli, classe 1991, ex Roma.
Alto 1,68m, pesa 67 kg.

  • Affidabilità fisica 6
  • Propensione al gol 4
  • Propensione all'assist 7
  • Condotta 5
  • Prestazione priva di bonus/malus 7
Commenti
Caricamento...