Vivere con la propria passione

Highlights Atalanta-Lille 1-0, decide Cristante

Buona prova degli uomini di Gasperini

0

Terza amichevole e terza vittoria consecutiva per l’Atalanta. Dopo le vittorie contro il Brusaporto (15-0) e Giana Erminio (3-1), i neroazzurri si sono imposti anche in questa amichevole dal sapore europeo. Il Lilla, undicesimo in classifica nella scorsa Ligue 1, si è dimostrato avversario coriaceo mettendo a più riprese in difficoltà gli uomini di Gasperini.

Nel XXIII Trofeo Achille e Cesare Bortolotti, l’Atalanta si è imposta con un bel gol di Cristante su inserimento offensivo siglato al 14′. Il Lilla ha provato più volte a reagire ma prima Berisha e poi Gollini (il quale ha parato anche un calcio di rigore) hanno impedito ai francesi di pareggiare.

Anche stavolta, Gasperini ha dovuto fare a meno di Caldara (reduce dall’Europeo U21), mentre Petagna è subentrato nel secondo tempo al posto di Cornelius. Il tecnico dei bergamaschi si è mostrato piuttosto soddisfatto della prova offerta dai suoi uomini, mettendo in evidenza la condizione migliore dei francesi, i quali cominceranno il campionato il 6 agosto. D’altro canto, l’Atalanta è reduce da due sole settimane di preparazione, con diversi uomini chiave che solo da poco hanno cominciato il lavoro in squadra.

Di seguito il tabellino dei bergamaschi.

Atalanta: Berisha (Gollini 46′ s.t.); Toloi (Mancini 41′ s.t.), Palomino, Masiello; Hateboer (Castagne 34′ s.t.), Cristante (Melegoni 39′ s.t.), Freuler (Gosens 33′ s.t.), Spinazzola (Haas 33′ s.t.); Kurtic (Pessina 39′ p.t.), Cornelius (Petagna 16′ s.t.), Gomez (Ilicic 16′ s.t.) A disposizione: Rossi, Radunovic, Orsolini, Vido, Bastoni, Del Prato. Allenatore: Gian Piero Gasperini

Atalanta-Lille 1-0, spunti fantacalcistici

È il momento, però, di inquadrare questo match nella dimensione fantacalcistica, visto che il match ha restituito diversi spunti utili per la creazione (e gestione) delle nostre fantarose. Vediamole insieme.

Assenti: i bergamaschi hanno messo in mostra una prova ottima. Nonostante siano da evidenziare diverse assenze importanti come quelle di Orsolini, Caldara e Vido. Inoltre, non è da escludere che la Dea utilizzi ancora il calciomercato per rafforzare ulteriormente la propria rosa.

Cristante: per me, si tratta di un talento purissimo, pronto per esplodere. Quest’anno aumenterà il minutaggio a causa della cessione di Kessié, per cui potrà trovare continuità e prendere tra le mani le redini del gioco dei bergamaschi. Stupendo il suo inserimento, con conseguente controllo e tiro per il gol dell’1-0.

Gollini: ottima prova offerta da Gollini, condita da un rigore parato. Dovrà fare i conti con la concorrenza del più esperto Berisha, ma il ventiduenne è probabile che veda il campo più volte nel corso della stagione, visto che l’Atalanta sarà impegnata in ben 3 competizioni.

Palomino: destinato ad essere la riserva di Caldara. Fin qui sta ben impressionando e avrà modo di accumulare un buon livello di minutaggio nel corso della stagione, visto che sarà tenuto in grande considerazione da Gasperini. Si tratta di un difensore d’esperienza, che ha già giocato in vari campionati (argentino, francese, bulgaro). Vedremo se saprà adattarsi bene anche in Italia.

Cornelius: abbiamo dedicato a lui una specifica player review. Si tratta di un 24enne danese, dalle caratteristiche non molto diverse da Petagna. In questa partita si è messo in evidenza per alcuni importanti spunti offensivi, ma ha anche messo in rilievo il suo principale difetto: la velocità. Riuscirà a convincere l’ambiente neroazzurro?

Commenti
Caricamento...