Vivere con la propria passione

Player review: Gianluca Gaudino

Il centrocampista che stregò Guardiola.

0

Grandi speranze è un celebre libro dell’inglese Charles Dickens, Gianluca Gaudino, neoacquisto dei clivensi rischia di ripercorrere in parte il difficoltoso viaggio affrontato dal protagonista del romanzo di Dickens. Fuori di metafora, Gianluca Gaudino è ad un bivio della propria carriera, deve decidere cosa fare da grande. È un classe 96 direte voi, ma di quelli che hanno già parecchi anni alle spalle.

Anni ricchi di complimenti, belle parole (in particolare Guardiola che lo definì il centrocampista del futuro), ma alla prova dei fatti il calciatore di chiare origini italiane non ha ancora trovato la giusta continuità di rendimento nel calcio dei grandi. Sarà colpa di qualche limite caratteriale e delle eccessive aspettative riposte in lui. Il padre Maurizio Gaudino è stato un attaccante tedesco, che ha militato anche nel Manchester City, ed ora esercita la professione di procuratore.

Ora il figlio Gianluca riparte dal Chievo Verona, piazza piccola, ideale per diventare grande. Nell’ultima stagione e mezzo ha mostrato sprazzi di talento nel San Gallo, in Svizzera. Il Chievo, grazie alla maestria del ds Romairone, l’ha strappato al Bayern per una cifra irrisoria, appena 50 mila euro. Ha firmato un contratto con scadenza 30/06/2021. Sta facendo la trafila con le nazionali giovanili teutoniche; per ora vanta 5 presenze nell’Under 19 e 1 nell’Under 20.

Fisicamente discreto (1,74 m e 65 kg), soffre parecchio se ha a che fare con avversari particolarmente sviluppati a livello muscolare e fisico, anche nei duelli aerei. Tra i suoi punti deboli c’è un tackling poco efficace come si evince dai dati di Who Scored. Fin dall’esordio è stato elogiato dai suoi allenatori per la duttilità tattica e per la sua grande capacità di leggere l’azione.

Nelle gare amichevoli di quest’anno ha preso il posto di Radovanovic, classico mediano, mentre l’ex Bayern è dotato di ottime doti in fase di impostazione. In caso di necessità è stato schierato anche trequartista, dove può sfruttare le sue doti nell’ultimo passaggio. Da centrocampista dà sfoggio della sua qualità nel fraseggio sia della precisione nelle verticalizzazioni verso gli attaccanti. Nelle amichevoli ha avuto l’onore di calciare i rigori, pertanto si giocherà il ruolo di primo rigorista con Birsa.

Quest’estate ha messo in mostra un certa vena realizzativa, assolutamente inedita (ha segnato appena 4 goal in carriera risalenti alle giovanili del Bayern). Anche gli assist vincenti sono pochi (7 in 131 partite comprese quelle giovanili). Sempre basandoci sui dati di Transfermakt, possiamo notare un’attitudine al cartellino giallo (15) , mentre ha ricevuto appena un cartellino rosso per somma d’ammonizione. Una scommessa per il fantacalcio, sperando che Guardiola questa volta ci abbia visto giusto! In attesa che la profezia dell’ex tecnico del Barcellona si avveri gustatevi questa giocata.

6.2
Titolare

GCC Rating di Gianluca Gaudino

Centrocampista tedesco, classe 96, Ex Bayern Monaco. Alto 1,74, Pesa 65 Kg.

  • Affidabilità fisica 6
  • Propensione al goal 6
  • Propensione all'assist 6
  • Condotta 5
  • Prestazione priva di bonus/malus 8
Commenti
Caricamento...