Magic Gazzetta, analisi dei 5 centrocampisti più costosi

Scopriamo chi sono i 5 centrocampisti più costosi del listone di Gazzetta

0

E continuiamo nell’analisi del listone Gazzetta. Abbiamo approfondito i 5 portieri e i 6 difensori più costosi del gioco. Adesso siamo giunti ai centrocampisti puri. Perché ho specificato puri? Perché in questa analisi, non saranno presenti i trequartisti, i quali verranno analizzati in un post a parte. Per cui, non scandalizzatevi se qui non troverete gente come Mertens, Dybala, Insigne, Gomez e Keita. Partiamo subito con l’analisi.

Marek Hamsik, Napoli, Valutazione 26

Undicesima stagione in maglia azzurra per Marekiaro. Si appresta ad affrontare l’ennesimo campionato da capitano e leader di un gruppo desideroso di alzare un trofeo nella prossima stagione. La rosa del Napoli è stata di fatto confermata in blocco, arricchita con gli acquisti di Mario Rui e Ounas. Hamsik riuscirà a ripetere, nuovamente, le proprie performance eccellenti?

Il capitano del Napoli si è aggiudicato il titolo di Top Centrocampista a suon di gol e assist. Nel corso dell’ultima stagione ha disputato 38 partite, con 12 gol, 4 assist e una sola ammonizione ricevuta. Ha confermato di esaltare le proprie doti nel 4-3-3 disegnato da Maurizio Sarri, grazie alla possibilità di inserirsi in area di rigore in fase offensiva.

In chiave fantacalcistica, l’acquisto del centrocampista partenopeo è determinante per ogni fantasquadra con ambizioni di vittoria finale. Per cui, il consiglio è fare di tutto per acquistarlo, sia se siete impegnati in una lega chiusa, sia in ottica Magic Gazzetta.

Radja Nainggolan, Roma, Valutazione 24

La sua riconferma può essere considerata il grande capolavoro di Monchi. Sembrava inevitabile una sua partenza, con Juventus e Inter fortemente sulle sue tracce. Ma il belga ha deciso di rinnovare, puntando a vincere in maglia giallorossa. Ritiratosi Totti, spetterà a lui e De Rossi guidare la squadra verso nuovi traguardi ambiziosi.

La Roma, però, ha cambiato tanto. Sia per quanto riguarda la dirigenza (via Sabatini, dentro Monchi), sia riguardo lo staff tecnico (via Spalletti, al suo posto Di Francesco). Come se non bastasse, la Roma dovrà fare a meno anche di Rudiger, Paredes, Szczesny, Totti e Salah. I rinforzi che sono arrivati non sembrano all’altezza dei partenti, anche se le potenzialità per crescere non mancano.

Nainggolan dovrà fronteggiare anche un cambio modulo che lo vedrà agire meno in posizione offensiva rispetto al passato recente, aspetto che lo rende sicuramente meno appetibile sotto il profilo fantacalcistico. Sul piano tecnico, il valore del calciatore è indiscutibile: nel corso dell’ultima stagione ha realizzato 11 gol e 2 assist, ottenendo una media voto di 6,61 e una Magic media di 7,38.

Miralem Pjanic, Juventus, Valutazione 22

Spetterà a Miralem Pjanic essere il direttore d’orchestra della prossima Juve. Il 4-2-3-1 di Allegri lo vede davanti alla difesa, in coppia con Marchisio o Khedira, ma nonostante ciò il calciatore riesce a dare un buon contributo in termini di gol e assist, grazie ad un piede vellutato e una visione di gioco capace di premiare gli inserimenti dei propri calciatori offensivi.

5 gol e 8 assist per lui durante la scorsa stagione, con una media voto di 6,26 e una Magic media di 6,93. Battitore di punizioni, nell’ultimo campionato ha punito il Milan, il Chievo e il Genoa con punizioni a giro sopra la barriera. Inoltre, talvolta risulta essere anche il rigorista della squadra, grazie alla freddezza che lo contraddistingue.

Alla Juve probabilmente arriverà un nuovo centrocampista per arricchire il reparto, ma la sua titolarità non appare in bilico, visto che risulta essere uno dei punti cardine della squadra. Se siete alla ricerca di una certezza, puntate senza dubbio su di lui.

Franck Kessie, Milan, Valutazione 18

Franck Kessie è chiamato alla prova di maturità. Il passaggio al Milan dovrà servire per la sua completa maturazione e per dimostrare a tutti di essere pronto per il grande calcio. Autentica rivelazione con la maglia dell’Atalanta, l’ivoriano ha saputo conquistare il pubblico bergamasco, grazie ad un’ottima fase difensiva e una buona propensione al gol.

La sua fisicità gli consente di vincere agevolmente gli scontri con l’uomo diretto, mentre la sua tecnica gli garantisce efficacia anche in fase di impostazione. Ha saputo timbrare per ben 6 volte il tabellino nel corso della passata stagione, grazie a inserimenti effettuati con il tempo giusto e un tiro potente e preciso.

Chi ha puntato su di lui nel corso dell’ultima stagione è stato adeguatamente ricompensato, visto che nelle aste estive è stato preso generalmente ad un prezzo molto basso. Per lui una media voto di 6,53 e una Magic media Voto di 6,8 in maglia neroazzurra. Con il Milan potrà ulteriormente migliorare il proprio score, soprattutto se Montella garantirà protezione al reparto arretrato con il 3-5-2.

Kevin Strootman, Roma, Valutazione 18

Dopo il terribile infortunio che lo ha tenuto a lungo lontano dai campi di gioco, Kevin Strootman è pronto a riprendersi le redini del centrocampo della Roma. Nel corso della scorsa stagione ha totalizzato 4 gol e 6 assist, ma il potenziale per fare ancora meglio c’è.

Il 4-3-3 di Di Francesco saprà esaltarlo? Vedremo. Dovrà dare la consueta intensità in fase difensiva abbinandola a inserimenti offensivi efficaci, capaci di sorprendere le retroguardie avversarie. La sua visione di gioco, gli consente di vedere molto bene gli affondi in verticale dei propri compagni di squadra. Questa sarà una chiave tattica molto importante per la prossima stagione. Perché?

Perché il gioco di Di Francesco si basa tantissimo sugli inserimenti degli esterni d’attacco, che devono essere in grado di convergere verso il centro e arrivare alla conclusione per cui gli ottimi lanci dell’olandese dovranno essere in grado di premiare questo aspetto. Sotto il profilo fantacalcistico, Strootman ha chiuso la scorsa stagione con una media voto di 6,42 e una Magic media voto di 6,68.

Commenti
Caricamento...