Vivere con la propria passione

Alla scoperta di Fantacalcio-Online

Intervista al Founder di Fantacalcio-Online Gabriele Del Mese

0

Nell’estate che passerà alla storia (quella fantacalcistica) per l’introduzione dei voti oggettivi da parte di Gazzetta e Fantagazzetta, non potevo che fare una chiacchierata con il founder della piattaforma che per prima ha accolto in Italia questa fantastica novità.

Di seguito, l’intervista a Gabriele Del Mese, founder di Fantacalcio-Online:

Come e quando è nata l’idea di Fantacalcio-Online?
Nasce nel “lontano” 2005. Da frequentatore assiduo di Fantacalcio.it (quando era ancora vivo) trovavo molto limitante la piattaforma web rispetto invece al mitico software sviluppato da De Togni “Fantacalcio Manager”. Ma era un software che offriva molta personalizzazione ma richiedeva comunque molto lavoro e gestione manuale da parte dell’admin. L’idea originaria partiva quindi con l’ambizione di offrire il massimo della personalizzazione possibile, ma di farlo online. Il battesimo ufficiale risale agli Europei del 2006.

Quest’estate verrà ricordata, sotto il profilo fantacalcistico, per l’introduzione da parte di Gazzetta e Fantagazzetta del voto oggettivo/statistico. Come ci si sente ad aver puntato su questo aspetto ben prima dei big players del settore?

Il voto statistico o oggettivo è arrivato tardi nel mondo del Fantacalcio italiano perchè probabilmente i big player non avevano intenzione di rischiare. Se ne parla da almeno un decennio, ma nessuno lo aveva realizzato. Siamo davvero orgogliosi sia di essere stati i primi in Italia, sia di aver puntato da subito in tempo reale. La discussione che si sta generando intorno al dato statistico è estremamente interessante perchè ha incuriosito molti fantallenatori (e di questo ne siamo felici). Purtroppo c’è il rischio di “bruciare” un settore nascente perchè vediamo spuntare “presunti” algoritmi ogni giorno e l’utente inizia ad essere diffidente con tutti non distinguendo chi come noi ha già dato in tempo reale 12.000 voti e chi invece non si sa come dà i voti. Già per molti utenti il voto statistico non è altro che una copertura di un ennesimo voto soggettivo. Lo scorso anno, quando eravamo gli unici, quasi a nessuno è venuto il dubbio che potesse esserci una mano umana dietro.

Quali sono le principali novità di quest’anno proposte da Fantacalcio-Online?

Abbiamo aggiunto una ventina di regole personalizzabili ma le novità più interessanti riguardano la possibilità di registrare un dominio personalizzato per la propria lega e la gestione delle quote di partecipazione grazie ad una partnership con Growish, uno dei maggiori player nel settore delle “collette” online. In questo modo abbiamo risolto anche l’ultimo dei problemi per i FantaPresidenti: giocando su Fantacalcio Online non servirà più rincorrere i partecipanti per farsi pagare le quote, ci penseremo noi, in automatico.
Inoltre finalmente riusciremo a dare ai fantallenatori una serie di statistiche esclusive in un pacchetto che abbiamo chiamato “Allenatore in Seconda”. Questo strumento sarà in grado di consigliare i fantallenatori dando loro informazioni sintetiche sui principali indicatori (performance, probabilità di scendere in campo, appetibilità da parte degli altri fantallenatori) e una sintesi delle principali statistiche utili per fare scelte più consapevolli (tiri in porta, occasioni create, cross, errori, contribuzione offensiva etc)

Diamo uno sguardo all’imminente avvio della nuova Serie A. Qual è, a tuo giudizio, la griglia di partenza della prossima stagione?

Il Napoli non ha cambiato nulla ed è il favorito. Deve però risolvere alcune amnesie difensive che l’anno scorso lo hanno penalizzato alla lunga. La Juventus con Bonucci ha perso tanto ma rimane comunque la squadra da battere. Poi c’è il Milan: Montella è rimasto ed è la garanzia migliore. Poi sono arrivati molti prospetti interessanti e anche una panchina discretamente lunga. La sorpresa potrebbe essere, di nuovo, l’Atalanta. Ho visto la gara contro la Roma e la sconfitta è stata casuale. L’Atalanta è stata superiore per gran parte della partita. Diciamo che sogno che possa diventare il nostro Leicester almeno arrivando quarta, davanti alle due romane. Oltre l’Atalanta ho grandi aspettative per il Torino di Miha dovesse rimanere Belotti si è rinforzato in ogni riparto, ha finalmente un portiere e un centrale difensivo degni di una squadra che vuole ambire a un ruolo da protagonista.

Sorprese low cost. Su chi puntare in sede d’asta tra i calciatori meno rinomati?

Fofana ha grandissimi doti e potrebbe essere con il suo tiro un potenziale crack fantacalcistico da 5-6 reti. Credo che l’Atalanta farà bene e quindi punterei su Toloi e Palomino in difesa e De Roon e Freuler a centrocampo. Lirola e Masina sono due esterni con qualche problema difensivo ma che passano più tempo nella metà campo avversaria che nella propria e solitamente non costano molto. Gil Dias e Bessa sono i candidati ideali (se pagati poco) come ultimo slot trequartista (o centrocampo). Come centrocampisti “classici” mi affiderei a Sensi e Viviani entrambi titolari low cost e con potenziali voti buoni. In attacco se Caprari viene snobbato è assolutamente da prendere. Come ultimo slot prenderei anche Coda: è il terminale offensivo preferito dai compagni di squadra e una buona parte delle occasioni per il Benevento continueranno a passare per i suoi piedi (e la sua testa).

Iscriviti a Fantacalcio-Online!

Commenti
Caricamento...