Flop 11 3° Giornata Serie A

I peggiori della giornata di campionato appena conclusa.

0

Dopo aver dato un’occhiata alla Top 11 della settimana, adesso analizziamo i calciatori che non hanno ben figurato. Ci sono alcuni nomi ormai già tristemente noti ai fantallenatori e alcune new entry. Ricordiamo che i voti di riferimento sono quelli di Fantagazzetta Classic, mentre il modulo è il 3-5-2.

Nicolas 4: Il portiere dell’Hellas Verona sta dimostrando gravi limiti tecnici e di reattività. Ha responsabilità almeno su due goal ed esce sciaguratamente su Chiesa lanciato a rete, causando il rigore poi trasformato da Thereau. Con questi 5 goal sono ben 8 le reti subite in appena 3 gare.

Cáceres 4,5: Avrei potuto citare lui come i suoi colleghi di reparto. La difesa del Verona è un colabrodo. Fa acqua da tutte le parti e gli avanti della Fiorentina ne approfittano a più riprese e senza pietà.

Pezzella 4: La sua partita dura appena 5 minuti. Giusto il tempo di fare un’entrata killer e assolutamente inutile a centrocampo sul genoano Omeonga. Per sua fortuna l’Udinese porta comunque a casa i tre punti.

Bonucci 4: Il leader della difesa rossonera incappa in una giornata da incubo. Immobile lo fa ammattire e l’ex difensore della Juventus appare sempre in affanno e fuori posizione. Un passaggio a vuoto che servirà per la crescita della squadra di Montella.

Pulgar 4,5: Il metronomo del Bologna si dimostra ancora una volta un onesto mestierante. Questa volta persino arrogante quando decide di battere il calcio di punizione a discapito del ben più forte e tecnicamente dotato Verdi e soprattutto con il dribbling tentato su Mertens, che costa il raddoppio del Napoli.

Bertolacci 4,5: L’entrataccia dell’ex milanista su Lasagna gli costa un cartellino rosso pesante, che cambia totalmente l’inerzia della gara. Decisivo il Var, che punisce un intervento pericoloso e in ritardo del centrocampista genoano al limite dell’area su Lasagna.

Hetemaj 4,5: Male male il centrocampista del Chievo Verona. Nel primo tempo la Juventus trova la via della rete solo grazie all’autorete della mezzala finlandese di origine kosovara. Inconsistente. Appare spaesato e si becca anche un cartellino giallo che lo limita in maniera significativa.

B. Zuculini 4,5: Dovrebbe fare filtro in fase di non possesso e dare qualità alla manovra dell’Hellas Verona. Non gli riesce nulla e va costantemente in affanno inseguendo gli attaccanti viola per larghi tratti della partita. Becca anche un cartellino giallo.

Suso 4,5: Abbiamo spesso esaltato il fantasista rossonero per la qualità e per le sue giocate, mentre lo spagnolo nella trasferta dell’Olimpico pare un fantasma. Svagato e stranamente impreciso. Nella giornata storta del Milan non si salva nemmeno lui.

Destro 5: Il centravanti del Bologna appare avulso, mai coinvolto nella manovra dei rossoblù. È un corpo estraneo e viene annientato dallo strapotere fisico di Koulibaly. Rimedia anche un giallo abbastanza ingenuo.

Pazzini 4,5: In B era il trascinatore della squadra, in A soffre come i suoi compagni. In una squadra priva di idee e di equilibrio rappresenta l’unica ancora di salvezza. Oggi è annullato dalla coppia Pezzella-Astori.

Commenti
Caricamento...