Top 11 6° Giornata Serie A

Ecco i migliori del turno appena concluso.

0

La sesta giornata di campionato si è conclusa con il duo Napoli-Juventus in testa al campionato, ancora a punteggio pieno. Tiene il passo l’Inter che dista due lunghezze dalla coppia di vetta, così come le romane (Lazio e Roma) vincitrici rispettivamente contro Hellas Verona e Udinese. Cade, invece, il Milan contro la Sampdoria, settima in graduatoria. Nella lotta salvezza spicca il successo del Crotone contro il Benevento, sempre più fanalino di coda della massima serie con appena un goal fatto e sedici subiti. Ora, con l’ausilio dei voti di Fantagazzetta stiliamo la top undici del weekend di campionato appena concluso. Il modulo è il consueto 3-4-3.

Sportiello 8: Il portiere della viola inizia a ripagare la fiducia della società. Prestazione superlativa con tanto di rigore parato al “Papu” Gomez, non l’ultimo arrivato. Se continua su questi standard può tornare in Nazionale. Ritrovato!

D’Ambrosio 7: Il terzino nerazzurro regala una vittoria sofferta contro un Genoa coriaceo e abbastanza pericoloso. Un goal che vale molto anche per le gerarchie di Spalletti. L’ex terzino del Torino e della Juve Stabia sta dimostrando di poter essere un titolare in questa squadra anche con il rientro di Cancelo.

Alex Sandro 7: Festeggia la convocazione nella nazionale verdeoro con la rete che fissa il punteggio sul 3-0. Il colpo di testa non è la specialità della casa, ma la torsione è magistrale. Ottimo prova sia in fase offensiva dove pone costantemente in affanno Niang sia in fase difensiva, dove non corre rischi.

Ghoulam 7,5: Se il Napoli esce con i 3 punti dal “Paolo Mazza” gran merito va al terzino algerino. Prima propizia con un assist al bacio il momentaneo 1-2 di Callejon e poi si mette in proprio realizzando la rete del definitivo 2-3 per gli azzurri con una conclusione precisa con il suo piede debole, il destro. Uomo in più!

Marusic 7,5: Finora i tifosi biancocelesti avevano visto solo i suoi grandi limiti nella fase difensiva, mentre nel match di Verona l’ex Ostenda si rivela decisivo in avanti. Prima conquista rigore per fallo subito da Souprayen e poi chiude definitivamente i giochi siglando il 3-0 su assist di Immobile.

Pjanic 7,5: Uomo fondamentale nel centrocampo bianconero. Si prende la scena con una prestazione superlativa impreziosita da una rete e da due assist, di cui uno su palla inattiva. Finalmente sta ritornando su i suoi standard, dopo qualche prestazione opaca di inizio stagione.

Mandragora 7: Il successo del Crotone porta la firma del talentino di Scampia. È l’ultimo a mollare in mezzo al campo, si propone spesso in area di rigore creando non pochi problemi alla difesa sannita. Segna la sua prima rete in serie A con una bella conclusione dal limite dell’area di rigore. Prestazione super!

Chiesa/Freuler 7: Ex aequo per i due marcatori della gara del “Franchi”. Il figlio d’arte apre le danze con una bordata dal limite dell’area che manda in visibilio i tifosi viola, mentre il centrocampista atalantino pesca il jolly con un gran tiro dalla distanza che si infila all’angolino alla destra di Sportiello.

Immobile 8: Inizio di stagione straordinario per il centravanti campano. Sblocca la rete su calcio di rigore, raddoppia superando i birilli della difesa del Verona, costantemente in affanno per le sue giocate. Una condizione superlativa per il centravanti azzurro autore di 11 reti in 8 partite considerando tutte le competizioni.

Dybala 7,5: Come sopra. Anche la “Joya” argentina quest’anno sembra aver una marcia in più. In campionato è una sentenza con 10 segnature in 6 gare, con appena 499 minuti giocati. Il numero di goal dello scorso anno in campionato dista solo una lunghezza, manca poco!

El Shaarawy 7,5: Bentornato “faraone”! L’esterno di origini egiziane torna a gioire per una doppietta, ma soprattutto pare un giocatore ritrovato dopo aver faticato molto nelle ultimi stagioni sotto il profilo della continuità di rendimento. Che sia l’anno del riscatto nella stagione che porta al Mondiale?

Commenti
Caricamento...