Top 11 8°giornata Serie A

Ecco i migliori del weekend appena terminato.

0

L’ottava giornata è in archivio. Il Napoli guida la classifica con due lunghezze di vantaggio sull’Inter e 5 sulla Juventus e la sorprendente Lazio. In coda, il Benevento perde anche il Monday night contro l’Hellas Verona e rimane a 0 punti, -5 dalle penultime Sassuolo e Spal. Per l’Hellas Verona una boccata d’ossigeno dopo un inizio di stagione disastroso. Sembra paradossale, ma nonostante il primato solitario in classifica e l’importante successo contro la Roma all’Olimpico, non figura nessun giocatore del Napoli nella nostra Top 11 della settimana. Il motivo è presto spiegato dal fatto che sono considerati i voti di Fantagazzetta di ogni singolo calciatore. Tante new entry dal centrocampo in giù. Lo schema di gioco è il 3-4-3.

Strakosha 7,5: Nel primo tempo subisce la rete di Douglas Costa e rischia di combinare un “pasticciaccio brutto” rinviando su Higuain che centra la traversa. Nella ripresa è in un crescendo continuo e nega almeno 2/3 palle goal nitide alla Juventus. In pieno recupero il capolavoro: para il rigore a Dybala e regala la vittoria ai suoi.

Martella 7: Ecco la new entry che non ti aspetti! Ottima prova del laterale basso mancino del Crotone che si rende molto pericoloso quando attacca e fraseggia con i compagni. In difesa è attento e non rischia nulla. Buon per i fantallenatori che hanno scommesso su di lui.

De Silvestri 6: Regala un punto alla squadra di Mihajlovic e salva la sua prestazione tutt’altro che esaltante con la rete nei minuti finali. Va spesso in affanno quando Martella e Rohden lo puntano. Non è un caso che i goal dei pitagorici arrivino dal suo lato.

Romulo 7: L’ex Fiorentina e Juventus fa gioire i supporters scaligeri con la rete rifilata al Benevento, che significa il primo +3 in campionato e momentanea uscita dalla zona retrocessione. Impiegato come terzino sfrutta l’assist di Verde per siglare il decisivo 1-0.

Suso 7: L’avevamo annunciato che poteva essere l’uomo in più in una partita come il derby. Nella ripresa lo spagnolo sale in cattedra giocando da mezzala e il Milan inizia a macinare gioco. Una coincidenza che Montella non dovrebbe sottovalutare in vista dei prossimi impegni.

Taarabt 7,5: Sì, è proprio lui! L’avevamo indicato come scommessa low cost per la giornata e l’ex Milan non ci ha smentito. Autentico valore aggiunto della trequarti genoana. Regala un assist per Galabinov e poi si mette in proprio siglando il momentaneo 0-2.

L.Rigoni 7: L’ex epurato di casa Genoa sfodera una prova maiuscola. Gioca tra le linee e mette in affanno sia la mediana che i difensori del Cagliari mal allineati. Il Grifone ha bisogno delle sue giocate e del suo carisma per salvarsi, ma soprattutto dei suoi goal e assist. Un +3 e un +1 nella sfida contro i sardi.

Linetty 7: Il suo ingresso al posto dello spento Verre consente alla Sampdoria di fare un secondo tempo da leoni. Qualità e quantità mancate nel primo tempo, fondamentali per i doriani al sesto posto e con una partita in meno contro la Roma. Il polacco può essere valore aggiunto.

Thereau 7,5: Doppietta da ex per il francese della Fiorentina. Bravo nell’attaccare le seconde palle e a sfruttare gli errori della difesa friulana mal allineata. Non male per chi è andato via dall’Udinese perché considerato avanti con gli anni.

Immobile 7,5: Quando vede bianconero in questa stagione sa solo fare doppietta. Come in Supercoppa l’attaccante italiano buca per due volte Buffon, prima su assist di Luis Alberto e poi dagli 11 metri. La vetta della classifica cannonieri è sua con 11 goal in 8 gare.

Icardi 8,5: Semplicemente Maurito! Un centravanti che ti punisce non appena gli concedi un centimetro. La difesa del Milan è abbastanza distratta, ma lui ha il merito di trasformare in oro qualsiasi cosa tocchi. Sono 9 in 8 partite. I suoi goal servono all’Inter per sognare.

Commenti
Caricamento...