Vivere con la propria passione

Flop 11 11° Giornata Serie A

I peggiori di questo turno.

0

Dopo aver dato un’occhiata ai migliori giocatori di questa giornata, come di consueto, volgiamo la nostra attenzione alle note dolenti, ai calciatori che non hanno aiutato i propri fantallenatori in questo turno. Vi ricordo che consideriamo per questa rubrica i fantavoti di Fantagazzetta. Il modulo prescelto è il 5-3-2. Folta presenza dei giocatori del Benevento, che sta deludendo parecchio in questa prima parte di stagione.

Brignoli (Benevento) 1,5: Fare il portiere del Benevento quest’anno non è il mestiere più facile del mondo. Purtroppo, non ha grandi colpe sulle reti dei biancocelesti. La sua sfortuna è quella di giocare in una squadra che ha una difesa colabrodo.

Venuti (Benevento) 4: In B era un buon calciatore, in A sta pagando a caro prezzo gli errori che in serie B erano perdonabili. Male praticamente in ogni goal della Lazio e soprattutto molto deludente in tutte le partite che ha giocato.

Antei (Benevento) 4,5: Immobile per lui sarà il peggiore degli incubi per molte notti. L’ex centrale difensivo del Sassuolo non riesce mai a contrastare l’inarrestabile Immobile di questa prima parte di stagione, che ha vita facile anche al “Vigorito”.

Capuano (Cagliari) 4,5: Il difensore sardo gioca dal primo minuto, ma probabilmente fa pentire l’allenatore della scelta di schierarlo dall’inizio. Numerosi errori in fase di impostazione e gravi responsabilità nell’allineamento con gli altri centrali.

Dainelli (Chievo Verona) 4: Si sentono le primavere in più quando hai a che fare con attaccanti ben assortiti come Quagliarella e Duvan Zapata. Un difensore di esperienza come lui concede troppo in occasione di 2 delle 4 reti dei blucerchiati.

Astori (Fiorentina)/Izzo (Genoa) 4,5: Fa sempre una certa impressione vedere due difensori del loro calibro in questa formazione. Entrambi, però, hanno gravi responsabilità sui goal con i loro errati disimpegni. Può capitare a tutti.

Biglia (Milan)/Chibsah (Benevento)/Kessié (Milan) 4,5: Tre centrocampisti, un comun denominatore. La lentezza nella costruzione del gioco e l’estrema imprecisione se sotto pressione. Prestazioni rivedibili soprattutto per il tandem milanista, a Chibsah ci siamo abituati ormai. 

Sensi (Sassuolo) 4: Dopo venti minuti in cui gioca bene e centra una traversa su punizione. Ecco il momento di black out che cancella quanto di buono aveva fatto fino a quel momento e lo condanna al ruolo di peggiore in campo. 

Cristante (Atalanta) 1,5: Prova insufficiente per il centrocampista dell’Atalanta e della Nazionale. Può capitare anche a lui di incappare in una giornata storta. Malissimo in occasione del penalty calciando con forza, ma con poca precisione.

Ragusa (Sassuolo) /Fares (Hellas Verona) 4: Vita difficile quella degli esterni offensivi di Sassuolo ed Hellas Verona. Il primo tocca pochissimi palloni, il secondo ne tocca molti e ne sbaglia altrettanti. Entrambi ammoniti.

Petkovic (Bologna) 4: L’ex Trapani stecca incredibilmente contro la Roma. Donadoni lo ha preferito a Destro per sostituire l’infortunato Palacio, ma il centravanti felsinei è nullo contro i giallorossi di Di Francesco che hanno vita facile nell’arginarlo.

Commenti
Caricamento...