Consigli fantacalcio 12°Giornata Serie A: Attaccanti.

I nostri consigli per il reparto avanzato.

0

La dodicesima giornata va a chiudere un’altra porzione di campionato prima di un nuova sosta. Si apre con Bologna-Crotone ma, soprattutto, il derby di Genova. La domenica comincia con la sfida tra Inter e Torino, con 5 gare alle 15 e altre 2 divise tra le 18, con Atalanta-Spal, e le 20:45, quel Sassuolo-Milan che va a chiudere la giornata.

Bologna-Crotone: Il turno di campionato si apre con una sfida tra due squadre abbastanza modeste. Il Bologna arriva da una discreta prestazione di Roma ma che ha sortito zero punti. I felsinei fanno molto fatica in zona goal, in questo caso, visto il fattore campo e l’avversario, possiamo puntare su Palacio anche se non è certa la sua presenza. I calabresi, dopo la vittoria contro la Fiorentina, hanno speranza di fare punti, per questo possiamo puntare su Trotta.

Genoa-Sampdoria: È vero che ogni derby fa storia a sé ma questo sembra davvero sbilanciato. I rossoblu arrivano alla sfida dopo la sconfitta nello scontro salvezza contro la Spal. Più che su Lapadula, potremmo puntare su Pandev che, magari, dalla panchina può entrare e dare il suo contributo. La Doria viaggia a ritmi elevatissimi, segna e dà letteralmente spettacolo. Anche qui possiamo puntare sull’esperienza di Quagliarella, un altro nome valido può essere Kownacki che, nonostante la giovane età, fa sempre bene quando entra ed ha già messo a segno due goal.

Inter-Torino: Il lunch match della domenica vedrà un San Siro dalle grandi occasioni. La squadra di Spalletti vuole continuare il suo viaggio verso la Champions ma dovrà superare un avversario, sì in crisi ma che non si può di certo sottovalutare. Dopo l’opaca prestazione di Verona, ci può essere il ritorno al goal di Icardi che non è lontano da Immobile, ad oggi primo nella classifica marcatori. Per il Torino, più che Belotti che deve ancora recuperare la miglior forma, potremmo puntare sull’ex Ljajic o, rischiare la carta Niang che potrebbe essere molto utile a partita in corso.

Cagliari-Hellas Verona: Primo scontro salvezza della giornata. I sardi, dopo una buona prestazione a metà in quel di Torino, hanno l’occasione di staccarsi dal gruppetto di coda. Per il Cagliari la scelta scontata è Pavoletti, ma questo match potrebbe far uscire fuori le doti di Farias. I veneti arrivano al match dopo un prestazione contro l’Inter ma che ha portato zero punti. Il Cagliari sulle fasce soffre terribilmente e se Cerci dovesse ripetere l’ottima prestazione di lunedì, allora è l’uomo su cui puntare.

Chievo Verona-Napoli: Partita che, almeno sulla carta, appare scontata. I gialloblu dopo la brutta sconfitta di Genova vorranno ricominciar a far punti. L’attacco dei veneti non sembra abbia la possibilità di creare scompiglio nella difesa partenopea anche se una fiche la si può puntare su Pellissier che a gara in corso, con la stanchezza generale, potrebbe far male. Per i campani, come al solito abbiamo l’imbarazzo della scelta, ma non va dimenticato l’impegno di Champions che ha portato via tanta energia. Proprio per questo, la scelta migliore è Insigne.

Fiorentina-Roma: Questo lo potremmo definire il big match delle 15. La Fiorentina di Pioli sta facendo un campionato molto altalenante. L’attacco è ridotto all’osso visto che c’è incertezza sulla presenza di Thereau, uomo in più dei viola, con Simeone totalmente fuori fase. Una soluzione, anche qui da gara in corso, può essere Babacar che sa come far male ad una big. I giallorossi, dopo la splendida prestazione in Champions, vogliono accorciare sulle prime. El Shaarawy è l’uomo del momento, per questo, gli va data una chance.

Juventus-Benevento: Match che non ha veramente nulla da dire, troppe le differenze fisiche e tecniche. I bianconeri arrivano dalla prestazione opaca di Champions. In questo caso non si possono fare nomi visto che tutti possono segnare, anche quelli dalla panchina, se dobbiamo farlo allora andiamo su Higuain che, in questo periodo, sta trascinando i bianconeri. Per i campani abbiamo poco da dire e anche lo stesso De Zerbi è stato chiaro, per loro sarà una gita fuori porta per questo meglio evitare qualsiasi giocatore beneventano.

Lazio-Udinese: I biancocelesti viaggiano con il vento in poppa ma attenzione alle possibili trappole che, di solito, regalano questi match. Per la Lazio, il nome classico, visto il riposo in coppa, è Immobile ma attenzione a Nani che potrebbe entrare e segnare come fatto a Benevento. I friulani dopo la bella vittoria contro l’Atalanta hanno un discreto margine sulla zona salvezza. L’Udinese è una squadra che segna molto per questo possiamo puntare su Lasagna che con le grandi squadre si esalta, anche se è in ballottaggio con Perica.

Atalanta-Spal: La partita delle 18 può regalare qualche sorpresa. I bergamaschi potrebbero risentire delle fatiche europee. Proprio per questo motivo evitiamo nomi classici e puntiamo su Cornelius che ha già segnato due volte in questo campionato. I Ferraresi, dopo la vittoria contro il Genoa, sono una squadra molto rognosa. Possiamo continuare a dare fiducia ad Antenucci o, magari, sperare nel goal dell’ex di Paloschi anche se dovrebbe partire dalla panchina.

Sassuolo-Milan: Il turno si chiude con un match ad alto rischio per i due allenatori, Bucchi apparentemente sembra saldo anche se i risultati non gli stanno dando una mano, Montella è molto in bilico e questa può essere la parte finale della sua storia col Milan. I neroverdi hanno un disperato bisogno di punti per staccarsi dalla zona critica. Falcinelli e Politano sono i due nomi che rischiano seriamente di far male alla difesa rossonera. Il Milan, dopo lo scialbo 0-0 ottenuto in Grecia, vuole conquistare i 3 punti per alimentare la piccolissima speranza Champions. Kalinic dall’inizio e Cutrone dalla panchina possono essere i due giocatori ad andare a segno e regalare ancora qualche speranza al Milan e, soprattutto, a Montella.

Commenti
Caricamento...