Consigli fantacalcio 13°Giornata Serie A: Attaccanti.

Tutti i consigli per la tredicesima di campionato

0

Si ritorna, dopo la sosta nazionale, in grandissimo stile. Con due big match già dal sabato ed altre partite, molto interessanti, alla domenica. Si riparte anche con la scalata alla classifica anche se, questa giornata, vedrà qualche protagonista mancare. Allora non perdiamo ulteriore tempo e andiamo a vedere subito le certezze e le possibili sorprese che questa giornata può regalarci.

Roma-Lazio: Il derby capitolino è da sempre molto sentito ma mai come quest’anno, visto che le due squadre sono in alto in classifica. I giallorossi, prima della sosta, hanno vinto a Firenze e hanno uno status di forma invidiabile. Puntiamo su El Shaarawy che, in nazionale, si è praticamente riposato, attenzione anche a Defrel che a gara in corso può essere devastante. La Lazio non ha concluso il proprio turno visto che la partita contro l’Udinese è stata rinviata. Dalle ultime, Simone Inzaghi dovrà esser costretto a fare a meno di Immobile, capocannoniere del campionato, per questo la sorpresa può essere Nani al centro dell’attacco biancoceleste.

Napoli-Milan: Il sabato sera si chiude con un’altra grandissima sfida tra due squadre che vivono due momenti totalmente diversi. I partenopei, dopo l’opaca prestazione di Verona, vorranno continuare la corsa verso il sogno “scudetto”. La squadra rossonera si chiuderà molto e per questo possiamo puntare su Callejon che con i suoi movimenti potrà mettere in difficoltà la difesa del Milan. I Lombardi hanno vinto contro il Sassuolo nell’ultima giornata e faranno di tutto per raggiungere almeno il pareggio. Non consigliamo di puntare Kalinic dall’inizio ma Cutrone che, a partita in corso, può rendersi pericoloso.

Crotone-Genoa: Il lunch match vedrà un autentico scontro salvezza.  I calabresi sembrano viaggiare spediti fuori dalla zona calda, i genoani, invece, sembrano destinati a vivere un campionato che può portarli alla retrocessione. Nel Crotone come non consigliare Budimir autentico mattatore nel match contro il Bologna. Per il grifone, attenzione sia a Lapadula che a Pellegri che dalla panchina può essere decisivo.

Benevento-Sassuolo: Altra partita ad altissima tensione. Si sfidano due squadre che hanno un bisogno vitale di far punti. I Campani, seppur usciti con onore dall’Allianz Stadium, dopo 13 giornate hanno ancora zero punti. Puntiamo tutto su Armenteros che con la sua esperienza può essere importante in questo tipo di match ma un occhio va dato anche a Parigini che bene ha fatto con l’under 21. Gli Emiliani sono reduci da una bruttissima, non in termine di risultato ma di gioco, sconfitta contro il Milan. Bucchi spera tanto in Falcinelli ma, in questo match, il suo uomo può essere Politano che, con soli due goal, è il miglior marcatore del Sassuolo.

Sampdoria-Juventus: Ecco la partita più interessante del pomeriggio domenicale. Due squadre che vivono un periodo di forma importante. I liguri, dopo la vittoria nel Derby, vorranno fare un’altra vittima illustre. Possiamo puntare sull’esperienza di Quagliarella, ma attenzione all’ingresso di Caprari che, con difese stanche, può venire fuori alla grande. I bianconeri dopo la vittoria, sofferta, contro il Benevento vogliono tentare il sorpasso al Napoli. La scelta più logica, visto la non convocazione in nazionale, sarebbe Higuain ma si deve porre l’attenzione su Mandzukic che in match dove si deve battagliare c’è sempre.

Spal-Fiorentina: Questo match, visto la propensione difensiva dei ferraresi, potrà essere povero di goal. La Spal arriva con 4 punti in due match. Con l’assenza di Antenucci, Semplici sembra voler puntare su Borriello che, magari, con una buona prestazione potrà fare pace con il suo pubblico. I viola dopo la bruttissima sconfitta contro la Roma vorranno agguantare i 3 punti. Anche qui la scelta logica sarebbe Simeone in goal contro la Roma ma vorrei citare anche Babacar che, seppur un momento opaco, può venir fuori in questi match.

Torino-Chievo Verona: Partita tra due squadre reduci da due pareggi con squadre importanti. I granata dopo il bel punto di Milano vorranno, magari con l’aiuto del Napoli, superare il Milan. Belotti, come visto in nazionale, non è al meglio per questo meglio puntare su Iago Falque o, al massimo, sperare nel subentrante Boyé. Per i clivensi il solito nome è Inglese ma attenzione anche a Pellissier che, da subentrante ed in trasferta, fa sempre bene.

Udinese-Cagliari: Classico match tra due squadre di metà classifica. I friulani non giocano da tre settimane e potrebbero risentirne. Per i bianconeri qualsiasi scelta sarebbe rischiosa anche se Matos potrebbe essere l’uomo decisivo, Del Neri permettendo. I sardi, reduci dalla vittoria contro l’Hellas, vorranno riconfermarsi. Il nome giusto può essere Farias che con il suo estro può fare la differenza.

Inter-Atalanta: La domenica di calcio si chiude con una sfida totalmente nerazzurra. Entrambe arrivano da un pareggio subito in casa contro due avversari ampiamente alla portata. Difficile puntare su Icardi visto che non è andato in nazionale per un leggero infortunio, attenzione ad Eder che quando entra dà tutto e contro il Torino lo ha dimostrato. I bergamaschi vorranno rifarsi della sfida dello scorso campionato. Gomez dove i tanti turno di riposo potrebbe essere un fattore determinante sulla sinistra.

Hellas Verona-Bologna: Il monday night vede, di nuovo, l’Hellas Verona. Un partita sicuramente più importante per i veronesi che non per gli emiliani. L’Hellas arriva con solo 6 punti in classifica ma, ultimamente, sono in un ottimo stato fisico. La scelta più logica sarebbe Pazzini visto che solo lui può portare fuori dalla zona calda la sua squadra, un occhio di riguardo va dato anche a Kean che dalla panchina può far male alla difesa bolognese. I rossoblu dopo la bruttissima sconfitta contro il Crotone devono far punti. L’esperienza di Palacio può essere, certamente, un fattore determinante. Ma noi auspichiamo il recupero di Destro, perché, questo, non può essere di certo lui.

Commenti
Caricamento...