Vivere con la propria passione

Top 11 – 13° Giornata Serie A

Ecco i migliori del turno.

0

Con il successo esterno del Bologna a Verona è andata in archivio la 13° giornata di Serie A. Napoli e Inter approfittano della battuta d’arresto della Juventus per allungare. Tiene il passo la Roma con una partita in meno e la sorprendente Sampdoria di Gianpaolo al 6° posto. Con l’ausilio dei voti di Fantagazzetta vediamo il miglior undici di giornata considerando il fantavoto. In caso di due giocatori con lo stesso fantavoto criteri di selezione sono stati i voti statistici basati sull’algoritmo Alvin 482. Il modulo di gioco è il 3-4-3.

Sorrentino (Chievo Verona) 9,5: Il portiere clivense non può nulla sullo stacco di testa di Baselli che pareggia i conti, mentre neutralizza efficacemente il penalty di Belotti. Primo rigore parato in stagione, non una novità per lui in carriera.

Peluso (Sassuolo) 10: Realizza un goal di importanza capitale nella lotta salvezza. Il Benevento ci prova in tutti i modi a far segnare gli avversari, ma solo il terzino mancino classe ’84 riesce a staccare più alto di tutti e battere Brignoli. 3 punti per respirare.

Ferrari (Sampdoria) 9,5: Magari con un nuovo ct può recitare anche lui nel ringiovanimento della difesa azzurra. Deve migliorare sotto il profilo dell’attenzione, ma l’ex Crotone è ancora una volta tra i migliori della Doria. Sempre pericoloso con gli inserimenti su palla inattiva.

Romagnoli (Milan) 9: Non soffre come i colleghi che giocano sulla fascia destra e riesce ad arginare le sortite offensive di Callejon. Commette qualche errore nell’allineamento con i compagni di reparto. Nel finale sigla il goal della bandiera con la complicità di un disattento Reina. 

Chiesa (Fiorentina) 10: Nel primo tempo gli viene negato giustamente un goal per offside di Gil Dias, nella ripresa sigla una rete importante su assist di Simeone. Leader senza fascia, si sta dimostrando il futuro della nostra Italia in attesa della nomina del nuovo ct.

Torreira (Sampdoria) 10,5: Ci risiamo! Dopo la doppietta di qualche settimana fa, il centrocampista uruguaiano supera il polacco Szczesny con un destro imparabile, connubio di precisione ed esplosività. Annulla Khedira, non uno qualunque. Ferrero già gongola pensando ad una futura plusvalenza.

Donsah (Bologna): Come sopra. A proposito di centrocampisti difensivi, di metronomi che stanno diventando goleador, il felsineo sta crescendo in maniera impressionante nelle ultime giornate. Sta trascinando il Bologna con la fisicità e la sua grinta, ma anche con i suoi goal!

Perotti (Roma) 11: Infallibile dal dischetto. Gela Strakosha dagli 11 metri e poi serve l’assist per il raddoppio di Nainggolan, che si rivelerà decisivo nell’ottica del match. Quantità e qualità al servizio dei compagni. Sta diventando decisivo anche in zona goal.

D. Zapata (Sampdoria) 10,5: La rete alla Juventus, che dà il via al successo sui bianconeri, è un mix di potenza e precisione. Stacco di testa imperioso su Lichtsteiner e palle alle spalle di Szceszny. Per chi l’ha preso al fantacalcio sta diventando una goduria.

Icardi (Inter) 13,5: Una doppietta ecco quanto basta per consentire all’Inter di rimanere in scia al Napoli. Vedere come la realizza Icardi, da rapace dell’area di rigore, è uno vero spettacolo. Movimenti innati per scardinare la difesa orobica e per conquistare i 3 punti.

Insigne (Napoli) 10: Lorenzo diventa magnifico con l’azzurro del Napoli dopo le delusioni con l’azzurro della Nazionale. Prova da leader autentico, spirito di sacrificio e dedizione da campione. Il Napoli ha bisogno dei suoi goal e delle sue giocate per rimanere lì in alto più a lungo possibile.

I migliori del turno

Commenti
Caricamento...