Consigli Fantacalcio 14° Giornata: Portieri e Difensori

Ecco alcune dritte su chi schierare e chi evitare tra i pali ed in difesa

0

Archiviata la tre giorni di impegni continentali, tra Champions ed Europa League, e di nuovo tempo di pensare alla Serie A ed al fantacalcio. La 14esima giornata parte con quattro anticipi, in vista dei sedicesimi di finale di Coppa Italia da giocare nel mezzo della settimana. Si parte con un interessante Bologna-Sampdoria, due sfide salvezza Chievo-Spal e un thriller Sassuolo-Hellas Verona, per chiudere al Sant’Elia tra un Cagliari in ripresa e la sorpresa Inter. Nessun lunch match, mentre Napoli, Milan e Roma saranno impegnate alle 15, alle 18, poi, un gustoso Lazio-Fiorentina. La domenica si chiude con Juve-Crotone, mentre il monday night vedrà un’altra gara abbastanza scontata (Atalanta-Benevento). Avete preso appunti sulle sfide? Ecco allora i nostri consigli sulla 14esima di Serie A.

Bologna-Sampdoria: Alzi la mano chi ad inizio stagione pensava che dopo un terzo di campionato i rossoblù fossero decimi e i blucerchiati addirittura sesti? Forse un avvio così non se lo sarebbe aspettato nessuno, per due squadre che nell’ultimo turno hanno vinto con lo stesso risultato (3-2), la Samp in casa con la Juve e il Bologna in rimonta in trasferta contro l’Hellas. Prevediamo una sfida piena di gol vista la forza dei due attacchi, quindi il consiglio è di evitare i due estremi difensori (Mirante e Viviano). Potrebbe essere la gara giusta per Mbaye, mentre Masina, maluccio a Verona, meglio lasciarlo fuori. Ferrari confermatissimo dopo la rete alla Juventus.

Chievo-Spal: Un Chievo abbastanza tranquillo per ora dovrà fare i conti con una Spal che ha raccolto 5 punti nelle ultime tre, ma è un solo punto avanti il Genoa terzultimo. Conta fare bene in questa gara, prima di pensare alla Coppa Italia dove i gialloblù vivranno il derby e i biancoazzurri affronteranno il Cittadella. Stramerita fiducia Sorrentino, che in casa non delude mai ed è reduce anche dal rigore parato a Belotti. Gobbi può fare la differenza sulla sinistra, così come Mattiello per i ferraresi. Non rischiate Dainelli, ora tornato ad allenarsi ed anche Salamon in forte dubbio per questa gara, complice una frattura allo zigomo.

Sassuolo-Hellas Verona: Scontro salvezza delicatissimo al Mapei Stadium: i neroverdi vittoriosi a Benevento nel finale cercano di sfatare il tabù vittorie in casa, mentre gli scaligeri cercano di risalire dal penultimo posto in classifica, con Pecchia fortemente a rischio in caso di sconfitta. Non c’è uno tra Consigli e Nicolas che meriti di essere schierato, ma se non potete fare altrimenti affidarsi all’ex Atalanta potrebbe far al caso vostro. Gazzola ha spronato la squadra in conferenza stampa e potrebbe risultare decisivo, con Lirola ancora out. Caceres, sembra essersi ripreso, visto anche il gol al Bologna e va inserito rispetto a Souprayen in forte calo.

Cagliari-Inter: La cura Lopez funziona viste le due vittorie consecutive raccolte finora dai sardi, a cui va aggiunta quella col Benevento che significa 9 punti in 5 gare per i rossoblù. L’esame, però, di domani sera sarà durissimo contro la sorprendente Inter di Spalletti seconda in campionato ed ancora imbattuta (11 vittorie e 2 pari). Schierare Handanovic potrebbe essere un rischio, mentre il ballottaggio Rafael-Cragno è ancora incerto, quindi meglio stare alla larga. La sorpresa potrebbe essere l’ex Andreolli, così come il ritrovato Santon, molto positivo contro l’Atalanta, nonostante sia in ballottaggio con Nagatomo. Evitare Pisacane che rischia il posto con Ceppitelli.

Genoa-Roma: Ballardini ha cominciato col piede giusto, vincendo a Crotone, ed adesso è atteso da un’altra sfida difficile: a Marassi, dove finora strano a dirsi il Grifone non ha mai vinto, arriva la Roma vittoriosa nel derby, ma sconfitta in Champions dall’Atletico. Difficile prevedere un altro clean sheet per Perin, così come per Alisson, perché nonostante la sterilità offensiva genoana, i rossoblù con il nuovo mister possono tornare a far goal. Che sia l’ex Rosi la possibile sorpresa di questa gara? Inutile dire Kolarov e allora meglio scommettere Manolas. Spolli e Fazio sembrano in dubbio e allora forse e meglio evitarli.

Milan-Torino: Dopo la sconfitta al San Paolo e la convincente vittoria con l’Austria Vienna i rossoneri di Montella cercano la rimonta in campionato. Non sarà facile contro l’ex Mihajlovic che due turni fa a San Siro ha fermato anche l’Inter, ma se il Milan vuole recuperare posizioni deve vincere più partite possibili. Donnarumma può essere un azzardo ma se parasse un rigore come l’anno scorso, il gioco varrebbe la candela. Rodriguez tornato a segnare in Coppa è una fantasicurezza, cosa ancora lontana per Musacchio. Ansaldi può fare bene sulla fascia, sentendo odore di derby, mentre Burdisso dovrebbe restare in panca.

Udinese-Napoli: La prima di Massimo Oddo sulla panchina friulana, dopo l’esonero di Del Neri, sarà proprio contro il Napoli, come avvenne lo scorso anno nell’esordio col Pescara in Serie A. Gara tradizionalmente ostica per i partenopei, come dimostra l’episodio Higuain di due anni fa, anche se nella passata stagione la vittoria al Friuli rappresentò la prima di una lunga serie in trasferta e servì a sbloccare Insigne. Forse meglio aspettare altre gare per Reina, mentre tra i pali potrebbe rivedersi Scuffet, ma contro il Napoli meglio non pensarci. Nuytinck e Albiol rischiano il turn over, mentre sembrano in ripresa Widmer per i friulani e Mario Rui per i campani.

Lazio-Fiorentina: Poca importanza aveva la gara di Europa League col Vitesse, ecco perchè nella sfida di domenica alle 18, Inzaghi potrà rifare affidamento sui titolari contro il grande ex Stefano Pioli, la cui Fiorentina  ha raccolto un solo punto nelle ultime tre proprio nella gara scorsa contro la Spal. La nostra redazione consiglia di evitare sia Strakosha che Sportiello, ultimamente mai con la porta imbattuta. Tra i difensori sembra poter essere tornata l’ora di Basta, dopo la buona gara in Europa, mentre Lukaku dovrebbe di nuovo partire come riserva. Biraghi dovrebbe tornare in fascia dopo la panchina con la Spal.

Juventus-Crotone: Una Juve molto fragile si è vista nell’ultima gara di campionato, salvo poi ritrovare solidità e consistenza difensiva nella gara di Champions finita a reti bianche col Barcellona. Qual è la vera Juve? Nonostante le difficoltà dei bianconeri, sembra comunque difficile ipotizzare un’impresa dei calabresi, reduci dalla sconfitta col Genoa, ma vittoriosi nelle due gare in precedenza. Buffon sembra indicato per l’imbattibilità, anche se il goal preso dal Benevento invoca prudenza. Rugani e Sampirisi sembrano due nomi spendibili al contrario di De Sciglio e Martella nuovamente destinati alla panchina.

Atalanta-Benevento: L’impresa della Dea, con la qualificazione ai sedicesimi di Europa League, può dare nuovo slancio anche in campionato. L’avversario, poi, non sembra irresistibile, visto che i sanniti sono ancora a zero punti e sembrano farsi del male da soli, continuando a perdere punti nel finale. La trasferta all’Atleti Azzurri d’Italia sembra proibitiva per gli uomini di De Zerbi, motivo per cui Berisha senza indugi se volete il +1. Goal in Europa e fiducia in campionato per Gosens, mentre Castagne dovrebbe partire da subentrante. Venuti, vista la squalifica di Letizia potrebbe fare bene, mentre evitate lo sciagurato Costa.

Commenti
Caricamento...