Consigli fantacalcio 14° Giornata Serie A: Attaccanti

Ecco tutti i consigli per questa giornata di campionato.

0

Siamo arrivati già a due terzi del campionato. La lotta per i vertici si fa sempre più avvincente, non senza qualche sorpresa. La quattordicesima vedrà una giornata molto spezzettata con inizio di sabato alle 15 e fine il lunedì alle 20:45. Dopo questa breve introduzione, andiamo subito a vedere le possibili certezze e le sorprese che questo turno può darci.

Bologna-Sampdoria: Il turno di campionato vede subito il Bologna ospitare quella che, ad oggi, è la vera rivelazione del campionato, la Sampdoria. I felsinei arrivano dal blitz esterno di Verona ma il risultato non deve ingannare. Fiducia massima a Destro reduce dal suo primo goal in campionato ma attenzione anche a Okwonkwo che ha letteralmente deciso il precedente turno. i liguri vogliono continuare a correre e, soprattutto, cullare il sogno Europa. Per l’attacco possiamo affidarci sul protagonista della sfida contro la Juventus, D. Zapata o su Caprari che a partita in corso potrebbe approfittare di una della difesa del Bologna stanca e poco attenta.

Chievo Verona-Spal: Partita che sarà povera di goal. Si sfidano due squadre che pensano prima a non prenderle e poi ad offendere. I clivensi stanno facendo il loro onesto campionato senza infamia e senza lode. Per questa volta possiamo puntare su Meggiorini che potrebbe dare quella imprevedibilità giusta per sorprendere la difesa biancazzurra. I ferraresi arrivano con 3 risultati utili consecutivi, ottenuti tutti contro ottime squadre. Paloschi può essere il classico giocatore che può dare un dispiacere alla sua ex squadra.

Sassuolo-Hellas Verona: Match con altissimo carico di tensione. Sono due squadre che devono fare punti ad ogni costo per allontanarsi dalla zona salvezza. I neroverdi, dopo la vittoria in extremis di Benevento, hanno l’occasione giusta per mettere altri 3 punti in classifica. Difficile fare un nome per il reparto avanzato ma, in caso di titolarità, possiamo sperare, come con Destro, sul ritorno al goal di Berardi. L’Hellas, nonostante tutta la buona volontà del caso, non riesce proprio a trovare la vittoria e vuole evitare la sesta sconfitta consecutiva. L’unico attaccante che sembra essere leggermente più in forma è sicuramente Cerci, in goal nel precedente turno.

Cagliari-Inter: Il sabato si conclude con una sfida molto interessante. Il Cagliari, dopo il cambio di allenatore, sta facendo molto bene. Pavoletti è una scelta rischiosa vista la fisicità della difesa nerazzurra, consigliabile Farias considerando che la sua tecnica può essere importante a gara in corso. La squadra di Spalletti è tra le più in forma del campionato ed avrebbe l’occasione di chiudere al primo posto per una sera. Come sempre la scelta deve ricadere su quello che, ad oggi, è l’attaccante più forte della Serie A, Icardi.

Genoa-Roma: Oggi nessun lunch match ma si parte fortissimi. La prima sfida può apparire scontata ma, invece, può essere molto insidiosa per la squadra capitolina. Il grifone, dopo il cambio di allenatore, ha iniziato a far punti e ad essere più quadrata. Sicuramente i genoani più pericolosi non sono in attacco e per questo si può solo sperare nella sorpresa dalla panchina, tipo Lapadula. I giallorossi, dopo le fatiche europee condite da una sconfitta, vogliono proseguire la scalata ai primi posti. Qui possiamo puntare su Dzeko che con la sua fisicità potrà creare grossissimi problemi alla difesa rossoblu, in alternativa possiamo puntare su Defrel che potrebbe essere lanciato dopo il turno di Champions.

Milan-Torino: Match importante per entrambe le squadre. I rossoneri dopo la qualificazione in Europa, devono ricominciare a far punti ma affrontano un Torino che, a poco alla volta, sta ricominciando a far bene. Per l’attacco dei lombardi più che su Kalinic che sembra un pesce fuor d’acqua, possiamo puntare su Cutrone reduce da una grande prestazione in Europa League. Per il Toro tutti, vista la difesa rossonera, possono essere pericolosi ma attenzione sia su Iago Falque che su Niang che avrà il dente avvelenato.

Udinese-Napoli: La prima della classe, dopo la Champions, va ad Udine. Una trasferta che, dopo il cambio di allenatore, può dare qualche noia. I friulani di Oddo saranno una sorpresa per tutti, Maxi Lopez può essere l’usato sicuro ma attenzione a Lasagna che è sempre pronto a far male ai top team. I partenopei sono in una forma splendida e ancora più carichi dopo la vittoria europea che li ha rimessi in gioco nel discorso qualificazione. Il nome, scontato, è quello di Insigne ma non sottovalutiamo Mertens anche se, nelle ultime uscite, è apparso un po’ indietro.

Lazio-Fiorentina: La sfida delle 18 è davvero interessante. I biancocelesti arrivano dalla sconfitta nel Derby e dalla partita, pareggiata, contro il Vitesse. Dopo l’infortunio di Nani in Europa, la scelta deve andare necessariamente su Immobile anche se non sta attraversando un periodo brillante. Pioli, da ex, vorrebbe dare un grosso dispiacere alla sua ex squadra. Dopo l’Europa, si ritorna sempre con qualche problema a livello di stanchezza e di fisicità, ecco perché il “Cholito” Simeone può essere l’uomo giusto.

Juventus-Crotone: La domenica si chiude con una partita assolutamente scontata. I bianconeri, dopo lo scialbo 0-0 di Champions, devono rifarsi dal brutto K.O di Genova. Vista la difficoltà della partita, in attacco, abbiamo l’imbarazzo della scelta, in questo caso siamo sicuri che Dybala sarà il man of the match. I calabresi sembrano essere la vittima sacrificale di questo turno. Vero che la difesa dei bianconeri non è come quella degli anni precedenti ma ci sentiamo, abbastanza, sicuri che non avranno problemi. Per questo non consigliamo nessun attaccante di Nicola.

Atalanta-Benevento: Il monday night vede, anche qui, una partita senza storia. I bergamaschi dopo la qualificazione ottenuta, con vittoria spettacolare, a Liverpool, hanno una ghiotta occasione per guadagnare tre punti. Dopo l’Europa, può essere importante puntare sulle riserve, ecco che il nome di Cornelius può essere importante. I campani sembrano voler entrare nella storia dalla porta di servizio. Armenteros può essere, vista la sua esperienza, quello che può approfittare di qualche disattenzione della difesa atalantina. Altri nomi, francamente, non sembrano attendibili.

Commenti
Caricamento...