Flop 11-17° Giornata Serie A.

I peggiori del turno.

0

Dopo aver visto i migliori della settimana, volgiamo lo sguardo alle note dolenti. Figurano parecchi giocatori del Milan in seguito alla débâcle contro l’Hellas Verona. Centrocampo inedito. Basandoci su Fantagazzetta, abbiamo schierato con il modulo 4-4-2 la peggior formazione della settimana. In difesa ritorna il deludente Romagnoli di questa prima parte di stagione.

Mirante (Bologna) 2,5: Il portiere felsineo non è totalmente esente da colpe sui primi due goal dei bianconeri. Nel primo caso non riesce ad intercettare la conclusione di Pjanic, nel secondo è poco reattivo nelle gambe e non arriva sulla conclusione di Mandzukic.

Bastos (Lazio) 4: Sembra quasi essere il cugino scarso del difensore ammirato nelle prime giornate e tra quelli con la media fantavoto più alta. Ora pasticcia come può e quanto può. Con il rientro di Wallace rischia la titolarità alla luce delle ultime deludenti prestazioni.

Cremonesi (Spal) 3: Autorete tra il goffo e lo sfortunato per il difensore ferrarese che devia nella propria porta la punizione di Ciciretti. Non sempre efficace e perfetto nelle chiusure sugli avanti sanniti. Da rivedere l’intesa con i compagni di reparto.

Romagnoli (Milan) 4: C’era una volta un difensore pagato 25 milioni di euro che sognava di raccogliere l’eredità di Nesta, suo idolo. La dura realtà è quella di un Romagnoli lontanissimo parente del giocatore ammirato con la Sampdoria o quello, comunque accettabile della passata stagione.

Santon (Inter) 4: Sembrava in netta ripresa dopo le ultime uscite in cui era sembrato sicuro e propositivo come al principio della carriera. Contro l’Udinese regala il pallone a Widmer che serve Lasagna e poi devia il pallone di mano in area sul cross dell’elvetico causando il rigore.

Suso (Milan) 3,5: Sciupa un paio di occasioni non da lui sia nel primo che nel secondo tempo. Prova a risollevare una squadra priva di idee e identità di gioco. L’espulsione nel finale peserà sicuramente per la prossima partita e costringerà Gattuso a rivedere gli interpreti del suo 4-3-3.

Ramirez (Sampdoria) 4,5: Il doriano viene inserito nella Flop in concomitanza con lo sloveno Birsa del Chievo. Chibsah invece, ha voto statistico pari a 6 e quindi si “salva”. Ritornando all’uruguagio, la sua gara è da dimenticare perché è poco lucido nell’ultimo passaggio. Impreciso e nervoso.

Baselli (Torino) 4: Il centrocampista del Torino è imbrigliato nella trama offensiva dei partenopei e naviga a vista. Prova a far qualcosa di buono, ma il nervosismo lo condiziona parecchio. Gli manca la mentalità giusta per fare il salto di qualità. Male anche Berenguer (4,5).

Perotti (Roma) 2: Nella prova quasi impeccabile del Cagliari l’esterno giallorosso ne fa le spese. Non riesce a creare la superiorità come di consueto e si fa ipnotizzare da Cragno dagli 11 metri. Il secondo penalty fallito quest’anno per uno degli migliori rigoristi della A.

Borini (Milan) 4: Male male l’esterno offensivo del Milan. Imprecisioni e abulimia condizionano la sua prova,  così come quella di Kalinic (4,5) . Rimedia un cartellino giallo e gioca il secondo tempo da terzino, fuori posizione, e non riesce mai a fermare il treno Romulo.

Politano (Sassuolo) 2,5: Era tra i più in palla del Sassuolo. Si stava dimostrando trascinatore e ha sfiorato anche la rete nel primo tempo centrando un palo dal limite. Purtroppo Viviano gli para il rigore e il suo fantavoto cala drasticamente.

I peggiori del turno
Flop 11

 

Commenti
Caricamento...