Vivere con la propria passione

Consigli Fantacalcio 18° Giornata Serie A: Attaccanti

Ecco quali potrebbero essere i giocatori capaci di portare il +3

0

Si è chiusa ieri la serie di partite che riguardavano gli ultimi ottavi di finale della Coppa Italia ed oggi già tempo di pensare alla formazione del fantacalcio. Eh già perché in questi due turni pre-natalizi si giocano i due anticipi il venerdì e le partite al sabato. Domani si comincia col canonico anticipo delle 18 con Chievo-Bologna e la sera con Cagliari-Fiorentina. Il sabato si comincia con il lunch match col Crotone che andrà all’Olimpico a far visita alla Lazio, per poi proseguire con le gare delle 15 tra cui spiccano Napoli-Sampdoria, Sassuolo-Inter e un pericoloso Genoa-Benevento, poi alle 18 le luci si accendono a San Siro per Milan-Atalanta. Il programma si chiuderà la sera con il big match dell’Allianz Stadium tra Juventus e Roma. Avete preso nota? Ecco i nostri consigli sugli attaccanti che potrebbero fare la differenza e quelli meno in questo 18esimo turno.

Chievo-Bologna: Due squadre che navigano per una salvezza tranquilla ma che nelle ultime gare hanno raccolto pochi punti. In questi casi certe partite prevedono pochi goal e allora potrebbero essere i bomber a deciderle. L’eterna certezza è Pellissier, se dovesse vincere il ballottaggio con Pucciarelli. Mentre come possibile scommessa diciamo di nuovo Okwonkwo, dopo la bocciatura con la Juve, visto il possibile forfait di Palacio. Da evitare Meggiorini considerato che è in dubbio per un problema muscolare e non al meglio nelle ultime prestazioni, mentre potrebbe essere, invece, la partita adatta per Destro per tornare al goal.

Cagliari-Fiorentina: I sardi proveranno a riscattare la delusione del finale contro la Roma, contando sul fattore campo, ma occhio alla Fiorentina che viene da due 0-0 in cui meritava di più. La sicurezza può essere Pavoletti. L’ex Napoli si è visto molto poco con la Roma, ma c’era da aspettarselo. In casa, però, ha realizzato i suoi 4 gol, condizione per cui va inserito senza dubbio. Le scommesse possono essere Farias, che quando gioca fa il suo, e Babacar: il senegalese bene in Coppa Italia e potrebbe sfruttare la brutta prestazione di Simeone col Genoa per partire titolare. Simeone non ci sentiamo di scartarlo a priori, mentre Sau è da evitare visto che ormai ha perso i gradi di titolare.

Lazio-Crotone: I ragazzi di Inzaghi vogliono tornare al successo dopo il pareggio con l’Atalanta e la sconfitta col Torino, ma contro troveranno i pitagorici, reduci dai primi tre punti della gestione Zenga. Ciro Immobile, di certo arrabbiato e desideroso di far goal dopo la squalifica, va inserito senza se e senza ma. Non è un nome a sorpresa quello di Budimir, ma all’Olimpico sembra difficile immaginare una sua rete. Se non avete di meglio puntateci visto il suo buono stato di forma. Da evitare, invece, il compagno di reparto Trotta: l’ex Avellino, con un solo goal all’attivo, se giocasse partirebbe esterno ma potrebbe anche accomodarsi in panchina.

Genoa-Benevento: Scontro salvezza che si preannuncia rovente a Marassi, dove il Grifone, ancora a secco di vittorie tra le mura amiche, ospita un Benevento che è ancora a quota 1 e deve incominciare a fare punti se vuole ambire ad un miracolo. Premesso che tra le due squadre non c’è nessuna fantacertezza tra gli attaccanti, chi potrebbe fare la differenza è Pandev. Una possibile sorpresa potrebbe essere Lapadula, che in caso di titolarità, rappresenta una vera minaccia per la difesa sannita. Da evitare ad ogni costo, invece, Massimo Coda dato che l’ex Salernitana è ancora a secco in questo campionato e a gennaio potrebbe salutare la compagnia giallorossa.

Napoli-Sampdoria: Gli azzurri hanno ritrovato il sorriso in campionato vincendo a Torino e confermandosi in Coppa Italia, mentre i blucerchiati sembrano entrati in una fase assai calante. Se dovesse partire dal primo minuto, e con Sarri siamo in buone mani, Insigne, tornato al goal in Coppa Italia, rappresenterebbe il nome giusto. Prima o poi si riprenderà anche Mertens a secco da sei partite. Forse non segnerà, ma vista la sua ottima stagione e già qualche goal dell’ex realizzato bisogna prestare attenzione a Quagliarella. Da evitare l’altro grande ex della sfida Zapata, che dovrebbe saltare la sfida per un problema agli adduttori; al suo posto ballottaggio Caprari-Kownacki.

Sassuolo-Inter: La vittoria in trasferta con la Sampdoria ha dato nuova linfa al Sassuolo per la corsa alla salvezza, mentre i nerazzurri proveranno a riscattare il primo scivolone stagionale occorso sabato con l’Udinese. In questa sfida le certezze sono due: il miglior giocatore attualmente del Sassuolo Politano e il capocannoniere del campionato Icardi, che però in trasferta ha realizzato solo 5 dei 17 goal totali. Tra Matri e Falcinelli non esiste un nome su cui scommettere a mani basse ma l’ex Milan col goal decisivo a Genova potrebbe aver ritrovato fiducia. Da evitare, invece, Ragusa ed Eder considerato che i due partiranno quasi certamente dalla panchina e il loro ingresso in campo è molto difficile.

Spal-Torino: Gara delicata per entrambe le compagini che sono a caccia di obiettivi diversi. Gli emiliani tentano il bis dopo la vittoria a Benevento per staccarsi dalla penultima piazza, mentre i piemontesi cercano punti per l’Europa. La sicurezza è Floccari che dopo la doppietta a Benevento guiderà ancora l’attacco dei biancocelesti. Belotti non ci sentiamo di escluderlo ma non è ancora al top. La scommessa può essere Edera, il talentuoso ragazzo della primavera granata ha mostrato grandi doti anche in Coppa Italia e, complice l’assenza di Ljajic, potrebbe sbloccarsi anche lontano dall’Olimpico. Da evitare sia Ljajic che Paloschi  per infortunio, ma le due assenze per scelta tecnica da emulare potrebbero essere Borriello e Niang.

Udinese-Hellas Verona: La cura Oddo funziona visto che i friulani hanno centrato 3 vittorie su 3 nelle ultime gare giocate in campionato. La prova del 9 passa ora dalla sfida con l’Hellas ringalluzzito dalla vittoria col Milan, ma che fuori casa fa ancora fatica. Se c’è una certezza finora tra i 22 giocatori che scenderanno in campo quello è di sicuro Kevin Lasagna. Dopo il goal al Milan, Pecchia è sempre più convinto di dare fiducia al classe 2000 Kean, escludendo quasi definitivamente Giampaolo Pazzini. Oltre al Pazzo, sembra da evitare Perica che con Oddo finora ha giocato molto poco.

Milan-Atalanta: Sfida fondamentale in chiave Europa tra due squadre dagli stati d’animo opposti. I rossoneri, reduci dalla figuraccia a Verona e il conseguente ritiro punitivo contro i bergamaschi in grande spolvero in campionato e felici della vittoria in Coppa Italia. L’unica vera certezza per il fantacalcio tra gli attaccanti delle due squadre è Gomez, anche se non segna da un po’. Borini dovrebbe giocare ma non aspettatevi goal, così come da Kalinic, in forte calo, che rischia il posto in favore di André Silva che spera di sbloccarsi in campionato. Cutrone che giochi da esterno o da punta potrebbe fare la differenza così come Petagna che cerca il goal dell’ex.

Juventus-Roma: La giornata si chiude col botto. Il posticipo dell’Allianz Stadium sa di sfida decisiva per lo scudetto anche se siamo ancora alla 18esima giornata. Bianconeri impenetrabili nell’ultimo periodo contro i giallorossi che segnano poco e sono pure usciti dalla Coppa Italia. Certezza in questa stagione e già sentenza nella passata annata è certamente Higuain che va schierato a prescindere. Dybala potrebbe essersi sbloccato in Coppa Italia e fare la differenza in campionato, mentre Dzeko, ha sì sbagliato il rigore in Coppa, ma potrebbe appunto rifarsi in Serie A, nonostante la Juve non subisca goal da 7 gare totali consecutive. In grande forma anche El Shaarawy che può essere rischiato. Da escludere l’infortunato Mandzukic e Schick che partendo come riserva rischia di giocare poco per poter incidere.

Commenti
Caricamento...