Top 11-19° Giornata Serie A.

I migliori del turno.

0

Dopo 19° giornate di campionato il Napoli si fregia del titolo platonico di campione d’inverno, seguito dalla Juventus e da Inter, Roma e Lazio. In coda è da registrare – finalmente – il primo successo del Benevento vittorioso contro il Chievo Verona. Non sono poche le sorprese dell’ultima Top 11 dell’anno stilata considerando i fantavoti di Fantagazzetta. Sorprende la presenza del beneventano Coda.

Perin (Genoa) 7,5: Il portiere genoano è l’artefice principale se il Genoa esce con un punto da Torino. Interventi prodigiosi su Berenguer e Niang. Per lui si parla di un futuro lontano dalla città della Lanterna e in una big come il Napoli, sarebbe il giusto riconoscimento per un portiere sfortunato e poco sponsorizzato.

Widmer (Udinese) 9,5: Seconda rete consecutiva per il difensore dell’Udinese che pare rivitalizzato dalla cura Oddo. In difesa concede poco, ma in attacco è tornato a fare la differenza. La posizione più avanzata sulla linea dei centrocampisti gli consente di regalare bonus ai fantallenatori.

Cáceres (Hellas Verona) 9: L’ex della gara insieme a Romulo sta diventando una certezza in zona goal (3 reti), lui che non è mai stato un goleador in carriera. Tiro dal limite dell’area e palla all’angolino basso che fissa il risultato sul momentaneo 1-1. Dura poco perché poi ci pensa il redivivo Dybala.

Padoin (Cagliari) 9,5: Il talismano sigla il goal del raddoppio che si rivelerà decisivo in virtù della rete atalantina di Gomez. Perfetto il passaggio il passaggio di Farias per il suo colpo ad incrociare che beffa Gollini in uscita. Regge bene in fase difensiva.

Missiroli (Sassuolo) 10: Stacco di testa sul disattento Juan Jesus e palla alle spalle di Alisson. Non certo la specialità della casa il colpo di testa, ma è quanto basta per continuare l’allontanamento dei neroverdi dalla zona rossa. Un punto che consente di festeggiare degnamente anche Paolo Cannavaro all’addio al calcio giocato.

Hamsik (Napoli) 10: Sono 117 per Marek. La scorsa settimana ha superato il record di reti con la maglia partenopea di un tale Maradona, venerdì ha continuato a riscrivere la storia regalando altri 3 punti al Napoli e il titolo di campioni d’inverno.

Pellegrini (Roma) 10: È l’ex Sassuolo a portare in vantaggio la Roma nell’ostica sfida contro i neroverdi di Iachini. Sull’assist di Dzeko il suo piattone mancino non lascia scampo a Consigli. Rimpiazza bene l’olandese Strootman nel centrocampo a 3 di Di Francesco.

Calhanoglu (Milan) 10: Il turco ex Bayer Leverkusen riesce a regalare il pareggio ai rossoneri nel difficile campo del “Franchi”. Rete da opportunista sulla corta (e difettosa) respinta di Sportiello. Per lui può essere un nuovo inizio dopo una sfilza di insufficienze.

Dybala (Juventus) 13,5: Dopo una prima frazione di gioco negativa, alza la testa e si rialza la Juventus con una doppietta siglata con il destro, il piede debole in teoria. Da quel momento pare essere un altro giocatore. Fondamentale per i bianconeri recuperare le sue giocate.

Coda (Benevento) 10: È il caso di dire che un colpo di Coda ha regalato i primi 3 punti in massima serie alla matricola sannita. Partita dominata dalla squadra di De Zerbi, ma è solo la zampata decisiva dell’attaccante ex Salernitana e Parma, che è arrivata la prima gioia dell’anno. Vince l’ex aequo con Lasagna poiché già presente il friulano Widmer nella Top.

Quagliarella (Sampdoria) 13,5: Come trasformare un sabato anonimo in un sabato esaltante in appena 3 minuti? Chiedere a Fabio Quagliarella che con una doppietta siglata tra 91° e 94° regala i 3 punti alla Samp che si risolleva in zona Europa League.

Top 11 Serie A
Top 11

 

Commenti
Caricamento...