Come diventare allenatori professionisti di prima categoria UEFA PRO

Uno dei corsi centrali più attesi dell'anno

0

In questo post, voglio rivolgermi a tutti coloro che hanno l’obiettivo di diventare allenatori professionisti di prima categoria UEFA PRO, o magari ai semplici curiosi, appassionati calcistici che hanno il sogno di poter raggiungere livelli altissimi in ambito calcistico.

La strada per poter diventare allenatori professionisti è piuttosto lunga e tortuosa, ma superando i vari ostacoli presenti nel cammino, sarà possibile togliersi tantissime soddisfazioni, sia sotto il profilo umano che sotto quello economico.

Parto subito col dire che il corso si svolge nella sede centrale a Coverciano, laddove si trova il Quartier generale della Federazione Italiana Giuoco Calcio e dove le varie Nazionali svolgono raduni, stage e allenamenti. Il corso, per l’esiguità del numero di iscritti, si svolge soltanto una volta l’anno, generalmente nel periodo compreso tra ottobre e luglio, con la sessione finale di esami prevista per settembre. Il Corso allenatori professionisti di prima categoria UEFA PRO rappresenta il gradino più alto per quanto riguarda la formazione tecnica calcistica in Italia.

Al termine delle lezioni, sarà possibile conseguire il patentino per allenare qualsiasi squadra, comprese quelle di Serie A e Serie B. Ci sono 256 ore di formazione, con corsi specifici dedicati alla tecnica, alla tattica, alla match analysis, alla metodologia d’allenamento, alla psicologia sportiva, alla medicina sportiva, alla comunicazione online e offline, alle carte federali e al regolamento calcistico.

Insomma, come potrete intuire, si tratta di qualcosa di piuttosto complesso, che abbraccia varie branche della scienza e che dovrà consentire a delle risorse umane di tenere il polso della situazione in contesti estremamente delicati, con dosi di pressione davvero notevoli.

Il corso prevede diversi stage presso squadre di calcio di Serie A e B, al fine di incrementare le proprie conoscenze riguardo tecniche, strumenti e metodologie di lavoro utilizzate dai principali club calcistici italiani. Nel dicembre 2013, ad esempio, l’attuale tecnico della Lazio Simone Inzaghi ha svolto uno stage al Napoli, con Rafa Benitez docente d’eccezione. In quella occasione, tra gli altri, erano presenti Rino Gattuso, Simone Barone, Claudio Bellucci, Cristian Bucchi, Nicola Caccia e Giuliano Giannichedda.

Per poter accedere al corso, però, c’è bisogno di qualche requisito, come quello del compimento del 32esimo anno di età ed essere in possesso del diploma di Allenatore Professionista di Seconda Categoria – Uefa A. Di solito, se le richieste di partecipazione al Corso sono superiori ai posti disponibili, si provvede a stipulare una graduatoria per titoli. Il costo per partecipare al Corso è di 8000€ e garantisce un’istruzione di primissimo piano.

Commenti
Caricamento...