Vivere con la propria passione

Consigli Fantacalcio 20° Giornata Serie A: Attaccanti

Ecco i possibili goleador e i giocatori da evitare in questo turno

0

Prima giornata di Serie A del girone di ritorno e prime partite del 2018, le ultime prima di una pausa di due settimane per la sosta invernale. La ventesima giornata si svilupperà nuovamente di venerdì con due anticipi, tra cui un intrigante Fiorentina-Inter, e poi il resto delle gare il sabato 6, giorno dell’Epifania. Torino-Bologna all’ora di pranzo con un nuovo allenatore per i granata visto l’esonero di Mihajlovic, 5 gare alle 15, la sorprendente Atalanta va a far visita alla Roma alle 18 e a chiudere il posticipo tra Cagliari e Juventus. Chissà cosa troveranno nella calza le 20 squadre? Dolci o carbone? Intanto voi appuntatevi gli attaccanti che potrebbero farvi esultare al fantacalcio.

Chievo-Udinese: La giornata si apre al Bentegodi con una sfida dal risultato non affatto scontato visti i diversi momenti che stanno vivendo le due squadre: clivensi in crisi nera visto che nelle ultime 5 partite hanno raccolto solo un punto (0-0 con la Roma) e reduci dalla sconfitta a Benevento; friulani, settimi in classifica grazie alla cura Oddo, che invece hanno vinto sempre nelle ultime 5 gare di Serie A. Il Chievo per uscire dalle sabbie mobili ha bisogno dei gol di Pellissier, visto il problema occorso ad Inglese, così come Lasagna è indispensabile per i bianconeri. Per Stepinski e Maxi Lopez aspettate altre gare, quando saranno titolari.

Fiorentina-Inter: Un’altra milanese al Franchi dopo nemmeno una settimana: i viola dopo il pareggio subito dal Milan cercheranno di ritrovare i tre punti contro gli uomini di Spalletti che nelle ultime 4 prestazioni in campionato hanno rimediato solo due pareggi entrambi a reti bianche contro Juve e Lazio e in totale hanno siglato un solo gol, ininfluente, nelle 6 partite giocate (4 di Serie A e 2 di Coppa Italia). Simeone tornato al gol col Milan può essere una buona scelta ma l’outsider è Thereau che non segna dal 22 ottobre. Nonostante la sterilità offensiva dei nerazzurri Icardi va inserito contro la sua vittima preferita (9 gol in carriera ai viola).

Torino-Bologna: Altra gara casalinga in campionato per il Torino, che dopo lo 0-0 col Genoa e dopo la sconfitta in Coppa nel derby che è costata la panchina a Mihajlovic, deve assolutamente riprendersi. Compito non semplice contro il Bologna, sconfitto nell’ultima al Dall’Ara ma capace di vincere l’ultima trasferta a Verona col Chievo. Belotti tornerà dopo la sosta e quindi toccherà ancora a Niang, non proprio una fantacertezza come l’uomo più in forma dei granata: Iago Falque. Tra i rossoblù non sottovalutate Destro, in un buon momento, così come Palacio a secco dal 30 settembre.

Milan-Crotone: I rossoneri vogliono cominciare l’anno solare col piede giusto dopo aver vinto il derby di Coppa e aver pareggiato a Firenze. Ostacolo non proibitivo il Crotone che nella gestione Zenga ha finora vinto solo allo Scida col Chievo e perso le restanti 3. Se i meneghini vogliono sperare in una rimonta per l’Europa non c’è più tempo da perdere, mentre i calabresi dovranno affrontare bene i prossimi due scontri diretti. L’uomo del momento in casa Milan è il neo-ventenne Cutrone, da schierare senza dubbi, mentre il rientrante Kalinic e il deludente André Silva lasciateli fuori. Non ci sentiamo di consigliare gli attaccanti dei calabresi visto il recente passato, ma se siete costretti potete inserire Budimir.

Napoli-Hellas Verona: Il deludente Napoli di Coppa Italia torna sul suo terreno preferito (il campionato) ed è lecito aspettarsi una reazione contro un Hellas in grande difficoltà di risultati nonostante la buona prestazione contro la Juve. Tornano i titolarissimi di Maurizio Sarri che proverà ad andare alla pausa con una vittoria e allora spazio anche nelle vostre formazioni a Mertens, tornato al gol con l’Atalanta, ed a Insigne, mentre lasciate fuori un appannato Callejon. Pazzini, ormai sul mercato, è da evitare in questa giornata, così come gli altri attaccanti gialloblù che difficilmente lasceranno il segno al San Paolo.

Spal-Lazio: Nuova trasferta per i capitolini dopo il pari di San Siro, contro quella Spal capace all’andata di strappare un prezioso punto all’Olimpico e che vuole riscattare la beffa della scorsa settimana dove ha perso solo nel finale contro la Samp. Gara di non facile lettura, visto che in casa i ferraresi sembrano aver qualcosa in più in fase offensiva e meno in quella difensiva. Potrebbero esserci molti goal ed ecco perché Antenucci e Immobile meritano fiducia: il primo vicino al gol anche a Marassi, il secondo a secco a San Siro ma desideroso di riscatto. Occhio anche all’ex Floccari. Destinati alla panchina Paloschi e Caicedo.

Benevento-Sampdoria: Grande euforia in casa sannita per la prima vittoria in A, ma la salita è ancora ripidissima ed ecco perché non bisogna subito fermarsi. Altra gara casalinga per il Benevento contro una Samp tornata a vincere con la Spal ma non più scintillante come ad inizio stagione. Dopo il goal da tre punti contro il Chievo, bisogna dare fiducia a Coda, meno alle altre punte giallorosse in attesa del rientro di Iemmello. Quagliarella, a quota 12 in campionato, vuole superare il suo record di 13 reti e certamente creerà pericoli alla difesa sannita. Con Zapata out, giocherà Caprari ma la sorpresa può essere Kownacki.

Genoa-Sassuolo: Reduci entrambe da due pareggi assai preziosi per l’obiettivo comune: la salvezza. Anche all’andata al Mapei il segno fu x, ma oggi da Genoa e Sassuolo ci si aspetta un qualcosa di più visto che servono punti e le squadre stanno attraversando un buono stato di forma. Incertezza su chi sarà la punta per il Grifone, ma in ogni caso meglio puntare su Lapadula, anche se da subentrante che sullo scarico Pandev. Non è ancora giunta l’ora di Pepito Rossi. Tra i neroverdi, invece, la certezza è Politano, mentre Berardi al rientro da un problema fisico è un rischio.

Roma-Atalanta: Periodo nero per i giallorossi che faticano a trovare la via del goal e nelle ultime tre gare hanno perso in Coppa col Torino, in campionato con la Juve e raccolto solo un pari col Sassuolo. I giocatori della Dea, euforici dopo la semifinale conquistata in Coppa, devono riscattare il ko casalingo subito in campionato dal Cagliari. Non è il caso di accanirsi su Schick che sembra in leggera difficoltà, ma potrebbe essere utile puntare su El Shaarawy, sempre uno dei più positivi, e su Dzeko in attesa di un goal del bosniaco. Torna la coppia Gomez-Petagna ed occhio all’argentino, tornato al goal col Napoli che ha nella Roma una delle sue vittime preferite.

Cagliari-Juventus: Vittoria scontata dei bianconeri? No, di certo visto che i sardi rendono meglio tra le mura amiche e sono stati in gradi di espugnare l’Atleti Azzurri d’Italia e la Juve ha anche avuto il Derby della Mole come impegno infrasettimanale. Chiaro, però, che i ragazzi di Allegri sono favoriti per la vittoria finale considerato che nelle ultime 6 gare di campionato hanno racimolato 5 vittorie e un pari con l’Inter. Per i padroni di casa si può puntare sulla coppia Pavoletti-Farias che almeno un goal potrebbero garantirlo, mentre Sau è ancora destinato alla panca. Avendo riposato in Coppa è d’obbligo inserire Higuain, lo scorso anno protagonista di una doppietta, così come Dybala e Mandzukic in splendida forma.

Commenti
Caricamento...