Vivere con la propria passione

Flop 11-20° Giornata Serie A.

I peggiori del primo weekend dell'anno.

0

Dopo aver visto i migliori della settimana, è il momento di volgere l’attenzione alle note dolenti di questo turno. Il modulo prescelto è il 5-4-1 con gli interpreti scelti in base ai fantavoti di Fantagazzetta.

Gomis (Spal) 0: Cinque goal sul groppone sono davvero tanti e non sempre il portiere di Semplici è esente da colpe. La sua media fantavoto crolla drasticamente a seguito delle ultime prestazioni della Spal. Poteva essere interessante in ottica di mercato di riparazione per il vostro fantacalcio, ma forse ci sbagliavamo.

Sala (Sampdoria) 4: Viene preferito al polacco Bereszynski, ma Giampaolo se ne pente subito. Prova insufficiente a causa della scarsa attenzione difensiva, poca qualità offensiva, ma soprattutto per il cartellino rosso che lo manda anzitempo sotto la doccia.

Salamon (Spal) 4: Felipe ha voto 4, ma voto statistico 5. Lui ha un’insufficienza piena perché Immobile lo ridicolizza di brutto. Sembra non abbia né velocità, né senso della posizione per fermare il centravanti biancoceleste che vive una giornata di grazia. Negativa anche la prova di Vicari (4,5).

Fazio (Roma) 4,5: Fa la figura di un principiante in occasione della rete di Cornelius che non è un fulmine di guerra, ma non è neppure formidabile di piedi. Come lui anche Gonzalez del Bologna, letteralmente ridicolizzato da Falque in occasione del 3-0 Toro.

Tomovic (Chievo Verona) 3,5: Ahia! Sembrava un cliché nelle prime giornate nella nostra Flop, ma dopo alcune gare in panchina e altre sufficienti stava migliorando. Invece, piomba nuovamente nella mediocrità trafiggendo il proprio portiere Sorrentino.

Cáceres (Hellas Verona) 4,5: Il difensore uruguaiano crede di poter contenere Callejon. In realtà solo per questioni di centimetri il napoletano non segna nel primo tempo. Nella ripresa non riesce a chiudere sul raddoppio partenopeo siglato proprio dallo spagnolo. 

Barreto (Sampdoria) 5,5: Viene condannato dal voto statistico pari a 4,5. Da ricordare che non è l’unica nota dolente della trasferta campana, ma non riesce nel consueto filtro nella zona mediana del campo. Forse è il momento di farlo riposare. Linetty in panchina scalpita e potrebbe soffiargli il posto da titolare.

Pulgar (Bologna) 1: Arrogante come pochi in serie A. Prende il pallone e decide di calciare il rigore procurato da Verdi sbagliandolo. Esito fallimentare per un calciatore che dovrebbe fare un esame di coscienza per questi colpi di testa improvvisi.

Borja Valero (Inter) 4,5: È il grande ex della gara e forse paga l’emozione di giocare contro il pubblico che l’ha amato e acclamato per tante stagioni. Prova abulica. Rimane imbrigliato dalla trama viola a centrocampo. Deve ritrovare la forma migliore il prima possibile, come tutta l’Inter in crisi di gioco.

Joao Mario (Inter) 5: Ma con 4,5 per Fantagazzetta Italia. Bergomi di Sky in telecronaca lo boccia senza mezzi termini. Il portoghese non va, non corre, non passa, non gioca a calcio. L’episodio emblematico è la noncuranza una volta perso in pallone in occasione del contropiede avviato ma non concluso da Chiesa.

Kean (Hellas Verona) 5: Voto statistico 4,5. La volontà non manca al Millenial di proprietà della Juventus, Koulibaly e Albiol lo annullano senza alcuna difficoltà. L’età è dalla sua parte, a patto che dimostri comunque tanto spirito di sacrificio, cosa che ieri non è bastato.

I peggiori
Flop 11

 

Commenti
Caricamento...