Consigli Fantacalcio 23° Giornata Serie A: Centrocampisti.

Su chi puntare nel settore nevralgico del campo.

0

Serie A che questa settimana è distribuita in 3 giorni. Si parte il sabato con l’interessante Sampdoria-Torino delle 18 e Inter-Crotone delle 20:45. La domenica prevede il lunch-match del “Bentegodi” tra Hellas Verona e Roma, mentre alle 15 si sfideranno Atalanta-Chievo, Juventus-Sassuolo, Udinese-Milan, Cagliari-Spal e Bologna Fiorentina. La sera il derby campano Benevento-Napoli. Il lunedì Lazio-Genoa. Di seguito le gare con i nostri consigli per il reparto nevralgico del campo.

Sampdoria-Torino: In questa gara che apre la giornata puntiamo sulla mezzala Linetty come potenziale colpo low cost in grado regalarvi bonus. Ramirez costa molto in tanti fantacalcio online, ma può essere un valido elemento se avete crediti a sufficienza. Nel Toro persiste il dubbio relativo alla titolarità di Berenguer (in luogo di Belotti dal 1° minuto) e di Obi (nel caso di passaggio ad una difesa a 3), ma tentar non nuoce.

Inter-Crotone: I problemi sull’out destro difensivo del Crotone possono essere l’occasione per rivedere in grande spolvero Perisic apparso abulico nelle ultime gare di campionato. Oltre al croato, diamo una chance a Rafinha che potrebbe spaccare la partita nonostante ci sia il dubbio circa un suo impiego dal primo minuto. Nei pitagorici occhio a Benali, che giocando tra le linee con la sua mobilità può essere pericoloso.

Hellas Verona-Roma: Negli scaligeri dopo il roboante successo in casa della Fiorentina mancherà Kean in attacco, ma ciò non dovrebbe determinare notevoli cambiamenti a centrocampo dove Fossati può insidiare Verde. Per il resto meglio non puntare su nessun centrocampista dei locali che spesso subiscono goleade in casa contro le big. Ragion per cui Perotti, Nainggolan e Pellegrini (quest’ultimo in ballottaggio) vanno schierati.

Atalanta-Chievo Verona: Trequartisti sloveni al confronto. Questo può essere il tema tattico della gara. Ilicic e Birsa paiono attraversare due momenti di forma diametralmente opposti. Il primo rigenerato all’Atalanta, il secondo che vive una fase di flessione nel Chievo. Quindi raccomandiamo vivamente di schierare il primo, mentre il secondo solo se obbligati. Altro nome da annotare è Freuler, che però in ballottaggio con De Roon.

Bologna-Fiorentina: Le scoppole rimediate contro l’Hellas Verona non muteranno l’11 scelto da Pioli che punterà ancora su Chiesa, così come suggeriamo di fare ai fantallenatori. Finora il figlio d’arte alterna buoni voti a prestazioni opache. Da un figlio d’arte all’altro: Di Francesco. Contro il Napoli ha fatto il massimo regalando un assist per Palacio e prendendo un 6,5, domenica ci aspettiamo un goal.

Cagliari-Spal: Ritorna Joao Pedro dalla lunga squalifica, quindi puntiamo su di lui che probabilmente avrà molto da farsi perdonare dai fantallenatori. Gli altri giocatori che possono dire la loro e regalarvi una piena sufficienza o un assist sono Faragò e il neospallino Kurtic. Da evitare Ionita e Grassi, che in gare così animose potrebbero rimediare malus.

Juventus-Sassuolo: I bianconeri sono in emergenza a centrocampo dove mancherà sicuramente Cuadrado. Molti i ballottaggi e i calciatori di Allegri che rischiano di non prendere parte alla gara per piccoli acciacchi. Da Douglas Costa a Bernardeschi, passando per Pjanic e Khedira. Il consiglio è di schierare tutti questi elementi, ma di cautelarsi con calciatori in panchina di sicura titolarità. Evitare in toto i mediani neroverdi.

Udinese-Milan: Gara della “Dacia Arena” che dovrebbe rivedere dal 1° minuto Barak, che si candida per un posto nel vostro 11. Nel Milan la cura Gattuso sembra funzionare al meglio con gli esterni/mezzali Bonaventura, Calhanoglu e Kessiè in grande spolvero. Sembra meno decisivo Suso, ma contro Gi.Pezzella che soffre molto giocatori tecnici lo spagnolo può dire la sua.

Benevento-Napoli: Centrocampisti partenopei da schierare in toto. Da Allan ad Hamsik, passando per il mediano Jorginho. Infatti, riteniamo che tutti potrebbero arrecare bonus, anche Zielinski, come al solito, pronto al subentro nella ripresa. Nei sanniti che sembrano nuovamente scesi nel limbo della mediocrità attenzioni agli esterni frizzanti come D’Alessandro o Guilherme, che in contropiede possono essere insidiosi.

Lazio-Genoa: Le assenze di Lulic e Milinkovic-Savic peseranno e obbligheranno Inzaghi a lanciare dal 1° minuto Felipe Anderson al posto del serbo. Oltre ad Anderson, la garanzia è il solito Luis Alberto su cui fare affidamento ad occhi chiusi. Parolo come colpo low cost in virtù dei suoi inserimenti può essere una valida scommessa, così come Bertolacci o Bessa, con il primo che partirà titolare.

Commenti
Caricamento...