Top 11-24° Giornata Serie A.

I migliori della settimana.

0

Con la pioggia di goal all’Olimpico tra Roma e Benevento si è conclusa una giornata che ha, ancora una volta, avallato la fuga del duo di vetta Napoli e Juventus. Roma e Inter sorpassano la Lazio alla terza sconfitta consecutiva, mentre Milan e Sampdoria continuano la loro corsa per un posto in Europa League. Vince il Torino contro l’ostica Udinese di Oddo. In coda importante il successo del Genoa sul campo del Chievo Verona, sempre più in crisi di risultati. Pareggiano Cagliari e Sassuolo e perdono le ultime tre Spal, Hellas Verona e Benevento. Vediamo i migliori di giornata considerando i fantavoti di Fantagazzetta. Il modulo è il 3-5-2.

Buffon (Juventus) 6,5: Il portierone della Juventus si prende il posto tra i pali grazie a due interventi provvidenziali. Nel primo tempo è fortunato quando il pallone gli ricapita tra le mani dopo il palo di Gil Dias, nella ripresa si avventa sulla conclusione a botta sicura di Thereau.

N’Koulou (Torino) 10: Seconda rete stagionale per il pilastro difensivo senegalese del Torino. Stacco di testa che incanala la gara sui binari giusti per la squadra di Mazzarri. In precedenza per sua fortuna Lasagna aveva centrato la traversa in occasione della rete poi annullata con l’ausilio del Var a Barak.

Fazio (Roma) 10: Lo stacco di testa del centrale argentino è fondamentale per ristabilire la parità dopo la rete sannita di Guilherme. In fase difensiva fa gli straordinari per rimediare agli svarioni del disattento Manolas, che viene messo in difficoltà dagli avanti di De Zerbi.

Rui (Napoli) 10: La Lega assegna al terzino portoghese il goal del 3-1 che ha messo la Lazio a distanza di sicurezza. La deviazione di Zielinski non è volontaria. Prima rete alla 12a presenza per lui che avrà il compito di sostituire ancora a lungo Ghoulam che ha riportato la rottura della rotula destra venerdì in allenamento.

Under (Roma) 15: Ancora lui! Il talentuoso mancino prelevato dall’Istanbul Basaksehir sta facendo mirabilie per la gioia di Monchi che aveva scommesso su di lui in estate. C’è la prima doppietta davanti al pubblico amico con due reti di pregevolissima fattura e un assist per Dzeko dopo aver sprintato sulla fascia. 

Mandragora (Crotone) 10: Rete di rapina dopo l’errore clamoroso di Berisha che non trattiene la sfera. È l’anima del centrocampo degli squali con un animus pugnandi. Classe 97, farà sicuramente parlare di sé negli anni a venire se queste sono le premesse.

Bernardeschi (Juventus) 10: Dura lex, sed lex dicevano i latini. Tradotto nel gergo calcistico Bernardeschi conferma la legge dell’ex con la rete che consente alla Juventus di uscire vittoriosa in casa della Fiorentina. Prova da calciatore maturo, che sta iniziando a dimostrare i soldi spesi in estate.

Barreto (Sampdoria) 10: Sta sostituendo l’imprescindibile Praet con la sua quantità e con un pizzico di qualità. Approfitta dello spazio creato da Quagliarella che porta via l’uomo e si inserisce staccando di testa e superando Nicolas.

Laxalt (Genoa) 10: È l’uomo del momento in casa rossoblu con due reti in una settimana. Valgono 6 punti che consentono alla compagine di Ballardini di mettere ancor più a distanza di sicurezza la zona retrocessione. Sembra rigenerato in quest’ultimo mese, dopo un semestre scialbo e avaro di bonus.

Callejon (Napoli) 11,5: L’esterno d’attacco di Maurizio Sarri è l’ancora di salvezza dopo un primo tempo bruttino – rispetto agli standard – da parte dei padroni di casa. Classico taglio alla Callejon per superare la retroguardia della Lazio e freddezza sotto porta. Serve l’assist a Rui nella ripresa per il 3-1.

Cutrone (Milan) 13,5: Cinico, freddo e spietato. Potrebbero sembrare le 3 caratteristiche di Pippo Inzaghi che pare possedere l’attuale centravanti dei rossoneri. Che dimostra il suo killer instinct siglando la prima doppietta in A e regalando un’altra vittoria al convincente Milan di Gattuso.

I migliori 11
Top 11
Commenti
Caricamento...