Consigli Fantacalcio 30° Giornata Serie A: Attaccanti

I bomber che potrebbero fare la differenza nel sabato santo

0

Sabato santo ma anche sabato in cui ritorna la serie A con la 30esima giornata. Ecco di nuovo il campionato che non si fermerà più fino al 20 maggio: questa la volata finale che inizia con un turno spezzatino diviso per tutto il sabato. Si comincia con il lunch match del Dall’Ara tra Bologna e Roma, con i giallorossi che cercano i tre punti prima di volare al Camp Nou. Sei gare alle 15 tra cui spiccano Inter-Hellas e Lazio-Benevento, gare sulla carta semplici ma attenzione alle trappole per le due squadre che lottano per la Champions. Due gare alle 18: Chievo-Samp e soprattutto Sassuolo-Napoli, con gli azzurri che dopo tanto tempo tornano a giocare prima della Juventus che chiuderà la giornata col big match dell’Allianz Stadium contro il Milan di Rino Gattuso. Sperate di trovare delle certezze o delle sorprese nell’uovo di Pasqua? Allora seguite i nostri consigli per il fantacalcio.

Bologna-Roma: Partita da non sottovalutare per gli uomini di Di Francesco che dovranno prima pensare ai felsinei, bravi a fermare proprio la Lazio nella partita dell’Olimpico, e poi alla trasferta di Barcellona. Donadoni e i suoi vorranno riscattare anche la sconfitta nell’ultima gara casalinga con l’Atalanta, ed ecco che ci sono gli ingredienti per un match con tanto pepe. Tra i rossoblù occhio al grande ex Destro, già in gol in passato contro i giallorossi, ma da controllare anche Palacio. Under non ce la fa e quindi merita la conferma El Shaarawy dopo il gol a Crotone.

Atalanta-Udinese: Dopo i cinque gol rifilati all’Hellas Verona, l’Atalanta vuole proseguire la corsa al settimo posto ma dovrà fare i conti con l’assenza di Ilicic, grande protagonista nelle ultime prestazioni nerazzurre. L’Udinese che non vince da due mesi cerca di chiudere in maniera dignitosa il campionato ma dovrà aspettare ancora un pò il suo bomber Lasagna. Questa sembra essere la gara di Petagna pronto a vincere il ballottaggio con Cornelius, mentre tra i friulani non sembra esserci grande garanzia tra Perica e Maxi Lopez.

Cagliari-Torino: I sardi per trovare punti importanti per la salvezza, i piemontesi per rialzarsi dopo quattro sconfitte consecutive che hanno ridotto le speranze di Europa League. Una gara che può assumere i contorni di uno scontro tra due attaccanti che hanno fatto bene ma non benissimo in questa stagione: parliamo di Pavoletti ma soprattutto Belotti che ha reso molto meno di quanto ci si aspettava. Se non avete possibilità di puntare sui due bomber, le seconde punte potrebbero fare la differenza: Sau, favorito su Farias, per i rossoblù e Iago Falqué per i granata vista la squalifica di Niang.

Fiorentina-Crotone: La Fiorentina sembra essersi rilanciata sia nello spirito dopo la scomparsa di Astori, ma anche in classifica con due vittorie che riproiettano i viola vicino al settimo posto. I calabresi, però, non verranno a fare da sparring partner perchè hanno un bisogno vitale di punti per credere nella seconda salvezza dopo il miracolo dello scorso anno. Simeone non è più in grande forma, ecco perchè potrebbe essere una buona idea su Thereau, decisivo nello scorso turno. Tra i calabresi diciamo Ricci, molto convinto e deciso nelle parole pre-match.

Genoa-Spal: Sfida salvezza a Marassi, con il Grifone abbastanza tranquillo ma che vuole ritrovare il sorriso dopo due ko nel finale e i ferraresi che dopo il prezioso 0-0 con la Juve cercano i tre punti per credere nell’impresa. Vari problemi tra le due formazioni: Ballardini dovrà fare a meno di Galabinov, out per questa giornata, e deve decidere se affiancare Pandev con Taarabt o Lapadula. Quest’ultimo, da low cost merita una chance nelle vostre formazioni. Un altro ex Milan, Paloschi, potrà essere decisivo vista l’assenza per squalifica di Kurtic.

Inter-Hellas Verona: Una cinquina accomuna le due formazioni: nel precedente turno i nerazzurri, infatti, hanno inflitto una manita pesantissima alla Sampdoria, mentre gli scaligeri hanno rimediato il medesimo risultato (0-5) a domicilio dall’Atalanta. L’Inter proverà a non fare sconti, nella gara pre-derby, ma dovrà prestare attenzione al Verona che cerca disperatamente punti. Impossibile non puntare sul bomber Icardi, rigenerato dal poker di Marassi, a caccia di Immobile per il titolo di capocannoniere. Tra gli ospiti non vi sono nomi che garantiscono bonus, ma una sorpresa potrebbe essere Cerci, nuovamente a disposizione di Pecchia.

Lazio-Benevento: Lazio che nel precedente turno all’Olimpico ha steccato contro il Bologna e quindi, Inzaghi e i suoi non possono fallire l’appuntamento contro i sanniti, ancora a secco in trasferta ma capaci di mettere in seria difficoltà la Roma sempre all’Olimpico. I numeri dicono che la Lazio fa meno fatica in trasferta, e di conseguenza anche Immobile segna maggiormente fuori dalla mura amiche, ma è impensabile non andare su di lui contro l’ultima in classifica. Per i giallorossi il nome è Brignola, in gol all’ultima e bravo con la sua velocità in queste gare di rimessa, come contro la Roma e a San Siro con l’Inter.

Chievo-Sampdoria: Entrambe deluse dall’ultimo turno, ma con modalità e con ambizioni diverse: il Chievo sconfitto a San Siro dal Milan nel finale e subendo una rimonta, la Samp, invece, asfaltata in casa dall’altra squadra di Milano deve mantenere la posizione sull’Atalanta prima dello scontro diretto di mercoledì. Potrebbe essere la sfida tra Inglese e Quagliarella, ma attenzione specie al giocatore blucerchiato, in dubbio per noie muscolari. Ecco, perciò, gli outsider di lusso: Stepinski che cerca il bis dopo il goal nella Scala del calcio e Zapata, in goal a Crotone e con un palo all’attivo contro l’Inter.

Sassuolo-Napoli: Una sfida che può valere il sorpasso del Napoli per un’ora in attesa di Juve-Milan, ma attenzione alla tradizione negativa degli azzurri al Mapei. Il Sassuolo si è rilanciato contro l’Udinese ma necessita di altri punti per chiudere la pratica salvezza. In antitesi con i precedenti consigli, questa volta il consiglio è Berardi, decisivo lo scorso anno in un pareggio che costò in fin dei conti il secondo posto a Sarri. Babacar forse sì, e il grande ex mancato Politano no. Si è parlato tanto di Insigne in settimana, dopo i gol nei grandi stadi, ed allora può tornare al gol dopo quello inutile ai fini del risultato contro la Roma.

Juventus-Milan: Sfida da brividi all’Allianz Stadium con una percentuale di rischio altissima per entrambe le compagini: i bianconeri, pur conoscendo il risultato del Napoli, rischiano il controsorpasso dei partenopei, mentre i rossoneri potrebbero ritrovarsi a -8 dall’Inter in caso di situazioni sfavorevoli proprio prima del derby. Milan che prova a sfatare il tabù che lo vede sempre ko allo Stadium, e l’ultima gioia a Torino è targata proprio Gattuso. Dire dei nomi non è semplice anche perché Allegri non ha fatto capire chi potrebbe scendere in campo tra gli attaccanti, ma certamente sarà Dybala uno dei protagonisti della sfida. Tra i rossoneri il ballottaggio è tra André Silva-Cutrone: potete puntare su uno dei due ma non sono da escludere anche insufficienze.

Commenti
Caricamento...