Consigli Fantacalcio 31° Giornata Serie A: Attaccanti

Questi i nomi di chi potrebbero regalarvi un prezioso +3

0

Saranno due giorni intensi di Serie A con il 31esimo turno assai spezzatino, con 4 anticipi il sabato e 6 partite la domenica, tra cui una alle 12:30, 3 alle 15, una alle 18 e il posticipo serale. A cominciare sarà la capolista Juventus in una gara trappola al “Vigorito” di Benevento di sabato alle 15. Alle 18 scenderanno in campo Spal e Roma che rispettivamente affronteranno Atalanta e Fiorentina. Chiude il sabato il “Derby della Lanterna” con Giampaolo che cerca uno storico poker di vittorie, sia per lui che per i blucerchiati. La domenica si apre col lunch match tra Torino ed Inter con un interessante Belotti-Icardi come scontro. Pomeriggio che vedrà protagoniste il Napoli e molte squadre impegnate nella lotta salvezza, mentre alle 18 la Lazio sarà di scena alla “Dacia Arena” dopo il bel successo in Europa League contro il Salisburgo. Chiude il programma il posticipo di San Siro tra Milan e Sassuolo. Tutto chiaro? Ecco i consigli di GCC per quanto riguarda gli attaccanti da schierare al fantacalcio.

Benevento-Juventus: Testacoda che può assumere i contorni di una sfida scontata o di una grande trappola: tutto dipenderà dall’atteggiamento della Juve che vuole evitare la medesima prestazione offerta contro la Spal. Un tris accomuna le due squadre in questa partita, con i sanniti che hanno liquidato per 3-0 mercoledì l’Hellas Verona, mentre lo stesso risultato è stato subìto allo Stadium dai bianconeri per mano del Real Madrid. Certezza per l’attacco il “Pipita” Higuain vista la fragilità difensiva dei giallorossi, capaci di far soffrire anche all’andata la banda di Allegri. Diabaté potrebbe essere un low cost interessante ma sarebbe un azzardo visto che sarà molto difficile perforare Szczesny e la linea bianconera che in campionato non fa sconti.

Spal-Atalanta: Chi per la salvezza e continuare a credere nel miracolo, chi per ritrovare l’Europa e ripetere l’impresa riuscita nella passata stagione. Gli ingredienti per una gara stuzzicante ci sono, e se non bastasse la Dea vuole riscattare il brutto falso rimediato in casa dalla Samp ma dovrà fare i conti con una Spal che ha riposato e non ha alcuna intenzione di mollare i tre punti in palio. Qui i nomi sono diversi e ognuno potrebbe fare bene o meno perché nel fantacalcio non v’è certezza. Più che su Antenucci e Gomez, dirigeremmo l’attenzione sull’ex con cerca di rivalsa Paloschi e Petagna che è tornato al gol sette giorni fa.

Roma-Fiorentina: I capitolini vengono dal brutto pareggio di Bologna ed una prova incoraggiante contro il Barça che, però, non è bastata per evitare il 4-1 del Camp Nou. Di Francesco, perciò, prima di riaffrontare i catalani vuole tornare al successo in Serie A, ma deve fare i conti con una squadra che di successi se ne intende: i viola, infatti, hanno vinto le ultime 5 gare, ben 4 da quando è scomparso Astori. Attenzione, quindi, ad una sfida che può valere tanto per le zone europee, che ultimamente hanno ringalluzzito Dzeko, che merita fiducia rispetto alle sue alternative. Falcinelli male con l’Udinese, Thereau torna da un problema fisico ed allora ecco che l’unico certo di essere schierato è Simeone.

Sampdoria-Genoa: Obiettivi diversissimi tra loro ma fare uno sgambetto in un derby è il pensiero comune sia dei blucerchiati che dei rossoblù. I primi cercano continuità per credere nell’Europa League, i secondi vogliono archiviare quanto prima la pratica salvezza. Sono già tre volte che vince la Samp di Giampaolo e se capitasse il poker sarebbe storico sia per l’allenatore che per la piazza di fede blucerchiata. Zapata è certo di esserci, ma l’insospettabile uomo derby potrebbe essere Caprari, in fiducia dopo la rete all’Atalanta, pronto a giocare sia da trequartista che al posto di Quagliarella, appena recuperato. La stracittadina della Lanterna potrebbe risolverla anche Lapadula, ma meglio affidarsi ad uno abituato a queste gare come Pandev.

Torino-Inter: Il “Gallo” Belotti ha rifiliato un tris al Crotone mercoledì, negli stessi istanti in cui Icardi, prima si è visto annullare una rete dal Var, e poi ha fallito due chance ghiottissime. Anche qui perciò c’è un tre che accomuna i duellanti ma la statistica dice che l’argentino non è mai andato a segno nello stadio granata, un motivo in più per riscattarsi dagli errori del derby. Sono loro gli uomini da tenere sott’occhio in questa gara importante per la rincorsa Europa League dei padroni di casa e per la lotta Champions degli ospiti. Attenzione anche ai protagonisti dell’andata Iago Falquè ed Eder.

Crotone-Bologna: I calabresi in caduta libera nelle ultime gare non vogliono gettare la spugna ed allora ecco che allo Scida ci sarà da battagliare anche per i felsinei di Donadoni, in grado di fermare la Roma nel sabato di Pasqua. Zenga e i suoi sono terzultimi e nelle ultime tre hanno raccolto zero punti, ecco perché la gara di domenica assomiglia ad una finale da portare a casa a tutti i costi. Trotta non sta rendendo come ci aspettava e complice l’assenza di Budimir, gli squali sperano di aggrapparsi al talento di Ricci per fermare quest’emorragia di risultati. Destro, invece, sembra destinato alla panchina e sembra difficile far cambiare idea al tecnico che si affiderà ancora a Palacio, ottima carta anche per il fantacalcio.

Napoli-Chievo: Se gli azzurri non vogliono dire addio ai sogni di gloria devono assolutamente portare a casa la posta in palio nella sfida coi clivensi, avversario ancora che non figura tra le vittime di Mertens. Ecco, perché, il belga, nonostante il pericolo giallo che gli farebbe saltare il Milan, va schierato al fantacalcio. La situazione diffidati potrebbe far pensare a Sarri anche di concedere minuti a Milik, outsider di lusso in questo turno. Sarà curioso vedere Inglese contro quello che a breve dovrebbe essere il suo pubblico, visto anche che i gialloblù, non ancora sicuri di restare nella massima serie, vogliono riscattare la figuraccia rimediata nel finale col Sassuolo.

Hellas Verona-Cagliari: Ultimamente le due compagini sono a secco: gli scaligeri sono reduci da tre sconfitte di fila dopo aver vinto il derby; i sardi, invece, non vincono dalla trasferta di Benevento a cui sono seguiti due insuccessi. Entrambe credono nella salvezza ma i veronesi rischiano maggiormente vista la posizione di classifica più pericolante rispetto agli avversari, dove il più instabile è proprio Diego Lopez. Kean è out, Petkovic non segna mai e affidarsi a Cerci sembra l’unica scelta ma non fatela. Sau-Farias-Han tris da evitare. In questa gara l’unico a meritare fiducia sembra soltanto Pavoletti tra gli attaccanti.

Udinese-Lazio: La sfida tra Oddo e la sua ex squadra poteva non essere così decisiva se nelle ultime 10 i friulani non avessero raccolto la miseria di 4 punti. Gli aquilotti vengono dal prezioso 4-2 in Europa League ma dovranno ancora sudarsi la semifinale continentale e rischiano di perdere qualche energia in una gara tutt’altro che da sottovalutare. La notizia positiva per i bianconeri potrebbe essere il ritorno dal primo minuto di Lasagna, visto che sia Maxi che Perica hanno fatto rimpiangere l’ex Carpi durante il suo infortunio. Impensabile non andare sul capocannoniere del torneo Ciro Immobile, ma attenzione anche a Caicedo messosi in mostra contro il Benevento.

Milan-Sassuolo: Strano posticipo quello di San Siro, tra due squadre che non hanno vinto nessuna delle ultime due: i rossoneri brillanti ma sconfitti dalla Juve, stanchi ma fortunati nel pari con l’Inter, neroverdi che hanno raccolto due pari assai diversi tra loro prima meritato col Napoli e poi con la Dea Bendata in 9 all’ultimo respiro col Chievo. Imperativo la vittoria, specie per Gattuso e i suoi ragazzi se vogliono continuare a credere nella Champions. Lasciate stare Kalinic, potete puntare su Cutrone o anche su André Silva che sembra destinato ad una maglia da titolare. Borini cerca spazio al posto di un appannato Bonaventura. Lo spauracchio Berardi rischia la panchina, mentre attenzione a Politano.

Commenti
Caricamento...