Top 11-31° Giornata Serie A.

I migliori dell'ultimo turno.

0

Weekend di campionato al cardiopalma per i tifosi coinvolti nella lotta scudetto. Diawara regala i tre punti al Napoli nel finale contro il Chievo Verona. La Juventus, sabato, aveva vinto con sofferenza 4-2 contro il fanalino di coda Benevento. Tonfo Roma con la Fiorentina e sconfitta esterna per l’Inter sul campo del Torino. Bene la Lazio in rimonta sull’Udinese, in crisi nera. Pari tra Milan e Sassuolo. In coda 3 punti d’oro per il Crotone e l’Hellas Verona. Spacciato, ormai il Benevento. Nulla di fatto nel derby della Lanterna tra Genoa e Sampdoria. Ecco i migliori 11 scelti in base ai fantavoti di Fantagazzetta. Il modulo è il 3-4-3.

Sorrentino (Chievo Verona) 8,5: La sua prestazione è stata superlativa. Il penalty parato, l’ennesimo, a Dries Mertens la ciliegina sulla torta che avrebbe consentito ai clivensi di ottenere punti chiave per la lotta salvezza. Purtroppo per Maran non è bastato.

Romulo (Hellas Verona) 9,5: Capitano del club scaligero, tra i pochi a salvarsi nel corso di questa stagione piuttosto tribolata. Deve spronare i compagni a dare di più in questo finale perché tutto è ancora possibile. Serve un leader come lui. Buon penalty.

Cionek (Spal) 9,5: Il difensore brasiliano naturalizzato polacco sta sorprendendo per continuità di rendimento. Un affare per chi l’ha preso a gennaio e si è ritrovato anche un difensore con fiuto del goal. Può punire ancora nelle prossime giornate.

De Silvestri (Torino) 8: Classico pendolino sulla fascia destra. Impiegabile anche a sinistra l’ex laziale sta migliorando ogni anno che passa anche nel suo tallone d’Achille, la fase difensiva. Contro l’Inter sforna l’assist per la rete vincente di Ljajic.

Douglas Costa (Juventus) 10: Perla balistica per il talentuoso esterno brasiliano della Juventus, che manda al bar la retroguardia del Benevento e in particolare il distratto Venuti e disegna una traiettoria letale per il povero Puggioni. 

Benassi (Fiorentina) 10: Uno dei simboli di questa Fiorentina che ormai ha una marcia in più. Incredibile l’ultimo mese della compagine viola che, nonostante il lutto Astori, è riuscita a vincere sempre. Prova di forza e un aiuto dall’alto. Goal importante per l’ex Torino.

Diawara (Napoli) 10: Primo goal in carriera su azione di importanza capitale per il prosieguo del campionato. Piatto interno di incredibile freddezza per un giovanissimo a meno di un minuto dalla fine di una gara che si era messa in salita dopo la rete di Stepinski.

Luis Alberto (Lazio) 10: Chi credeva di aver preso una buona scommessa si sbagliava. Altro che scommessa è luce che brilla e folgora le difese quella che sta mettendo in mostra lo spagnolo della Lazio. Di questo passo perdiamo gli aggettivi per giudicarlo. 

Dybala (Juventus) 17: Ci sono sprazzi di talento infinito, che sta a lui saper coltivare nelle prossime stagioni. Deve trovare la continuità per poter essere un campione perché i veri campioni non conoscono pause. Contro il Benevento ha ripreso il cammino con 3 reti…

Simy (Crotone) 10: Condivide questa piazza con Ljajic del Torino. Entrambi sono stati autori di reti decisive per la conquista del punteggio pieno per i proprio club. L’ex capocannoniere della B portoghese sta sfruttando lo spazio concesso da Zenga in seguito all’infortunio di Budimir.

Immobile (Lazio) 11,5: Il miglior centravanti italiano ha una fame di goal impressionante. Continua a trascinare la Lazio con reti e anche assist che non sono pochi (9). Chi lo aveva la scorsa stagione e non quest’anno si starà mangiando le mani.

I migliori 11
Top 11

 

 

Commenti
Caricamento...