Flop 11-32° Giornata Serie A.

Le note dolenti dell'ultimo turno di campionato.

0

Dopo aver visto i migliori, volgiamo l’attenzione ai calciatori che nessun fantallenatore avrebbe voluto avere in formazione questa settimana. Il modulo scelto in base ai fantavoti di Fantagazzetta è il 5-3-2.

Viviano (Sampdoria) 3: Una costante di questa stagione è il portiere della Sampdoria che non riesce quasi mai a trovare una continuità di rendimento positiva. Dalle stelle alle stalle e viceversa insomma. Contro la Juventus ne prende tre, non solo per demeriti suoi.

Sala (Sampdoria) 4,5: Prova negativa per il laterale destro di Giampaolo. Soffre la fisicità bianconera ed è impreciso nel posizionamento difensivo. Per le prossime gare servirà maggior attenzione e anche spinta, fondamentale per un 4-3-1-2.

G.Ferrari (Sampdoria) 4: Dalla convocazione in nazionale non è ne azzecca più una! Pessimo anche contro la Juventus. Il suo rendimento è calato di pari passo con quello della Sampdoria. Non è un caso. La strada per ritornare quello del girone d’andata è lunga.

Bani (Chievo Verona) 4,5: La ventata di gioventù portata dal suo inserimento al centro della retroguardia del Chievo concilia con il periodo estremamente negativo della squadra di Maran. Di vittorie davvero poche nell’ultimo periodo. Espulso in maniera ingenua.

Radu (Lazio) 4: Tra gli elementi di maggior esperienza per Simone Inzaghi. Gli anni iniziano a farsi sentire nelle accelerazioni che spesso vengono meno. Espulsione nel derby che rischiava di pregiudicare il cammino dei biancocelesti per la zona Champions.

Regini (Sampdoria) 4,5: Duttile difensore e capitano della Sampdoria, ma a Torino fa poco per aiutare la sua squadra. Il rebus Douglas Costa per lui è del tutto irrisolvibile. Potrebbe perdere la titolarità in questo finale di stagione, dove avrebbe potuto rimpiazzare l’infortunato Murru.

Marusic (Lazio) 5: Croce più che delizia il laterale montenegrino della Lazio. Si rivedono i fantasmi della primissima parte di stagione dove palesava evidenti lacune in fase difensiva. In avanti appare un po’ scarico. Alla prossima contro Biraghi può riscattarsi.

De Rossi (Roma) 5: Deludente ed impreciso nel derby di cui sente molto la pressione. Non garantisce il giusto filtro in mezzo al campo e favorisce con gli errori nel posizionamento gli avanti biancocelesti. Potrebbe riposare nella prossima gara.

Aarons (Hellas Verona) 5: Era tra i nostri consigli perché con la sua velocità da centometrista può essere un fattore. Non lo è purtroppo perché gioca da solo. La squadra non lo sostiene in nessuna giocata e lui a volte si trova a predicare nel vuoto.

Trotta (Crotone) 4,5: I goal sono pochi, quelli falliti molti. Ecco perché Marcello Trotta non ci convince appieno come centravanti. Il lavoro di sacrificarsi per i compagni, “il lavoro sporco”, è encomiabile. Gli errori sotto porta no.

Inglese (Chievo Verona) 4,5: Vale in parte lo stesso discorso di Bani, eccezion fatta che lui è stato il pilastro del Chievo nella prima parte dell’anno in cui ha realizzato goal decisivi nella lotta salvezza. Ora sembra essersi spenta la luce e la porta la vede un po’ meno.

I peggiori 11
Flop 11
Commenti
Caricamento...