Flop 11-34° Giornata Serie A.

I peggiori dell'ultimo turno di campionamento.

0

Dopo aver visto i migliori del turno, diamo un’occhiata ai calciatori che hanno deluso le aspettative dei propri fantallenatori.

Viviano (Sampdoria) 2,5: Il portiere blucerchiato prova a ridurre il passivo e a rimediare agli errori della sua difesa. Il suo voto sarebbe 6,5, peccato che la difesa non lo supporti adeguatamente. In questo finale di stagione possiamo aspettarci altre goleade.

Vicari (Spal) 2: Ancora una volta il centrale ’94 degli spallini sbaglia la propria porta e trafigge il proprio estremo difensore. Non riesce a guidare il pacchetto arretrato come vorrebbe e come era in grado di fare nella serie cadetta.

G.Ferrari (Sampdoria) 4,5: Letteralmente disastroso in fase di impostazione. Lento e impacciato nella lettura delle situazioni di gioco, il difensore sampdoriano pare essere il lontano parente di quello ammirato la prima parte della stagione.

Strinic (Sampdoria) 4: Il croato ex Napoli pecca ancora una volta con una prestazione che senza mezzi termini si può definire pessima. Sbaglia di tutto e viene superato costantemente da Marusic e da Felipe Anderson che attaccano da quel lato.

Kessié (Milan) 4,5: Merita questa maglia quanto Torreira della Sampdoria che demerita ugualmente prendendo gli stessi fantavoti sia in Fantagazzetta Italia che con il calcolo statistico. Schieriamo il milanista perché era impossibile non schierare un centrocampista rossonero dopo la debacle interna contro il Benevento.

Everton Luiz (Spal) 4,5: A pari merito di Hiljemark, ma il brasiliano ex Partizan Belgrado ha sbagliato davvero troppo e purtroppo per la Spal i suoi errori sono costati la sconfitta a differenza del Genoa. Non garantisce filtro e non riesce ad impostare.

Dabo (Fiorentina) 3,5: Negativo su tutta la linea per il centrocampista francese arrivato a gennaio. Beccare due gialli in meno di un tempo è un’impresa che riesce solo ai peggiori. La Fiorentina perde un altro centrocampista per la prossima gara, dopo il lungodegente Badelj.

Benassi (Fiorentina) 4,5: Ben poco entusiasmante la prova dell’ex Torino. Mai realmente pungente e costantemente fuori dal gioco, davvero privo di idee a dir la verità, il gigliato classe ’94 non riesce a trovare quella continuità giusta per sbocciare.

Matos (Hellas Verona) 4,5: Salva la “Joya” Dybala della Juventus che ha una media statistica di 5 a differenza dell’ex Carpi, Udinese e Fiorentina che ha 4,5. Poteva essere una scommessa valida a gennaio, a fine aprile è già stato ampiamente bocciato.

Diabatè (Benevento) 3,5: Dopo le settimane da leone ritorna sulla terra e va anzitempo sotto la doccia per un colpo al volto rifilato ad un milanista. Potrebbe rovinare la serata di grazia dei sanniti che rischiano di perdere il loro bomber. Per sua fortuna, il Benevento esce con i tre punti da “San Siro”.

André Silva (Milan) 4,5: Ancora una volta dimostra la sua scarsa cattiveria e attitudine a trovare la via del goal con una certa continuità. Non riesce mai a pungere contro i sanniti e anche Djimsiti sembra un fenomeno quando lo marca. Rimandato.

I peggiori di giornata
Flop 11
Commenti
Caricamento...