Flop 11-35° Giornata Serie A.

I peggiori del weekend di campionato.

0

Dopo aver visto i migliori della settimana, è il momento di prestare attenzione a coloro sono stati una zavorra per i fantallenatori in questo turno di campionato. Ecco i peggiori secondo i fantavoti disposti con il 5-4-1.

Consigli (Sassuolo) 1: Questa giornata il portierone neroverde è ritornato per una settimana quello deludente del girone d’andata. Sbaglia le uscite e regala almeno una rete a testa a Trotta e Simy, che contro di lui fanno un figurone.

Santon (Inter) 4: Si può in dieci minuti combinare quello che ha fatto l’ex enfant prodige? Entra in campo, ma sembra in catalessi. Non è motivato e si limita a guardare gli avversari agevolando l’insperata vittoria della Juventus nei minuti finali.

Koulibaly (Napoli) 3: Da eroe ad antieroe il passo è breve. Lo dimostra il centrale difensivo del Senegal che contro la Juventus aveva regalato i tre punti in grado di rilanciare la corsa scudetto del Napoli. Mentre contro la Fiorentina è distratto e commette fallo da ultimo uomo su Simeone lanciato a rete.

Skriniar (Inter) 3,5: Prova altalenante del centrale slovacco dell’Inter. Paga la scarsa esperienza in partite di un certo peso e soprattutto soffre in più di un’occasione la fisicità di Higuain, fermandolo con le buone e con le cattive.

Barzagli (Juventus) 2,5: Il suo autogoal poteva sembrare il segnale della disfatta, della resa da parte della Juventus. Invece, i bianconeri hanno ribaltato nei minuti finali infrangendo i sogni di gloria dei tifosi nerazzurri. Il veterano è apparso in affanno contro Icardi.

Juan Jesus (Roma) 3,5: Settimana da incubo per il difensore brasiliano della Roma. Prima Salah che è stato un rebus irrisolvibile, poi contro il Chievo Verona l’espulsione per fallo da ultimo uomo. Rischia di vedere i suoi compagni dalla panchina nelle prossime gare.

Vecino (Inter) 3,5: Inutile girarci attorno. Il suo intervento pericoloso ha generato un polverone sull’utilizzo del Var e la successiva espulsione ha iniziato ad indirizzare la partita sui binari bianconeri. Poi Icardi e l’autorete di Barzagli lo illudevano di una possibile vittoria Inter. Il finale lo conosciamo.

Radovanovic (Chievo Verona) 4: Tra lui ed Hetemaj scegliere il peggiore sarebbe stato difficile. Letteralmente faro che ha fatto naufragare la compagine clivense, ma in grado di affidarsi al suo cervello per condurre una gara dignitosa.

Cigarini (Cagliari) 3,5: Specifichiamo che l’ex Parma e Napoli paga e merita un posto qui perché ha rimediato un cartellino rosso, ma come lui potrebbero esserci i vari Pisacane, Castan, Barella. Prestazione pessima dell’intero Cagliari soprattutto nella prima frazione.   

Luis Alberto (Lazio) 3: Dal cilindro del mago spagnolo sono usciti sempre conigli quest’anno. Un’eccezione può essere la gara con il Torino in cui ha sbagliato una serie infinita di passaggi ed è stato raramente in partita con i suoi palloni invitanti. Fallisce il penalty, ma ha il merito di fornire l’assist a Milinkovic-Savic, l’ennesimo.

Cataldi (Benevento) 3,5: Nervosismo a fior di pelle e atteggiamento incomprensibile da parte dell’ex Lazio e Genoa. Che non riesce a tenere a freno l’eccessivo agonismo e voglia di far bene. Deve darsi una regolata se non vuole finire nel libretto dell’eterne promesse.

Fares (Hellas Verona) 2: Inutile dire che non ha tutte le colpe per quest’annata disastrosa. Pecchia lo schiera terzino, da ala che era e questo già dovrebbe far riflettere. Ormai sembra entrato nel tunnel della mediocrità, difficile dire se ne uscirà.

Flop 11
Flop 11
Commenti
Caricamento...