Top 11 – 36° Giornata Serie A.

I migliori del turno.

0

Turno di campionato che chiude i sogni di gloria e di scudetto del Napoli, ormai distante sei punti dalla Juventus capolista e con una differenza reti siderale. In zona europea tre punti per Roma e Inter, pareggio per Lazio e Atalanta e successo del Milan che scavalca gli orobici. In coda la vittoria del Chievo Verona rovina il Cagliari, terz’ultimo, così come i successi di Spal e Sassuolo allontano le due compagini dalla zona rossa, con i neroverdi che sono aritmeticamente salvi. Vediamo il miglior undici della settimana schierata con il 3-4-3 in base ai fantavoti di Fantagazzetta.

Alisson (Roma) 7: Per il portierone brasiliano, autentica rivelazione di questa stagione, arriva l’ennesimo clean sheet (16). Una media da calciatore di movimento. E quest’estate può disputare i mondiali da titolare scalzando Ederson del Manchester City.

De Silvestri (Torino) 10: I sogni tricolore del Napoli si infrangono al momento della rete del terzino torinista, che in fase difensiva concede poco o nulla ad Insigne ed in attacco fa male ogniqualvolta i suoi alzano il baricentro. Forse una delle sue migliori stagioni in carriera per rendimento.

Ranocchia (Inter) 9,5: Buttato nella mischia complice il forfait dell’ultim’ora di Miranda, vittima di un guaio muscolare. Ne fa le veci in maniera positiva, ma non totalmente convincente. È importante però la sua rete che permette ai nerazzurri di incanalare la gara sui binari di Milano.

Abate (Milan) 10: Tra i terzini è sicuramente uno dei meno avvezzi al goal. Poche reti in carriera, più gli assist. Viene lanciato da Gattuso e l’ex capitano ripaga la fiducia con una prestazione convincente che potrebbe convincere il tecnico rossonero ad affidargli la maglia da titolare nella finale di Coppa Italia.

Under (Roma) 10: Il “Dybala turco” a febbraio sembra aver cambiato passo e rendimento contribuendo con prestazioni e goal pesanti alla qualificazione in Champions dei giallorossi. Chi l’ha preso durante l’asta di riparazione forse aveva la sfera di cristallo. Buon per lui!

Rafinha (Inter) 10,5: Padrone incontrastato della gara della Dacia Arena. Fa quello che vuole e per Tudor e Iuliano sono dolori. Il calendario del Cagliari è al limite del proibitivo, ma è opportuno che in Friuli riflettano su questa probabile salvezza raggiunta a stento.

Khedira (Juventus) 10: Sua la rete decisiva in base a Fantagazzetta che forse è viziata da una vistosa spinta, non ritenuta fallosa dal Var. Il bianconero con le sue reti spesso è risultato prezioso in questa stagione non agevole per il successo della banda di Allegri.

Benassi (Fiorentina) 10: Autore del primo goal dei gigliati. È il più continuo nell’arco dei 90 minuti. La rete certifica una prova encomiabile per il classe ’94, abile nell’abbinare qualità e quantità. Il neotecnico della Nazionale dovrà fare i conti anche con l’ex Torino per la maglia azzurra.

Paloschi (Spal) 10: Paloschino sigla una rete che dimostra il suo fiuto del goal e precisione sotto rete. Nelle ultime gare il suo apporto sarà fondamentale per la salvezza degli spallini. Se tornasse quello di alcuni fa, potrebbe giocare ancora alcuni anni tra le squadre di media-alta classifica.

Stepinski (Chievo Verona) 10: La domanda semmai è perché non gli venga data tanta fiducia e parta raramente dal primo minuto. La sua conclusione a fin di palo è un mix di tecnica, soprattutto nella protezione della sfera, e precisione nella conclusione imparabile per Cordaz.

Politano (Sassuolo) 10: Inutile nasconderlo. I neroverdi senza di lui sarebbero finiti molto probabilmente in B. Nelle ultime gare è diventato l’eroe salvezza di Iachini con tanti goal (9) e preziosi assist (4) per i compagni. In estate ci sarà un’asta per accaparrarsi le sue gesta?

I migliori 11
Top 11

 

Commenti
Caricamento...