Consigli Fantacalcio 38° Giornata Serie A: Attaccanti

Ultima giornata e ultimi goal utili per il fantacalcio

0

Il campionato arriva al traguardo: ultimo turno della Serie A 2017-18 e ultima giornata anche per il fantacalcio. Ancora 90 minuti e conosceremo i verdetti finali di quest’appassionante torneo che deve ancora decretare chi tra Lazio e Inter, impegnate nello scontro diretto, raggiungerà la prossima UCL, quale posizione occuperà il Milan e chi tra Atalanta e Fiorentina l’accompagnerà in EL ed infine chi si salverà tra Crotone, Spal, Cagliari, Udinese e Chievo retrocederà insieme all’Hellas e il Benevento. Turno che si articolerà in maniera strana: un solo anticipo al sabato tra Juve ed Hellas alle 15, perché le compagini non hanno più obiettivi, ma l’orario permetterà i festeggiamenti bianconeri per lo scudetto ed il saluto a Buffon. Poi domenica alle 15, per motivi di caldo, ci sarà solo Genoa-Torino e gran parte del programma per l’Europa e la salvezza si gioca alle 18 con 6 partite in programma. I due posticipi, in contemporanea solo per una questione pro forma, sono Sassuolo-Roma e soprattutto il big match Lazio-Inter. Pronti? Ecco i consigli sugli attaccanti di GCC.

Juventus-Hellas Verona: Obiettivo della Juve? Salutare il proprio pubblico con una vittoria prima di festeggiare il settimo tricolore consecutivo e possibilmente senza subire goal nell’ultima gara di Buffon con la maglia bianconera. Visti anche i valori in campo, prevediamo una goleada dei padroni di casa con Higuain e Dybala possibili protagonisti. Tra gli scaligeri non ci sentiamo di consigliare nessuno vista la pessima stagione ma una scommessa potrebbe essere il coreano Lee, il più positivo nelle ultime gare dei gialloblù.

Genoa-Torino: Zero motivazioni? Niente affatto, visto che il Genoa vuole chiudere tra le mura amiche con un sorriso dopo il ko di Benevento, mentre il Torino vuole continuare a preparare al meglio la prossima stagione già da adesso, come dimostra il pari di Napoli e la vittoria in rimonta con la Spal. Potrebbe essere sfida tra bomber e noi proponiamo un duello che può stuzzicare anche il neo ct Mancini: sia Rossi che Belotti hanno voglia di mettersi in mostra. Attenzione anche a due ex rossoneri: Lapadula e il grande ex della sfida: M’baye Niang.

Cagliari-Atalanta: Sorriderà il Cagliari per la salvezza, l’Atalanta per l’Europa League o entrambe? Non è da escludere che possono uscire vincitrici ambo due le formazione, perché in caso di successo dei sardi e di non goleada della Fiorentina a San Siro sia Cagliari che Atalanta avrebbero raggiunto il rispettivo traguardo. Occhio, però, che la Dea spera nel sesto posto che eviterebbe i preliminari di EL. Sarà, perciò, sfida vera con Pavoletti da un lato e Papu Gomez dall’altro. I due outsider si chiamano Farias e Barrow.

Chievo-Benevento: I gialloblù sono la squadra che ha più possibilità di salvarsi nel lotto delle 5 a rischio. Questo perchè vengono da due vittorie di fila e hanno due punti di vantaggio sulla terzultima. Inoltre l’impegno casalingo contro i sanniti già retrocessi non sembra proibitivo, anche se questo campionato ci ha riservato tante sorprese. L’uomo a cui si affida D’Anna è il bomber Inglese che sfiderà il collega Diabaté. Da escludere i più esperti Pellissier e Iemmello, ma da tener sotto osservazione i giovani Stepinski e Brignola.

Milan-Fiorentina: I rossoneri chiuderanno sesti o settimi? La Fiorentina, che ha fatto harakiri col Cagliari, riuscirà nell’impresa? Questa è forse la gara con più dubbi tra quelle delle 18, e forse quella dove entrambe hanno da perdere qualcosa in caso di insuccesso. Borini è squalificato ed allora per sostituire l’infortunato Suso, potrebbero esserci due punte per l’undici di Gattuso: Kalinic potrebbe essere il nome giusto per la gara da ex, così come dall’altra sponda Simeone un autentico ammazza grandi. Cutrone potrebbe tornare titolare e non è da sottovalutare.

Napoli-Crotone: Chiudere in bellezza davanti al proprio pubblico, migliorare ulteriormente il record di punti e salutare Reina all’ultima gara in azzurro: questi i motivi che spingono il Napoli a far bene al San Paolo, contro un Crotone che, però, ha un obiettivo ben più grande: la salvezza. I calabresi, attualmente retrocessi, devono fare punti e sperare che una delle altre sbagli altrimenti sarà Serie B. Mertens era tornato al goal poi revocato col Var a Genova, ecco perchè continuiamo a insistere su Milik marcatore “vero” con la Samp. Impossibile non citare Simy, appiglio dei calabresi in questa disperata rincorsa.

Spal-Sampdoria: Gli spallini devono vincere per centrare il miracolo salvezza, visto che con tre punti non dovrebbero preoccuparsi del risultato del Crotone, ora a pari punti ma sotto per gli scontri diretti. Sulla carta Semplici e i suoi dovrebbero avere i favori del pronostico, contro una Samp senza motivazioni e in questo torneo in difficoltà lontano da Marassi. Le speranze dei ferraresi sono sulla coppia Antenucci-Paloschi per centrare l’obiettivo. Senza Zapata e con Quagliarella in panchina, l’uomo giusto per Giampaolo è Kownacki.

Udinese-Bologna: Dopo il successo sul campo dell’Hellas basterà un’altra vittoria per la salvezza dell’Udinese che non vede l’ora di chiudere questo campionato da psicodramma e riprogettare la nuova stagione. Contro, però, troverà un Bologna, sì salvo, ma in piena crisi di risultati e contestato dai propri tifosi che chiedono l’allontanamento di Donadoni. Alla Dacia Arena ci si aspetta i goal di Lasagna per salvare la formazione bianconera. Potrebbe essere, invece, una sorpresa la prestazione di Avenatti, titolare per le assenze nel reparto offensivo rossoblù.

Lazio-Inter: La partita del week-end di Serie A, la finale per queste due formazioni che si giocano tanto a livello economico: chi conquisterà la Champions e chi dovrà accontentarsi dell’Europa League? I biancocelesti hanno due risultati su tre ma attenti all’Inter che in questa stagione ha fatto benissimo contro le big. I dubbi della Lazio girano sulla presenza di Immobile che stringerà i denti per partecipare a questa super sfida, in cui battaglierà anche con Icardi per il titolo di capocannoniere. La carta da giocare per Spalletti a gara in corso è Karamoh.

Sassuolo-Roma: Una gara che non presenta esigenze tranne quella di finire bene il campionato. Il Sassuolo, vincente a San Siro, deve tenere sulla corda anche gli uomini di Di Francesco, alla sua prima da avversario nel suo ex stadio. I giallorossi sono già in UCL ma cercano gloria per sublimare un buonissimo torneo. Iachini si affiderà ai soliti due (Politano e Berardi) ma vista la situazione “tranquilla” potrebbe anche lanciare Babacar. Lo stesso motivo può dare qualche chance a Schick affianco all’immancabile Dzeko.

Commenti
Caricamento...