Consigli Fantacalcio 38° Giornata Serie A: Centrocampisti.

Chi schierare nella zona nevralgica del campo.

0

Ultima giornata del campionato 2017-18, che regalerà verdetti nella zona europea con Lazio e Inter che si contendono un posto nella prossima Champions League. In coda Crotone, Spal, Chievo e Udinese si giocano la salvezza, con le ultime due praticamente quasi salve, a meno di clamorosi epiloghi e risultati sfavorevoli nelle altre gare. Il weekend incomincia sabato con Juventus-Hellas Verona alle 15 e si conclude domenica con tutte le altre gare distribuite tra le 15, le 18 e le 20:45.

Juventus-Hellas Verona: Sarà la passerella casalinga dei padroni di casa, che difficilmente faranno sconti al misero Hellas, già in B. Douglas Costa sarà la solita spina nel fianco per gli scaligeri. Chance da subentrante per Bernardeschi. Occhio a Pjanic e Khedira che possono prendere bonus, anche un eventuale malus per ammonizione. Dell’undici il consiglio può essere di virare altrove.

Genoa-Torino: Il Grifone vuole chiudere bene in casa, ma di fronte si troverà un Torino che è in salute e pare aver ritrovato anche il “gallo” Belotti in una condizione accettabile. Tra i locali c’è la titolarità di Medeiros, che può stuzzicare la vostra fantasia, mentre pare rischioso fare affidamento su Lazovic contro Ansaldi che spinge molto. Nel Toro poche possibilità di vedere centrocampisti da bonus.

Cagliari-Atalanta: I punti in palio in questa sfidano peseranno molto. Da una parte possono regalare la salvezza, dall’altra l’Europa League senza i preliminari in caso di battuta d’arresto del Milan. I sardi si affidano ancora a Barella, l’unico che pare poter regalare bonus con continuità, mentre negli orobici ci sarà Ilicic a mezzo servizio che può subentrare e il solito Cristante che negli inserimenti può far male.

Chievo Verona-Benevento: Gara affatto scontata sulla carta perché il Benevento è in salute a dispetto della classifica deficitaria. Birsa sarà titolare ancora una volta, quindi perché non puntare su di lui? I sanniti soffrono molto sulle palle inattive soprattutto se lo sloveno saprà dare traiettorie beffarde al pallone. Nell’undici di De Zerbi il colpo low cost è il brasiliano Sandro che può regalare un buon voto.

Milan-Fiorentina: Orfano di Suso il Milan si affida al turco Calhanoglu in rete nella partita di andata e in crescendo in questo finale di campionato. Non appare un sogno un bonus da parte dell’ex Bayer Leverkusen. Nella Fiorentina che quest’anno ha messo più volte in difficoltà le big sul suo campo ci affidiamo all’ex Saponara che dovrebbe partire dal primo minuto.

Napoli-Crotone: I partenopei, infranto il sogno tricolore, vogliono chiudere bene in casa, mentre al Crotone l’unica chance, benché residua, per salvarsi è vincere sperando che le contendenti non facciano altrettanto. Hamsik va schierato perché Sarri non vi rinuncerà. Qualche timore in più su Jorginho. Nei pitagorici il solito Nalini può fare da guastafeste e contribuire alla permanenza dei rossoblù in massima serie.

Spal-Sampdoria: Ferraresi obbligati a vincere stante i molti indisponibili per squalifica e infortuni. Lazzari ha lavorato parzialmente in gruppo e con la sua velocità pur se non in ottime condizioni può impensierire la retroguardia di Giampaolo. Nei doriani attenzione a Gaston Ramirez che agirà sulla trequarti dove non ci sarà Everton Luiz a contrastarlo perché appiedato dal giudice sportivo.

Udinese-Bologna: Potrebbe esserci una partita ricca di goal, nonostante l’Udinese non sia ancora aritmeticamente salvo, il Bologna non farà sconti. Verdi è il pericolo numero uno per i friulani, a cui potrebbe aggiungersi Dzemaili che dovrebbe giocare in posizione leggermente più avanzata. De Paul e Barak gli uomini della provvidenza per Tudor & Iuliano e per i molti fantallenatori che si giocano il titolo.

Lazio-Inter: È la sfida che vale un posto nell’Europa che conta. Nei biancocelesti c’è Felipe Anderson che spesso contro i nerazzurri ha dato il meglio del suo repertorio. Schierarlo è più di una semplice scommessa. L’Inter deve vincere e può farlo solo affidandosi al talentuoso Rafinha, in goal nell’ultima sfida contro il Sassuolo e l’uomo più forma tra gli uomini a disposizione di Spalletti.

Sassuolo-Roma: I neroverdi sono salvi, ma possono sgambettare anche i giallorossi dopo esserci riusciti con l’Inter. Non sembrano esserci centrocampisti della compagine di Iachini in grado di prendere bonus, anzi molti sono a rischio malus se sarà la Roma a fare la partita. Di Francesco privo di Nainggolan e forse anche di Alisson e Under si affida a Pellegrini pronto a siglare il più classico del goal dell’ex nel “Mapei Stadium”.

Commenti
Caricamento...