Player Review Serie A 2018-19: Lautaro Martinez

Un campioncino da svezzare per Spalletti.

0

Il primo colpo di mercato dell’Inter per la sessione estiva è stato Lautaro Martinez, centravanti argentino proveniente dalla florida cantera del Racing Avellaneda. Per strapparlo al club argentino i nerazzurri hanno speso oltre 20 milioni di euro. Lautaro Martinez è un classe 97 dal fisico compatto (175 cm x 81 kg) che l’Inter ha blindato per le prossime 5 stagioniHa già scelto il numero di maglia: il 10.

Nonostante una folta concorrenza, la società con proprietà Suning ha battuto le numerose pretendenti puntando forte sul giovane argentino. In carriera ha vestito solo la maglia del Racing con cui ha debuttato tra i professionisti nel 2015 giocando appena 11 minuti all’età di 18. Le presenze salgono a 3 nella stagione 2016, ma ancora nessuna rete all’attivo. L’exploit comincia al Mondiale Under 20 dove realizza due reti in due gare. Nella stagione 2016/17 convince i tecnici Zielinski e Cocca a concedergli più chance anche dal primo minuto. Con 23 gare, di cui sedici da titolare, e 9 reti attira gli interessi di numerosi scout.

Inizia così l’ascesa de “El Toro”, un soprannome che dice molto delle sue caratteristiche fisiche, tecniche e della sua garra mostrata sul rettangolo verde. Meno bene il debutto continentale in Copa Sudamericana in cui non riesce ad andare in gol in nessuna delle 5 partite giocate. Arriviamo alla stagione della consacrazione, quella 2017-18, in cui è un punto fermo della squadra giocando praticamente tutte le gare da titolare e andando a segno ben 13 volte. Reti che evidenziano il tasso tecnico dell’attaccante e il suo grande fiuto del gol. Ben 7 reti sono state siglate col destro, il piede preferito, mentre le altre 6 reti sono state realizzate con il sinistro e di testa. 4 i passaggi vincenti per i compagni. Trionfale anche l’andamento personale in Copa Libertadores con 5 gol in 6 gare, tra cui una fantastica tripletta contro i brasiliani del Cruzeiro.

Crescita monitorata anche dal ct argentino Sampaoli che lo inserisce nella lista dei pre-convocati in vista della Coppa del Mondo in Russia. Successivamente verrà tagliato, ma sicuramente l’Albiceleste da rifondare dopo il disastroso mondiale dovrà puntare su di lui.

Dal video emerge il buon senso della posizione e la sua forza fisica, unita alla caparbietà che lo vede lottare su ogni pallone. Cerca spesso la soluzione con tiri in area di rigore, mentre solo una rete delle 13 in Superliga sono state realizzate con tiri da fuori. Nell’ultima stagione ha una media di tre tiri a gara. I limiti più evidenti al momento sembrano essere il controllo della palla quando è in progressione, l’eccessivo portare palla cercando giocate di fino di difficile realizzazione e i passaggi corti, non sempre puliti e precisi.

L’Inter ha preso un potenziale crac dal punto di vista tecnico, che deve essere migliorato e disciplinato dal punto di vista tattico e del gioco collettivo. Inoltre, potrà crescere senza pressioni e ascoltare i consigli di Maurito Icardi, ultimo capocannoniere della Serie A. Farà il vice-Icardi, ma potrebbe anche agire da trequartista centrale in un 4-2-3-1.

In ottica fantacalcistica si può prendere in coppia con Icardi o come scommessa nel caso in cui giocate con gli under 21 perché necessità come tutti i calciatori giovani provenienti dall’estero di un periodo di ambientamento al nostro calcio e quindi potrebbe non rendere fin dall’inizio.

64%
Prospettico

Lautaro Martinez

Attaccante, classe 97, ex Racing Avellaneda. Altezza 175 cm, peso 81 kg.

  • Affidabilità fisica
  • Propensione al goal
  • Propensione all'assist
  • Condotta
  • Prestazione priva di bonus/malus
Commenti
Caricamento...