Player Review Serie A 2018-19: Cristiano Ronaldo

Il pentapallone d'oro è il nuovo asso nella manica per Allegri

0

Il colpo del secolo. È così che è stato definito l’acquisto di CR7, all’anagrafe Cristiano Ronaldo da parte della Juventus per i prossimi 4 anni. Un acquisto con esborso bianconero per il solo prezzo del cartellino di circa 120 milioni di euro. Al pentapallone d’oro ben 30 milioni all’anno. Vediamo allora la storia di questo classe 85, nato a Madeira, nell’isola del legno è diventato con il duro sacrificio e l’allenamento quotidiano uno dei migliori di sempre, per alcuni il migliore.

Cresciuto nella florida accademia dello Sporting Lisbona esordisce in massima serie portoghese nella stagione 2002-03. Una stagione con la maglia biancoverde con 28 gare, 3 reti e un assist. È quanto basta per meritarsi la chance dal suo primo grande maestro di calcio e di vita: Sir Alex Ferguson al Manchester United per 19 milioni. In Premier League fa faville fin da subito anche se non è ancora un calciatore completo e totale come poi diverrà al Real Madrid.

Nei 6 anni ai Red Devils inizia a svariare su tutti il fronte d’attacco incrementando il suo bottino realizzativo. In 292 presenze sono ben 118 le reti e 68 gli assist. Dati più umani se confrontati con quelli di superuomo con la maglia dei Blancos del Real Madrid. Il cambio casacca e il passaggio in Liga avviene nell’estate del 2009 per 94 milioni di euro. Mai tale acquisto fu più azzeccato per il Real Madrid. La bacheca del club si è arricchita con l’acquisto di CR7. Con la camiseta blanca i numeri diventano da capogiro.

Nelle ultime stagioni in campionato non ha mai realizzato meno di 25 reti. In totale la sua esperienza al Santiago Bernabeu gli ha portato in dote 450 reti, 131 assist in 438 partite. Più reti che partite disputate! In Nazionale ha esordito giovanissimo, nel 2003. Nel frattempo è diventato anche il capitano del Portogallo. Da allora è diventato un punto fermo dei lusitani stabilendo persino il record come miglior marcatore di una Nazionale europea con 85 goal. Adesso diamo un’occhiata al palmares da fare invidia.

5 volte pallone d’oro (2008, 2013, 2014, 2016, 2017), 4 volte migliore calciatore europeo dell’anno (2008, 2014, 2016, 2017), Campione d’Europa con il Portogallo 2016, 5 Champions League (4 con il Real Madrid e una con il Manchester United), tre Premier League consecutive vinte con i Red Devils, due volte campione di Spagna con la maglia del Real Madrid, vincitore di un Fa Cup, 16 volte capocannoniere in una manifestazione, vincitore della Supercoppa portoghese con lo Sporting di Lisbona, vincitore di due Coppa di Lega inglese, due volte giocatore dell’anno in Inghilterra, 3 volte vincitore della Supercoppa Europea, 4 Mondiali per club, 4 volte Golden Foot, 2 Coppe del Rey, 2 Supercoppe spagnole e due Community Shield.

Calciatore totale ormai. Autentico trascinatore per i compagni con il suo carisma e la sua fame di successi. Finalizzatore implacabile, velocità supersonica e soprattutto notevole resistenza fisica dovuta agli allenamenti extra che fa ogni giorno. Forza nelle gambe impressionante sia per dar vita ad acrobazie come la rovesciata contro la Juventus allo Stadium, sia per colpi di testa che diventano autentiche frustate. Tecnica fuori dal comune e notevole capacità di smarcamento in area di rigore.

Cerca spesso la soluzione personale dal limite dell’area sia di destro, il suo piede forte, che di sinistro.  Tiratore di calci di punizione e di penalty (dove qualche errore lo commette sempre). In fase difensiva non si abbassa troppo perché è il primo a poter far male in contropiede con la sua notevole accelerazione. Il suo fisico (187 cm x 83 kg) è composto per lo più da una muscolatura che gli consente di tenere botta contro calciatore più alti e pesanti di lui.

Piccolo limite evidenziato anche da Who Scored è la poca consapevolezza riguardo la posizione se agisce sulla linea del fuorigioco. Essendo un 85 è inevitabile che abbia alcuni piccoli infortuni di natura muscolare che di solito gli fanno saltare alcune gare all’anno. Mentre dal punto di vista disciplinare sono tutto sommato pochi cartellini gialli rimediati. In campo può essere schierato su tutto il fronte d’attacco, ma con la probabile partenza di Higuain il posto al centro del tridente bianconero dovrebbe essere il suo.

In ottica di fantacalcio va tenuto ben presente che la Juventus con il suo acquisto intende conquistare in primo luogo la Champions League. Pertanto, CR7 sarà titolare inamovibile in ogni competizione, ma Allegri potrebbe preservarlo in chiave europea, come già fatto da Zidane, nel caso in cui presenti dei piccoli infortuni. Per chi affronterà un’asta per accaparrarsi Cristiano Ronaldo va il più sentito in bocca al lupo perché sarà davvero ardua spuntarla per un calciatore che negli ultimi anni ha realizzato almeno 25 goal in campionato.

80%
Top Player assoluto

Cristiano Ronaldo

Classe 85, alto 187 cm x 83 kg, ex Real Madrid, 5 volte Pallone d'oro

  • Affidabilità fisica
  • Propensione al goal
  • Propensione all'assist
  • Condotta
  • Prestazione priva di bonus/malus
Commenti
Caricamento...