Player Review Serie A 2018-19: Domenico Criscito

L'ex capitano dello Zenit ritorna nel suo amato Genoa

0

A volte ritornano e lo fanno soprattutto se un pezzo di cuore è rimasto in quella terra lasciata anni addietro. Questo è l’incipit della storia di Domenico Criscito con il Genoa. Un amore che ritorna in auge per l’ex capitano dello Zenit San Pietroburgo che ha appena firmato un contratto che lo legherà per i prossimi quattro anni al Grifone.

L’italiano Criscito, ormai non più giovanissimo, è un classe 86 che ha vissuto gran parte della propria carriera in Russia tra le fila della squadra di San Pietroburgo in cui veniva impiegato principalmente come terzino sinistro e raramente come centrale difensivo, ruolo che ora con il 3-5-2 di Ballardini dovrà nuovamente ricoprire. In carriera il difensore di Cercola, provincia di Napoli, ha vestito da giovanissimo la maglia prima della Virtus Volla, poi il passaggio nel settore giovanile del Genoa e successivamente in quello della Juventus.

Prima del passaggio in bianconero però Domenico, per tutti ormai Mimmo, aveva già esordito in B con la maglia del Genoa nella stagione 2002-03. Il passaggio in bianconero lo relega nuovamente in Primavera (in cui vince un Viareggio e un campionato Primavera), ma un nuovo prestito al Genoa lo vede finalmente sbocciare anche tra i professionisti. Nella stagione 2006-07 guida il Grifone in A disputando ben 36 gare di campionato condite da 4 reti.

Il ritorno alla casa base Juventus in estate per la fine del prestito lo vede nuovamente nel ruolo di comprimario. Da qui la decisione di lasciare i bianconeri nel mercato di gennaio per approdare nuovamente al Genoa prima in prestito oneroso di un milione e mezzo e poi dopo un anno alla scadenza del prestito a titolo definitivo per 11 milioni e mezzo di euro. Nelle tre stagioni e mezzo della sua seconda esperienza genoana Mimmo debutta anche in Europa League e colleziona ben 125 presenze tra tutte le competizioni arricchite da 6 reti e 9 assist.

Nell’estate del 2011 arriva l’ambizioso club russo di San Pietroburgo che propone un progetto ambizioso che spinge l’allora venticinquenne a tentare l’avventura esotica. Al Genoa vanno 15 milioni di euro. Saranno ben otto gli anni che il calciatore vestirà la casacca biancazzurra dello Zenit diventando gradualmente un punto di riferimento e il capitano della squadra. Lo Zenit offre a Mimmo anche l’opportunità di esordire in Champions League.

In totale nelle otto stagioni disputerà tra tutte le competizioni ben 284 gare con 25 goal e 38 passaggi vincenti per i compagni. Nella città fondata da Pietro il Grande nel 1700 Mimmo ha vinto due campionati russi (2012 e 2015), due supercoppe russe (2015/16, 2016-17) e una coppa russa (2016).  In Nazionale è ritornato con la nuova era Mancini dopo una lunga assenza e pare essere tra i papabili per ricoprire il ruolo di terzino sinistro. Conta già 24 presenze in Nazionale maggiore. Vanta molte presenze in Under 21, ben 26 arricchite da un goal.

Criscito è un difensore affidabile che può pagare un po’ i ritmi più elevati del campionato italiano, ma alla lunga si adatterà e può far bene. Il suo punto forte sono i cross e la velocità, mentre, a dispetto dei 183 cm x 75 kg di peso, si dimostra un calciatore solido e difficile da superare nei duelli aerei e nei contrasti. La sua tecnica di passaggio sarà un importante arma per far male gli avversari con improvvise verticalizzazioni e passaggi filtranti. Una specialità affinata in Russia sono i calci di punizione, che spesso si rivelano letali grazie alla traiettoria che Mimmo determina con il suo mancino.

Da considerare la possibilità che venga scelto anche come rigorista, anche se in questo caso la scelta tra i genoani è ampia e spetterà a Ballardini. Nota dolente, invece, la disciplina. I cartellini gialli in carriera sono 103 in 399 gare, mentre le espulsioni dirette 2 e quelle per doppia ammonizione 3. Dal punto di vista degli infortuni in carriera ha avuto raramente infortuni muscolare che l’hanno costretto a saltare 2-3. Mentre lo stop più lungo è dovuto alla rottura del legamento nella stagione 2012-13.

In vista del fantacalcio, essendo un cavallo di ritorno, richiamerà l’attenzione dei nostalgici. Però è da valutare e ponderare bene in sede d’asta quanto vi conviene spendere per un difensore che è di sicuro affidamento, ma anche dal cartellino giallo facile.

68%
Cavallo di ritorno

Domenico Criscito

Classe 86, 183 cm x 75 kg, ex Zenit San Pietroburgo

  • Affidabilità fisica
  • Propensione al goal
  • Propensione all'assist
  • Condotta
  • Prestazione priva di bonus/malus
Commenti
Caricamento...