Serie A-Giocherebbero così: Juventus

La probabile formazione dei pluricampioni d'Italia

0

I campioni di Italia per la settima volta consecutiva hanno piazzato il colpo del secolo CR7, Cristiano Ronaldo all’anagrafe, per oltre 100 milioni di euro. I bianconeri poi hanno puntellato la difesa orfana di Buffon e Lichtsteiner con Perin, che farà da vice Szczesny, e con Cancelo pagato 40 milioni al Valencia. A centrocampo invece è stato prelevato a titolo gratuito dal Liverpool. Abbozzando la probabile formazione in vista della Serie A va tenuto presente che l’obiettivo numero uno dei ragazzi del confermatissimo Massimiliano Allegri è la conquista della tanto agognata Champions. Questo non vuol dire che la Juventus farà sconti in campionato. I moduli prescelti saranno il 4-3-3 e il 4-2-3-1.

Szceszny: Il portiere polacco avrà l’onere e l’onore di sostituire un’istituzione come Buffon avendo alle spalle un ottimo vice come Perin che potrebbe scalzare. Ergo vietato sbagliare, anche se il turnover lo coinvolgerà sicuramente.

Cancelo: Sei ottimi mesi in Italia con la maglia dell’Inter sono bastati per vederlo vestire la maglia dei pluricampioni d’Italia della Juventus. Nessuno ci avrebbe scommesso dopo l’opaco girone d’andata della scorsa stagione con il club meneghino.

Benatia: Non sarà un titolare fisso perché Rugani e un possibile Bonucci bis lo relegherebbero a panchinaro di lusso. Senza dimenticare il vecchietto Barzagli, sempre prezioso quando si tratta di marcare avversari rognosi.

Chiellini: Per il difensore classe 84 vale lo stesso discorso di Benatia. L’età e la folta concorrenza rischiano di non aiutarlo per una titolarità certa in tutte le gare. Gli acciacchi potrebbero condizionare le scelte di Allegri in ottica Champions.

Alex Sandro: Data l’indisponibilità di Spinazzola ha in De Sciglio l’unico rivale al momento. Le sirene del mercato per ora paiono lontane e il brasiliano autore di 4 reti nell’ultima stagione si candida ad essere il titolare.

Khedira: Il nazionale tedesco non farà mancare neppure quest’anno il suo grande lavoro di filtro nella fase di interdizione. Sia come mezzala nel 4-3-3 che come centrocampista centrale nel 4-2-3-1 può far bene ed andare a segno. Lo scorso anno 9 reti.

Pjanic: Il bosniaco appetito da altri top club europei è rimasto per continuare a vincere in bianconero. Ora rischia di pagare la concorrenza di Cristiano Ronaldo per i calci di punizione dal limite. 5 reti e 8 assist nell’ultima stagione.

Douglas Costa: Il brasiliano dopo sei mesi di ambientamento, è esploso a primavera sfoderando prestazioni da top player di livello assoluto. Quest’anno promette ancora meglio perché si è ulteriormente immedesimato nell’ambiente e nel campionato.

Dybala: In questo 4-2-3-1 puntiamo sull’ex Palermo come trequartista centrale, ma la Joya deve migliorare nella continuità di rendimento nell’arco di una stagione. Inizio col botto e seconda parte di stagione in fase calante.

Mandzukic: Qui il guerriero croato ritorna a fare l’esterno offensivo, che dà una mano encomiabile in fase difensiva. I goal saranno pochi, ma il suo apporto alla causa fondamentale. Ai goal ci penserà il numero 7.

Cristiano Ronaldo: Dicevamo del numero 7, il pentapallone d’oro ambisce a vincere tutto con la maglia dei bianconeri di Torino. Per farlo i suoi goal e le sue giocate saranno fondamentali alla causa juventina. Nelle ultime stagioni mai sotto i 25 goal in campionato. Basta questo come biglietto di presentazione?

Juventus
Un possibile 11 della Juventus
Commenti
Caricamento...