Flop 11 – 3° Giornata Serie A 2018-19

I peggiori del weekend di campionato

0

Purtroppo quando eccelle qualcuno, ci sarà inevitabilmente qualcuno che difetta. Ergo dopo la Top 11, è il momento di vedere i cattivi di giornata. La Flop 11 in base ai fantavoti di Fantagazzetta.

Marchetti (Genoa) 0: Goffo e poco reattivo. Ecco gli aggettivi per descrivere gli errori dell’ex portiere della Lazio nella disfatta genoana contro il Sassuolo. Respinta rivedibile soprattutto in occasione della rete del Khouma Babacar.

Biraschi (Genoa) 4,5: Quando il Sassuolo attacca sul suo lato ci sono attimi di panico per il difensore del Grifone. Quando rientreranno Lisandro Lopez e Romero rischia seriamente di perdere la titolarità. Meglio tra le mura amiche che in trasferta come giù avveniva la scorsa stagione.

Spolli (Genoa) 2: Impacciato e pasticcione! Il difensore argentino ne ha provate di tutte per fermare Babacar e Boateng che nel corso della gara hanno fatto impazzire lui e Biraschi cambiando continuamente posizione. L’autogol lo spedisce di diritto nella flop.

Criscito (Genoa) 4,5: Il grande esordio con due assist aveva fatto ben sperare i fantallenatori e i tifosi rossoblù. Male e tratti malissimo contro quella furia della natura che è lo spagnolo Lirola. Non riesce mai a proporsi positivamente in avanti soffrendo in fase difensiva.

Rui (Napoli) 4: Nervoso, a tratti nervosissimo e ben poco lucido in fase difensiva. Probabilmente se continuerà così al rientro di Ghoulam difficilmente vedrà il campo. Il portoghese sembra essersi imborghesito come alcuni compagni di squadra.

Lazovic (Genoa) 4,5: Non riesce mai ad attaccare sul suo versante. Anzi spesso il pressing neroverde lo costringe a commettere errori grossolani anche in fase difensiva. Si becca anche un cartellino giallo sostanzialmente evitabile.

Diawara (Napoli) 4: Il suo ruolo di regista sarebbe fondamentale per mantenere gli equilibri e la distanza tra i reparti. Al giovanissimo centrocampista azzurro sostituto di Hamsik non riesce nulla di tutto ciò a causa della marcatura ad uomo su di lui.

Dzemaili (Bologna) 4: La qualità dovrebbe darla lui in una squadra che crea poco calcio di qualità e non riesce quasi mai ad arrivare in zona gol con azioni manovrate. Invece, l’elvetico è teso, spento, senza strappi in grado di invertire il trend in casa felsinea.

Fofana (Udinese) 4,5: Il centrocampista friulano non riesce a trovare un briciolo di continuità tra le buone prestazioni e quelle negative. Ha un grande potenziale, ma spesso gioca con leggerezza e non riesce a compiere appieno i suoi compiti di creazione e di interdizione.

Fares (Spal) 4,5: Ancora qui l’ex laterale mancino dell’Hellas Verona. Unica nota positiva della partita contro il Torino il suo calcio di punizione, dove, a seguito di una deviazione di un compagno, è stato impegnato Sirigu. Poi male nei cross, malissimo nella conclusione da buona posizione e in affanno in difesa.

Perica (Frosinone) 5: Paga il centravanti croato dei ciociari per Djordjevic, Insigne, Lasagna e E.Rigoni. Tutti centravanti accomunati da identici voti e fantavoti. Prova opaca, abulico lì in avanti. Non riesce a divincolarsi dalla marcatura di Acerbi che lo neutralizza facilmente.

I peggiori 11
Flop 11

 

Commenti
Caricamento...