Top 11 – 3° Giornata Serie A 2018-19

I migliori del turno

0

Terza giornata di campionato che ci restituisce la sconfitta clamorosa del Napoli sulla Sampdoria e il ritorno alla vittoria della Lazio e del Milan. Già mini fuga della Juventus in vetta, seguita a 7 punti dal frizzante Sassuolo di De Zerbi. In coda primo punto per il Chievo Verona dopo lo scialbo 0-0 contro l’Empoli. Vediamo i migliori del turno in base ai fantavoti di Fantagazzetta. Il modulo scelto è il 3-4-3.

Sorrentino (Chievo Verona) 6,5: Il riposo forzato deve avergli fatto bene. L’esperto portiere clivense salva il risultato a più riprese garantendo nuovamente quella tranquillità al suo pacchetto arretrato. La stessa che era mancato in sua assenza contro la Fiorentina una settimana fa. Primo clean sheets.

N’Koulou (Torino) 10: Dopo il diluvio spunta il centrale difensivo che regala i tre punti, i primi tre in campionato, per la squadra di Mazzarri. Sicuro dietro, dove annichilisce gli avanti spallini Antenucci, Paloschi e Petagna che vivono una serata da incubo.

G.Ferrari (Sassuolo) 9,5: L’ex difensore della Sampdoria ha il compito di non far rimpiangere Acerbi passato alla Lazio. Per ora ci riesce perfettamente, forte di un’ottima intesa con il compagno di reparto Magnani. Devono migliorare nella continuità nell’arco della gara.

Lirola (Sassuolo) 9,5: Il laterale spagnolo fa ammattire Criscito sulla sua fascia di competenza. Davvero non c’è modo di fermarlo. In occasione della rete, è rapidissimo a raccogliere la respinta di Marchetti per insaccare. In casa può essere un fattore.

Boateng (Sassuolo) 10,5: Cosa ci eravamo persi quando è andato via Kevin Prince? Calciatore completo, forte fisicamente ed esplosivo, ideale per un calcio offensivo e creativo come quello di De Zerbi. Il ghanese con passaporto tedesco può togliervi diverse soddisfazioni quest’anno.

Matuidi (Juventus) 10: Il francese pare non abbia mai smesso dai Mondiali. Condizione fisica e mentale encomiabile per l’ex Psg. Luis Alberto e Barella meriterebbero per bonus e voti questa maglia da titolare che assegniamo allo juventino per il suo essere fondamentale nello scacchiere tattico di Allegri.

Benassi (Fiorentina) 10: Per il gigliato vale lo stesso discorso di Matuidi in termini di bonus e fantavoto. Inoltre, va detto che è capocannoniere del torneo con Piatek con 3 reti in 2 gare. Un capolavoro di coordinazione, precisione e tecnica il gol contro l’Udinese.

Perisic (Inter) 11: Se Ivan fa davvero il terribile non può fermarlo nessuno. Il croato manda in stato confusionale il povero Mattiello che non conosce i mezzi per fermarlo. Gol e assist per la rete di Candreva. Imprescindibile per Spalletti.

Defrel (Sampdoria) 13,5: Il francese quando vede azzurro Napoli si galvanizza. Segnò con la maglia del Cesena, poi con quella del Sassuolo e adesso con quella blucerchiata della Sampdoria. Il debutto tra le mura amiche fa ben sperare i fantallenatori che l’hanno acquistato a poco dopo la deludente annata alla Roma.

Piatek (Genoa) 13: Si scrive Piatek, si pronucia Piontek, si traduce gol. Questo al momento è la sintesi perfetta del centravanti polacco del Genoa, che prova a tenere a galla i suoi al Mapei Stadium. Numeri incredibile finora. 4 reti in una gara in Coppa Italia, 3 in due partite di campionato.

Quagliarella (Sampdoria) 11,5: Stessa media voto di Babacar e Mandzukic. Stessi bonus, ma la differenza lo fa l’eurogol realizzato con il tacco contro il suo Napoli. Così per Fantagazzetta Italia il suo fantavoto schizza a 12. La Gazzetta gli dà addirittura un 9 in pagella.

I migliori 11
Top 11
Commenti
Caricamento...