Cos’è il fantacalcio

Alla scoperta del gioco più bello al mondo dopo il calcio

0

Nel corso degli anni, il Fantacalcio ha acquisito una popolarità sempre crescente. Il gioco, basato ovviamente sul calcio, consente sostanzialmente di gestire virtualmente la propria squadra dei sogni, dando modo di verificare l’attendibilità delle proprie valutazioni. Milioni di italiani si sfidano ogni settimana per determinare il vincitore della battaglia di turno, mentre bisognerà attendere il finale di stagione per capire chi la spunterà nella classifica generale.

Il Fantacalcio, dunque, consente di simulare alcuni degli aspetti gestionali del calcio reale. Non lo fa comprendendo la ricchezza di sfumature di altri giochi come Football Manager, ma piuttosto mettendo in piedi un gioco a parte, dotato di regole proprie, ma prendendo spunto dalle performance reali dei calciatori. Sarà dunque possibile fare calciomercato e trattative, scegliere di giornata in giornata i calciatori ritenuti più in forma e magari avere la meglio in uno scontro diretto grazie ad un gol in pieno recupero. Potete esserne certi: le emozioni non mancheranno.

Fantacalcio, ecco le regole di base

Lo scopo di ogni squadra è quello di ottenere il maggior numero di punti in classifica per balzare in vetta e vincere il fantascudetto. I punti, saranno ottenibili sulla base delle performance reali degli 11 calciatori che sceglierete come titolari e potranno essere ottenuti su base statistica o sulle classiche pagelle dei giornalisti (più bonus e malus).

I calciatori possono essere acquistati sostanzialmente in 3 modi:

  • Tramite asta aperta
  • Tramite asta in buste chiuse
  • Con mercato libero

Sostanzialmente, nelle leghe tra amici si preferisce puntare sulle aste, anche per favorire l’aspetto della socialità. Nei concorsoni nazionali, invece, si privilegia quasi sempre l’utilizzo del mercato libero, con i calciatori che dunque possono avere la possibilità di far parte di più rose.

In ogni lega fantacalcistica ci possono essere sostanzialmente infinite squadre. Generalmente si preferisce chiudere il cerchio a 8 partecipanti, ma non mancano leghe a 6, 10, 12 e 14. I concorsoni nazionali, ovviamente, possono vantare la contemporanea presenza di migliaia (e in alcuni casi milioni) di iscritti.

Le rose di solito variano da 18 a 25 calciatori, ma in campo potranno andare solo 11 calciatori, schierabili con i principali moduli calcistici (il preferito? L’iperoffensivo 3-4-3). C’è anche la panchina, con i calciatori pronti a subentrare se uno dei calciatori schierato titolare non dovesse giocare con il proprio club reale.

Le fantasquadre si sfidano generalmente con gli scontri diretti (dove ogni vittoria garantisce 3 punti e il pareggio 1), oppure con la modalità uno contro tutti, dove si concorre per avere la meglio rispetto agli altri in termini di punti ottenuti.

Le partite fantacalcistiche inevitabilmente seguiranno le giornate del campionato di riferimento. In Italia, ovviamente, si predilige puntare sulla Serie A, ma i fantasy game più diffusi si trovano in Inghilterra e sono basati sulla Premier League.

Esistono piattaforme di Fantacalcio gratis?

Certamente, ne sono tantissime. È possibile giocare al Fantacalcio in maniera del tutto gratuita, ma generalmente si preferisce mettere una piccola quota d’iscrizione e un gettone settimanale per rendere più gustosa la competizione. Mi raccomando: non esagerate! 😉 Di seguito, ecco alcune delle principali piattaforme attive gratuitamente:

Fantagazzetta.com: divenuta nel tempo una vera e propria istituzione del settore e attiva da oltre 10 anni. Il sito, oltre a proporre una valida piattaforma di gestione leghe, propone news aggiornate in tempo reale, uno store interamente dedicato al fantacalcio e di tanto in tanto anche dei divertenti concorsi a premi.

Fantasy Premier League: la piattaforma consente di partecipare al concorsone ufficiale del massimo campionato inglese e anche di creare delle leghe private. Imponente il numero di iscritti e proprio per questo motivo è difficilissimo riuscire ad andare a premi.

Goal Fantasy Football: ancora calcio inglese grande protagonista, con il popolare sito di informazione Goal che ha ideato una specifica piattaforma per consentire alle persone di creare le proprie fantasquadre. I punteggi, qui, sono ottenuti su base statistica.

Mister Calcio Cup: piattaforma ideata dal Corriere dello Sport per far divertire i propri lettori. Presenti due modalità: concorsone nazionale e scontri diretti con asta a busta chiusa. Entrambe molto interessanti.

Tuttosport League: come potete intuire dal nome, questa piattaforma è stata ideata dalla popolare testata di Torino, particolarmente attenta alle dinamiche di casa Juve e Toro. Anche in questo caso sono presenti le modalità concorsone e scontri diretti.

Webfantacalcio: la piattaforma ospita tantissime leghe pubbliche, tra cui alcune storiche che vantano una militanza piuttosto lunga. Presente anche il concorsone nazionale che mette in palio diversi premi davvero eccellenti.

Fantasy Bundesliga: non poteva mancare anche il gioco ufficiale del campionato tedesco. Si tratta di un fantasy game su base statistica, che consente all’allenatore di scegliere anche degli star player, uno per reparto, per veder crescere i loro punteggi in maniera più corposa.

Superscudetto: il gioco ufficiale di Sky, che rinnova ogni anno il proprio appuntamento con i fantallenatori. Il gioco non prevede modificatori, ma c’è la particolarità del capitano che bisogna tenere in grande considerazione. Durante l’anno si svolgerà anche la Coppa a scontri diretti.

Fantasy UCL: è possibile giocare al Fantacalcio anche in competizioni con pochi matchday a disposizione come la Champions, i Mondiali o gli Europei. Chiaramente, ci saranno dei regolamenti adattati ad hoc, che consentiranno di sostituire i calciatori eliminati.

LaLiga Fantasy: gioco ideato da Marca e il massimo campionato spagnolo. Ha una struttura di calciomercato piuttosto particolare, dove sono messi all’asta 6 calciatori al giorno, per cui c’è bisogno di una buona dose d’impegno su base quotidiana.

Wikipedia come definisce il Fantacalcio?

Ecco la definizione di base del Fantacalcio che fornisce la più grande enciclopedia online, Wikipedia:

Il fantacalcio è un gioco fantasy sul calcio, consistente nell’organizzare e gestire squadre virtuali formate da calciatori reali, scelti fra quelli che giocano il torneo cui il gioco si riferisce. Fu inventato da Riccardo Albini che, ispirandosi a un passatempo USA basato sul baseball (il Fantasy Baseball) lo pubblicò per la prima volta in Italia nel 1990 tramite le Edizioni Studio Vit. Alla stesura della versione definitiva del regolamento contribuirono anche Alberto Rossetti e Diego Antonelli.

Un grosso contributo alla popolarità del gioco fu dato dalla collaborazione col quotidiano La Gazzetta dello Sport, che a partire dall’estate 1994 ospitò il gioco sulle sue pagine, che fornivano le votazioni per calcolare i punteggi delle fantasquadre. L’iniziativa fu un grosso successo editoriale, in quanto ci si aspettavano circa 10.000 partecipanti, ma nel corso dell’anno si raggiunsero i 70.000 iscritti.

Il fantacalcio è molto diffuso sul web in tutte le sue varianti. In Italia è un marchio registrato di proprietà dal 2017 di Quadronica Srl, titolare della piattaforma Fantagazzetta.

Gioco del Fantacalcio, differenze tra Paesi

Il gioco è davvero particolare, perché è possibile personalizzarlo in ogni sua forma. In Italia si predilige il gioco classico con leghe a numero di partecipanti limitato, con rose piuttosto cospicue, pagelle date dai giornalisti e numero di moduli piuttosto vasto.

In Europa, invece, il discorso è diverso. Le varianti predisposte dall’Uefa per la massima competizione continentale consentono di scegliere un numero assai limitato di calciatori (14), non sono previsti scontri diretti (almeno nel concorsone generale) e i punteggi vengono dati su base statistica.

In Inghilterra si preferisce puntare su rose snelle da 15 calciatori (2 portieri, 5 difensori, 5 centrocampisti e 3 attaccanti) e anche qui i punteggi vengono decretati su base statistica, dando importanza anche a fattori quali numero di parate effettuate, contrasti e tiri.

In Svizzera si gioca con la locale Super League, si punta su 23 uomini ma per le partite bisogna scegliere 11 titolari e solo 4 panchinari. Esistono diversi bonus tattica suddivisi per reparto che sono in grado di alterare considerevolmente l’esito dei match.

Fantacalcio, come funziona la singola giornata?

Nel calcio odierno sempre meno partite vengono disputate in contemporanea. Proprio per questo motivo, le diverse piattaforme di fantacalcio hanno dovuto operare alcuni accorgimenti. Quali? Ad esempio dando la possibilità agli allenatori di operare sostituzioni durante i turni, come avviene per Mister Calcio Cup, Tuttosport League e il Fantasy Bundesliga.

In questo modo, gli utenti spesso tendono ad effettuare le proprie scelte sulla base del calendario di riferimento. Per cui, è importante studiare nei minimi dettagli il regolamento del gioco a cui vi iscrivete, per sfruttare ogni minimo fattore al 100%.

Fantacalcio online, cos’è e come funziona

Discorso a parte lo merita Fantacalcio-Online, volutamente non citato nell’elenco precedente. Si tratta probabilmente della piattaforma che consente il maggior numero di personalizzazioni  in Italia. L’ideale se volete creare una lega, con sito web, divisioni con promozioni e retrocessioni e regolamento curato nei minimi dettagli.

Il sito è in continua crescita e sta vivendo una fase di boom, soprattutto dopo essere stata una delle poche piattaforme in Italia a consentire di godere del Fantacalcio durante il periodo dei Mondiali. Oltre alla piattaforma fantacalcistica, è possibile trovare numerosi contenuti editoriali legati ai consigli e alle analisi sulle giornate calcistiche.

Recentemente sono state lanciate alcune novità, come l’allenatore in seconda, l’asta spy, gli expected gol ed expected assist.

Fantacalcio Kataweb, che fine ha fatto?

Molte persone che hanno avuto modo di provare il fantacalcio negli anni passati e che oggi vorrebbero continuare a coltivare questa passione, si chiedono dove sia finita la celebre piattaforma Kataweb dedicata al Fantacalcio. Sostanzialmente, non c’è più. O meglio: il marchio Fantacalcio è stato acquisito dalla società che gestisce anche il brand Fantagazzetta (Quadronica), per cui al momento il sito sta vivendo una fase di transizione.

Noi amanti fantacalcistici speriamo che possa essere funzionale all’avvio di un concorsone nazionale degno di questo nome, magari lanciato nella prossima stagione. Vedremo se riusciranno ad accontentarci 😀

Commenti
Caricamento...