Top 11 – 5° Giornata Serie A 2018-19

I migliori del weekend

0

Giornata di conferme in positivo e in negativo per le big del nostro campionato. La Serie A ci regala un anno dopo lo stesso scontro al vertice tra Juventus e Napoli, separate da appena 3 punti. Segue il sorprendente Sassuolo di De Zerbi con il miglior attacco della A, la Spal e la Fiorentina dei giovani. Continuano a risalire Inter, Lazio e il Parma di Gervinho. Stentano Atalanta e Milan, mentre la Roma stecca clamorosamente a Bologna perdendo per due reti a zero. Inizia a vincere convincendo anche l’Udinese di Velazquez liquidando il fanalino di coda Chievo Verona, che è in zona retrocessione con Frosinone (ancora zero realizzate) e il Bologna.

Vediamo la miglior formazione del weekend di campionato in base ai fantavoti di Fantagazzetta. Il modulo scelto è il 3-4-3.

Skorupski (Bologna) 7: Il portiere felsineo è a pari merito con il friulano Scuffet. Entrambi hanno meritato un 7 in pagella a suon di interventi provvidenziali contro la Roma, il portiere polacco, e contro il Chievo Verona il classe 96 dell’Udinese.

Mattiello (Bologna) 10: Prima gioia in A per il calciatore in passato colpito da gravi in infortuni. Ironia della sorte quando vestiva la maglia del Chievo si infortunò seriamente contro la formazione giallorossa, che nella giornata di ieri ha punito con il suo mancino sul secondo palo.

G. Ferrari (Sassuolo) 10,5: Dopo la sbandata contro la Juventus l’ex Crotone e Sampdoria sfodera una prova superlativa avendo il merito anche di sbloccare il risultato. Per il resto in qualità di difensore concede poco o nulla agli avanti empolesi.

Milenkovic (Fiorentina) 10: Ancora lui! Il giovanissimo difensore serbo si sta conquistando la titolarità, ma soprattutto sta attirando le sirene degli osservatori dei grandi club europei a suon di ottime prestazioni. Il suo stacco di testa vale il momentaneo 2-0 gigliato.

Verdi (Napoli) 10: Il nuovo azzurro sigla la prima rete con la nuova maglia al termine di una pregevolissima azione con Mertens. Un triangolo lungo che termina la sua corsa in rete, alle spalle di Sirigu. La nuova posizione sembra calzargli a pennello.

Milinkovic-Savic (Lazio) 11,5: Finalmente Sergej! Il serbo riesce a dar vita ad una prova finalmente soddisfacente con tanto di gol e assist. Ritrovare la fiducia e una condizione atletica di livello è il diktat del centrocampista biancoceleste.

Brozovic (Inter) 10: Il croato salva la banda Spalletti con un tiro sul gong che regala l’intera posta in palio ai nerazzurri. Prima gol stagionale e tanta fiducia per il prosieguo della stagione che può essere roseo solo cambiando l’approccio alla gara.

De Paul (Udinese) 11,5: Già quattro reti per il ventiquattrenne dell’Udinese che sta stupendo in queste prime giornate di campionato. Già eguagliato il numero di reti in carriera, merito anche della nuova posizione e dei nuovi schemi dell’Udinese in “salsa spagnola”.

Di Francesco (Sassuolo) 12,5: Dopo essere stato al centro della cronaca sportiva per la vicenda dello sputo di Douglas Costa riesce a prendersi il palcoscenico con una grande prova. Segna un rete di fino e fornisce un passaggio vincenti per i compagni. Che sia l’anno della sua consacrazione?

Immobile (Lazio) 13,5: Ciro is back! Finalmente riesce a segnare dopo alcune settimane di digiuno in campionato. Una doppietta scacciapensieri che gli serve come il pane per ripetere il bottino realizzativo della scorsa annata.

Insigne (Napoli) 13,5: Per lui vale lo stesso discorso di Verdi, ma stupisce ancor di più quanto sia focale al nuovo corso targato Carlo Ancelotti. Imprevedibilità e fiuto del gol, ma soprattutto tante giocate con i compagni e per i compagni. Doppietta e già quota 4 reti in 5 gare di campionato.

I migliori 11
Top 11
Commenti
Caricamento...