Top 11 – 7° Giornata Serie A 2018-19

I migliori della settimana

0

Giornata che ci restituisce la fuga della Juventus a punteggio dopo 7 giornate. A distanza di sicurezza, a -6, c’è il Napoli che è uscito sconfitto dal big match con i bianconeri. Segue la Fiorentina dei giovani con 13 punti guidata da Veretout e Biraghi malgrado qualche polemica arbitrale. A pari punti l’Inter in netta risalita e il Sassuolo. In sesta piazza il Genoa trascinato dal capocannoniere Piatek.

Bene la Roma nel derby capitolino, ora la Lazio dista solo un punto. Scaccia parzialmente la crisi il Milan con il successo sul Sassuolo, mentre il Parma dei velocisti conquista altri punti salvezza tra le mura amiche. In coda continua il momento difficile dell’Atalanta, così come quello dell’Empoli piombato in zona rossa dopo il successo del Bologna per 2-1 sull’Udinese.

Vediamo il miglior 11 della settimana secondo i fantavoti di Fantagazzetta. Il modulo è il 4-3-3.

Sepe (Parma) 7: Il portiere ducale dopo alcune uscite a vuoto, in senso figurale e letterale, si sta riprendendo a suon di porta imbattuta e di buone parate. Le stesse che sono servite per dire di no agli avanti empolesi nella gara di domenica al “Tardini”.

Biraghi (Fiorentina) 9,5: La prova del laterale mancino non era di quelle da incorniciare. In particolare soffre prima Gomez e poi Zapata quando parte da destra. Quando subentra Rigoni i pericoli diminuiscono sensibilmente e il suo voto lievita anche grazie alla punizione vincente.

Fazio (Roma) 8,5: Il difensore rimedia al pasticcio in occasione della rete laziale di Immobile svettando più alto di tutti e depositando il pallone alle spalle di Strakosha. Secondo gol in campionato dopo quello vano realizzato al Milan.

Bonucci (Juventus) 8,5: Rete importante quella del centrale bianconero che recide le residue speranze di rimonta del Napoli. Eppure su un suo errore in fase di costruzione sono state poste le basi del vantaggio partenopeo di Mertens. Deve ritrovare fiducia e giusti automatismi con Chiellini.

Kolarov (Roma) 10: Il grande ex della gara ha dimostrato ancora una volta di avere il piede caldissimo. Buona prova in fase di non possesso dove non soffre praticamente mai le scorribande di Marusic. Incisivo in zone offensiva e soprattutto su calcio piazzata quando firma il sorpasso giallorosso.

Lo. Pellegrini (Roma) 11: L’uomo che decide il derby non doveva neppure prenderne parte. Subentra al posto di Pastore e pochi minuti dopo con un colpo di tacco buca Strakosha. Poi guadagna la punizione calciata in maniera vincente da Kolarov e infine fornisce l’assist a Fazio per il 3-1 finale.

Veretout (Fiorentina) 10: La sua rete e la sua regia sono le poche note liete della sfida contro l’Atalanta. Riesce con la sua fisicità e la sua qualità a non soffrire troppo le discese avversarie. Annulla Pasalic che dà vita ad una prova incolore.

Linetty (Sampdoria): A sorpresa viene preferito nuovamente al ceco Jankto, uno dei colpi del mercato estivo della Doria. La sua prima rete stagionale è un buon biglietto da visita per i tanti fantallenatori che credevano nel suo scarso minutaggio dopo i tanti acquisti dei blucerchiati a centrocampo. Bene anche Kessié del Milan.

Suso (Milan) 13,5: Ritrova la gioia della rete in campionato dopo un’astinenza che durava da febbraio. Il primo gol, dalla sua mattonella, è la sua classica giocata che disegna un arcobaleno che termina la sua corsa all’incrocio dei pali della porta difesa da Consigli.

Piatek (Genoa) 13,5: Ancora lui! Sempre lui! Il centravanti polacco trova il settimo e l’ottavo gol in campionato con la doppietta siglata al Frosinone. Davvero un rullo compressore in grado di siglare 12 reti in 7 gare ufficiali tra campionato e Coppa Italia. Chapeau!

Mandzukic (Juventus) 13,5: Il centravanti che tutto vorrebbero per dedizione in fase difensiva e fiuto del gol che sembra essere nuovamente fiorito dopo una stagione di appannamento. L’intesa con Cristiano Ronaldo è delle migliori e la Juve può solo gongolare.

I migliori di giornata
Commenti
Caricamento...