Mantra 2019-2020, le novità della prossima stagione

Fantagazzetta annuncia con largo anticipo le novità della prossima stagione

0

La stagione sportiva 2018-2019 è appena entrata nel vivo ma c’è già chi pensa alla prossima, preannunciando le novità che caratterizzeranno la nuova annata. È il caso di Fantagazzetta, che in un lungo e dettagliato post, ha evidenziato cosa possono attendersi i fantallenatori per la nuova attesissima edizione dell’esclusivo fantasy game.

Mantra sostanzialmente avrà ora 5 coppie di moduli, declinabili con difesa a 3 e difesa a 4 (343/433 – 3412/4312 -3511 (new entry!)/4411 – 352/442 – 3421/4231), a cui si aggiunge l’interessante 4141 su ispirazione del Manchester City di Guardiola. Tutti gli schemi richiederanno l’impiego di 5 calciatori di movimento difensivi (Dd, Ds, Dc, E, M) e 5 offensivi (C, T, W, A, Pc).

Fantagazzetta ha provato a “pesare” le performance dei calciatori offensivi, con un rapporto potenziale che può essere semplificato in questo modo: 4 per i Pc, 3 per le A, 2 per W e T, 1 per le C. Ciò significa che lo sforzo compiuto quest’anno consentirà di garantire a tutti i moduli un potenziale offensivo pari a 12, rendendo più livellata la sfida e non dando vantaggi netti ad un modulo specifico.

Interessanti anche le novità apportate al 3421: fino a quest’anno è stato possibile schierare esclusivamente gli E sugli esterni. Da l’anno prossimo ci sarà spazio per un’ala W, oltre che per una A al posto di uno dei due trequartisti/ali.

Preview moduli Mantra 2018-2019
Moduli Mantra Experience

Esce di scena il 4222, fuso con l’attuale 4231, grazie alla possibilità di schierare anche un A al posto di una delle due tradizionali W, così come il 4321. L’albero di Natale avrebbe avuto di fatto un deficit di potenziale rispetto agli altri moduli, grazie proprio alla difficoltà di raggiungere il fatidico 12 di potenziale offensivo.

Maggiore rigidità è prevista a centrocampo, dove fino a quest’anno è stata concessa maggiore possibilità di alternanza M/C. Da l’anno prossimo non sarà così, visto che diversi moduli richiedono un elemento più offensivo (dunque C)  e la compresenza di uno più difensivo (M). Di fatto, però, cambia poco visto che in lista generalmente sono inseriti ben pochi M puri. Da l’anno prossimo, quindi, aspettiamoci qualche listato M puro in più come Bakayoko e Rincon.

A gran richiesta ci sono buone possibilità che venga introdotto il modificatore di difesa, basato sui voti dei 5 calciatori difensivi presenti in ogni schema (quindi tenendo in considerazione anche E ed M). In corso di valutazione, invece, la ridefinizione del ruolo di alcuni esterni che negli ultimi anni si sono sempre disimpegnati come esterni in una linea a 3 di difesa, come Ansaldi e Hateboer che potrebbero diventare E puri.

Commenti
Caricamento...