Come ho vinto una maglia del Napoli con Sportito

Avvenuta la consegna dei premi del concorso 2018-2019

0

Come ogni anni testo diverse piattaforme di fantacalcio per divertirmi innanzitutto, ma anche per condividere con voi le mie impressioni e i consigli per rendere al meglio, provando a portare a casa un premio. Tra le tante piattaforme che ho avuto modo di provare, c’è stata anche Sportito, che mi ha incuriosito al punto da spingermi a proseguire l’avventura sul sito ben oltre la fase di test iniziale.

Cos’è, dunque, Sportito? È una piattaforma di Daily Fantasy Sports, che offre l’opportunità di misurare la propria competenza in ambito calcistico avendo la possibilità di formare fantarose. Il gioco si differenzia dal classico fantacalcio per la frequenza dei vari mini tornei, che hanno una cadenza quotidiana. I punti ottenuti nei singoli tornei si sommano e sono funzionali alla classifica generale, quella fondamentale per riuscire ad entrare in zona premi.

Nel concorso 2018-2019 Sportito ha premiato i primi 30 classificati e io sono riuscito a posizionarmi al decimo posto, pur partendo con un discreto ritardo rispetto a diversi altri utenti. Di seguito, l’immagine della classifica delle prime 10 posizioni.

Top 10 Sportito
Classifica Sportito

Ho visto migliorare il gioco durante l’anno con innovazioni che hanno sensibilmente aumentato la qualità dell’esperienza sulla piattaforma. Dall’introduzione della mini-panchina a quella delle formazioni ufficiali prima della gara, passando per vari miglioramenti di natura grafica. Insomma, il sito ha mostrato una notevole vitalità ed ha consentito di a centinaia di fantallenatori di sfidarsi con un prodotto basato, per ora, esclusivamente sul calcio.

Sono riuscito a vincere una maglia ufficiale da gara (home) di una squadra di Serie A. Ho scelto quella del Napoli, la mia squadra del cuore. Il premio è arrivato a metà luglio, ma già nelle settimane precedenti ero stato avvisato dell’arrivo della maglia. Per cui grande tempestività e affidabilità, nonostante le inevitabili incombenze burocratiche.

10 consigli per rendere al meglio su Sportito

Quali sono stati, nel complesso, i fattori che mi hanno consentito di spuntarla su centinaia di manager? Di seguito 10 elementi cruciali da non trascurare. 

1 – Partecipare a tutti i tornei: avere costanza ed essere presenti a praticamente tutti i tornei è indispensabile per poter avere chance di vincere premi. La classifica generale, per il concorso a premi 2018-2019, è stata stilata sulla base del punteggio ottenuto nei singoli tornei. Per cui, è stato indispensabile essere presenti con una formazione in tutti i tornei, dal momento dell’iscrizione in poi.

2 – Leggere il regolamento: sembra una banalità, non lo è. Leggere bene il regolamento e cercare di capire gli spiragli per sfruttare al meglio il proprio potenziale predittivo è fondamentale per vincere premi. Si tratta del primo passo fondamentale per cercare di far rendere al massimo le proprie fantarose. Questo vale per il concorso di Sportito, ma anche per tutti gli altri.

3 – Analizzare le rose dei vincitori: un buon modo per migliorarsi è quello di osservare le formazioni dei migliori. Il sistema consente di guardare gli 11 schierati da altri manager, per cui è possibile sfruttare questa feature utilizzandola come un’utile modalità d’apprendimento.

4 – Effettuare scelte data driven: creare rose competitive non è semplice. I calciatori vanno scelti con cura, possibilmente sfruttando i dati più che le emozioni e le sensazioni. Il passato recente di un calciatore può fornire utili indicazioni sulla schierabilità.

5 – Prendi il tifo… e mettilo da parte: non bisogna mai lasciarsi condizionare dalla propria fede calcistica. Per cui, bisogna ragionare in maniera serena, non inserendo troppi beniamini in rosa. Attenzione anche al processo inverso: non bisogna neanche evitare del tutto i calciatori della propria squadra del cuore. C’è la necessità di essere equilibrati e scegliere i calciatori con sapienza.

6 – Utilizzare fonti attendibili per le probabili formazioni: le formazioni di solito vengono ufficializzate circa 60 minuti prima del fischio d’inizio dell’arbitro. A volte, può capitare che Sportito non aggiorni le formazioni in tempo reale, per cui per una questione di ottimizzazione di tempo, è preferibile anche servirsi di altre fonti. Personalmente ho usato spesso gli account ufficiali Twitter delle varie squadre.

7 – Guardare (quando possibile) le partite: visionare in prima persona le partite può essere utile per scovare nuove tendenze statistiche da approfondire. Personalmente faccio grande attenzione alla propensione al tiro dei vari calciatori, cercando poi conferme (o smentite) nei dati, analizzandoli tramite tante piattaforme gratuite disponibili, come SofaScore o WhoScored.

8 – Essere organizzati: a volte può capitare di dover preparare 3 -4 squadre nel giro di un’ora. Il tempo c’è, ma chiaramente a volte potrebbero esserci impegni a pregiudicare la tranquilla preparazione dei match. Il mio consiglio è quello di impostarsi dei promemoria dei vari tornei tramite Google Keep, in modo tale da ricevere le notifiche con un buon margine di preavviso.

9 – Valutare bene il modulo: non è detto che il 3-4-3 sia sempre il modulo preferibile durante le competizioni. Mi è capitato più volte di preparare tornei singoli basati su una sola partita, dove si sono affrontate due squadre con sistemi di gioco ad una punta. Inevitabile, dunque, pensare ad un cambio tattico, preferendo magari un centrocampista in più ad un attaccante.

10 – Non abbattersi: possono capitare momenti negativi, anche per chi come me è abbastanza esperto in termini di fantasy games. Ma se si agisce con attenzione e grande organizzazione, i risultati non tarderanno ad arrivare. Ciò che conta è l’obiettivo sul lungo periodo.

Commenti
Caricamento...